Letizia, i suoi primi 40 anni

Letizia di Spagna è arrivata al traguardo dei suoi primi 40 anni. È una delle nuove principesse, è la mamma felice di due splendide bambine e la moglie – si presume soddisfatta – di un uomo affascinante che probabilmente sarà re di Spagna, ma lei, Letizia Ortiz Rocasolano in Borbone, non ha sempre l’aria serena. La crisi degli anta? Forse, visto che il 15 settembre la principessa delle Asturie festeggia le sue prima quaranta primavere. 

09-Principes-Asturias--a

Le nuove foto ufficiali di Letizia, diffuse in occasione del quarantesimo compleanno, sono tutte nel sito della Casa real (che ne detiene il copyright).

01-Principes-Asturias--a

07 Principes Asturias

16 Principes Asturias

Non ci sarà una festa come quella organizzata in Olanda per i 40 anni di Máxima Zorreguieta: la Famiglia Reale spagnola ha sempre celebrato in privato i compleanni dei suoi membri e non saranno un’eccezione i 40 anni che Letizia Ortiz compirà il 15 settembre. La Casa Reale ha previsto, semplicemente, la diffusione di alcune fotografie della Principessa delle Asturie in compagnia del marito e delle due figlie. Sembra che verrà diffuso anche un comunicato, in cui Letizia traccerà un bilancio personale dei suoi otto anni da Principessa. Se fosse confermata questa notizia, saranno le sue prime parole dirette agli spagnoli, da futura regina.
Letizia non ha mai concesso interviste ai media ed è per questo la principessa consorte più sconosciuta d’Europa, quella su cui è più facile imbastire eggende e cattiverie, che non contribuiscono a farla amare. Perché questo silenzio? In realtà non è colpa sua: tradizionalmente la Famiglia Reale spagnola non si è mai prodigata sui media, protetta da quel pacto del silencio che serviva a consolidare democrazia e monarchia e che chiedeva solo le sorridenti foto estive da Palma di Maiorca.
Ma è anche vero che ogni volta che ha avuto contatti con i giornalisti, Letizia ha rilasciato battute che hanno suscitato perplessità. Memorabili sono soprattutto due. Una detta un paio di anni fa alla cena organizzata dall’Associazione delle Stampa di Madrid per consegnarle il premio Garbanzo de Plata: “Io sarò regina e mia figlia Leonor mi succederà”. L’altra a una giornalista di El Mundo, durante le vacanze a Palma di Maiorca: “Tu credi che queste siano vacanze “private”?! hai una soluzione? be’, io neanche”. La prima testimonia una certa malafede dinastica: è vero, sia lei che Leonor saranno regine, ma Leonor succederà a suo padre Felipe, come regina di diritto, Letizia sarà semplicemente regina consorte. Non è la stessa cosa e lei dovrebbe averlo chiaro. Quanto alle vacanze “private”, che la Principessa continua a esigere, nonostante abbia a propria disposizione il complesso maiorchino di Marivent, quando la maggior parte degli spagnoli non può neanche pensare di andare in vacanza, c’è poco da dire: è una delle frasi che più le rinfacciano.

11 Principes Asturias

Converrà, alla Casa Reale spagnola, che Letizia rilasci prima o poi un’intervista, visto quello che dice quando la mandano sola? L’impressione è che alla Zarzuela non si fidino di lei: è la principessa consorte che viaggia meno all’estero da sola e che ha un’agenda di lavoro indipendente ridotta ai minimi termini, nonostante, sulla carta, sia una delle eredi al trono più preparate nel rapporto con i media, essendo una ex giornalista.
In questi giorni le principali testate spagnole hanno iniziato a celebrare il 40° compleanno della Principessa con servizi e sondaggi ad hoc. El País la considera il valore aggiunto di una monarchia in sofferenza a causa degli scandali di corruzione di Iñaki Urdangarin e dei passi falsi dello stesso re Juan Carlos, tra battute di caccia, amanti e cadute. I commenti dei lettori all’articolo sono, come sempre accade, molto meno lusinghieri per Letizia.
Colpisce in particolare il sondaggio di La otra crónica, il supplemento del sabato di El Mundo, secondo il quale il 53,3% degli spagnoli ritiene che Letizia abbia rispettato le aspettative su di lei e solo il 13% si sente deluso; sono percentuali decisamente positive, ma diventano devastanti se, come fa La otra crónica, si paragonano a un analogo sondaggio del 2009: allora era l’81% degli spagnoli a essere soddisfatto della futura regina e solo l’8% non aveva un’opinione (oggi è il 33%). Il crollo della fiducia nella Principessa testimonia la crisi della Monarchia in Spagna, senza dubbio.
Ma lo scollamento tra i sondaggi e le opinioni che si ascoltano por la calle, nelle strade, su Letizia, mi ha sempre impressionato. Trepa (arrampicatrice) è l’aggettivo che ho sempre sentito più utilizzato nei locali e nelle conversazioni quando si parla di lei; i seguenti non sono più gentili: arrogante e superba. E’ molto difficile imbattersi in uno spagnolo che manifesti simpatia per la futura regina. A me non è mai successo.
Perché quest’antipatia? In fondo Letizia non ha sbagliato molto da quando è Principessa, a parte qualche libertà di protocollo e di abbigliamento, peccati veniali, se vogliamo essere corretti, giusti per dare argomento alle inutili chiacchiere dei magazines televisivi e dei numerosi forum della Rete che amano odiarla, ma non per suscitare preoccupazione istituzionale. Da un punto di vista istituzionale Letizia è sempre stata corretta, rappresenta il suo ruolo con dignità, accompagna Felipe mantenendo il dovuto secondo piano, ha dato due eredi ai Borboni, legge con professionalità i discorsi che le preparano e non teme di usare il catalano o il linguaggio dei segni per apparire più vicina e conquistare simpatie per la Corona. Ma non riesce a farsi amare. La tradiscono la sicurezza in se stessa e il carattere volitivo, l’impressione che domini il Principe, imponendogli frequentazioni e stile di vita piccolo-borghese, invece di adattarsi lei a quelli di lui.

02 Principes Asturias

Non l’aiuta il perfezionismo, che la fa essere sempre tesa nelle apparizioni pubbliche e che la spinge a ricorrere addirittura alla chirurgia estetica, pur di migliorarsi. Per questi 40 anni imminenti circolano già battute feroci. “La Principessa è irriconoscibile, non perché sia invecchiata, ma perché si è operata”.
C’è in lei un malinteso rapporto con la sua nuova condizione (che non è una professione), per cui, come sottolineano in molti forum di internet, “crede di essere una celebrity e non la futura regina”. Sono le celebrities che chiedono vacanze “private”, che vogliono apparire sempre giovani e affascinanti, che esigono che la stampa distingua tra vita pubblica e privata. Le Famiglie Reali non lo fanno, non possono farlo: si è sovrani o eredi al trono tutto il giorno e il finesettimana non è libero, come invece pretende la Principessa delle Asturie.
Non la aiutano neanche le costrizioni della Casa Reale. Quando Letizia è stata presentata agli spagnoli aveva divertito con il suo carattere spontaneo, la sua sicurezza e la famosa frase che aveva detto al Principe: “Fammi finire!” Una frase che in tanti non le perdonano ancora e che, invece testimoniava la sua spontaneità. Da allora, probabilmente ripresa dalla Casa Reale, non ha più avuto quella leggerezza sorridente e si è rifugiata nella distanza, nel perfezionismo, apparendo fredda, altera e arrogante.
Ripensando a questi suoi otto anni da Principessa, senza grandi errori, ma neanche senza grandi successi e, soprattutto, peccato grave, senza aver conquistato il cuore degli spagnoli, probabilmente era auspicabile un’intervista, come quelle che le “colleghe” europee usano rilasciare di tanto in tanto. Magari a TVE, la tv pubblica per cui presentava, bellissima e sicura, come non è più stata da Principessa, il telegiornale delle 21, magari a EFE, l’agenzia di stampa spagnola, così da non causare polemiche tra le testate più importanti. Un’intervista alla futura regina se la meritano gli spagnoli, per conoscerla finalmente e per capire cosa ha significato per lei questo traumatico cambio di vita. E se la merita, in fondo, anche Letizia, per raccontare, finalmente, inquietudini, difficoltà e speranze con cui affronta i 40 anni e la sempre più vicina ascesa al trono. Che la Casa Reale sprechi questo 15 settembre è un vero peccato.

 

Letizia e Felipe sposi
Letizia e Felipe sposi

Letizia1

 

 

Letizia e Felipe a Stoccolma al matrimonio della principessa ereditaria Victoria
Letizia e Felipe a Stoccolma al matrimonio della principessa ereditaria Victoria

 

 

 

 

Letizia e Felipe a Londra alla festa che ha preceduto le nozze di William e Kate
Letizia e Felipe a Londra alla festa che ha preceduto le nozze di William e Kate

 

 

 

Previous Post

Grace di Monaco, l'indimenticabile principessa

Next Post

William & Kate: nessuno è perfetto...

error: Content is protected !!