Carlo XVI Gustavo e Silvia di Svezia: lui la tradisce e lei si toglie la fede

Il re di Svezia, Carlo XVI Gustavo, molto probabilmente mette le corna alla moglie, la regina Silvia di Svezia. Da anni. Non da quando la bellissima consorte è un po’ invecchiata e lui invece – leggermente più giovane – nonostante tutto si sente ancora un galletto. La legittima consorte, splendida ma borghese, sposata, appena diventato re, rompendo con tutte le tradizioni familiari, pare sia stata allegramente tradita fin da subito. Scusate sono cruda e diretta, ma il tema del giorno in materia di royal è proprio questo. Ne parlano tutti anche le testate serie, tipo La Repubblica e il Corriere della Sera. La regina Silvia, dicono sia tristissima, ma è un po’ difficile capire davvero quale sia il suo stato d’animo a causa di un viso immobilizzato dalla chirurgia estetica. Però si è tolta la fede e questo, secondo gli osservatori, potrebbe essere l’inizio della fine. Per la coppia reale e per Carlo XVI Gustavo, costretto al pensionamento anticipato da uno scandalo di vaste dimensioni. E che persino nella pur tollerante e libera Svezia l’opinione pubblica sia decisamente contrariata dalle abitudini libertine e goderecce del sovrano, la dice lunga sugli stati d’animo. E se si mettiamo sopra anche la relazione del secondogenito Karl Philip con una nota spogliarellista la misura è colma.  

Si parla di amicizie pericolose (con un noto gangster), di foto molto compromettenti, di festini a luci rosse e la popolarità del sovrano, mai al top, adesso è proprio in caduta libera, quindi una abdicazione con passaggio delle consegne a Victoria, sposa felice, ragazza più o meno serena, ma di certo profondamente cosciente del ruolo e dell’impegno nei confronti della nazione, appare sempre più probabile.

Da qualche parte ho letto che i Bernadotte – la dinastia svedese trae origine da un maresciallo di Napoleone originario di Pau in Guascogna diventato erede dei Vasa – sono piuttosto focosi a causa del loro sangue meridionale. Si va bene, arrampichiamoci sugli specchi. Jean-Baptiste, il primo della stirpe, marito della celebre Désirée Clary si era dato molto da fare (fra le sue conquiste la bellissima Juliette Récamier) sia a Parigi che a Stoccolma, suo figlio Oscar I aveva un’amante ufficiale e due figli illegittimi accanto alla famiglia regolare, ma è una regina consorte a far parlare molto di sé.

Victoria e Gustavo V re di Svezia
Victoria e Gustavo V re di Svezia

Victoria di Baden (1862-1930), regina di Svezia accanto a Gustavo V, nonché trisavola dell’attuale sovrano, infatti ha avuto una intensa relazione con Axel Munthe, medico, scrittore e filantropo svedese. Innamorato dell’Italia e soprattutto folgorato dalla bellezza dell’isola di Capri, Munthe acquista un piccola casa in rovina, con annessa cappella dedicata a San Michele, che restaura a poco a poco con i risparmi del suo lavoro di medico. Finito il denaro, ma non ancora completata la dimora, che nelle intenzioni del proprietario deve essere “un monumento dello spirito seguendo il principio per il quale l’anima ha bisogno di più spazio del corpo”, Munthe su il consiglio dell’ambasciatore di Svezia a Roma apre un ambulatorio nella capitale. Il medico svedese, noto per le sue teorie all’avanguardia, ma anche perché cura gratis i poveri e raccoglie fondi in favore di mense, orfanotrofi e ospedali per bambini, è ricercatissimo e molto apprezzato.

I proventi del suo lavoro diventano in breve più che sufficienti per far fronte a tutte le necessità e quello che inizialmente doveva essere solo un rifugio, diventa una costruzione imponente, una casa museo, arricchita da opere d’arte e preziosi reperti archeologici, di cui la zona era ricchissima per essere stata sito di una sontuosa villa, probabilmente appartenuta all’imperatore Augusto. La cappella diventa il suo studio, dove raccoglie libri, opere d’arte e un grande pianoforte. Grande amante degli animali, Munthe accoglie nel parco di piante rare ed esotiche che circonda la dimora numerosi cani i quali vengono curati con la stessa affezione dei suoi più importanti pazienti. Villa San Michele diventa presto il centro di un vero movimento spirituale. Vi arrivavano da ogni parte del mondo scrittori, pittori, filosofi, sovrani, alla ricerca della felicità e della salute. Munthe che dei suoi pazienti cura non solo il corpo, ma anche l’anima, nel 1892 diventa il medico personale della principessa ereditaria Victoria (regina dal 1907) la cui salute cagionevole desta non poche preoccupazioni. Il clima scandinavo non è certo l’ideale per una donna indebolita da tre gravidanze difficili, sofferente a causa di frequenti bronchiti e forse persino tubercolotica. Probabilmente Victoria è anche un tantino depressa, come la celebre Sissi, e la terapia di Munthe è semplice: clima mediterraneo, moto, buona compagnia, che sono sempre un ottimo rimedio per quella strana patologia che allora veniva definita “nervi fragili”. Inoltre non è un mistero per nessuno che il matrimonio fra l’erede del regno di Svezia e la principessa tedesca colta e raffinata, è molto infelice, lui forse è gay ed ha una sola passione, il tennis, sport che ha scoperto durante una viaggio in Inghilterra. Sui campi della Costa Azzurra, dove soggiorna quasi tutti gli inverni, il futuro re gioca quasi da professionista (ai tornei partecipa con lo pseudonimo di mister G.), dunque una separazione ufficiosa dalla moglie, con la scusa della salute, è assolutamente benvenuta.

In un’epoca che ancora non conosce la penicillina chi se la può permettere sverna al caldo e Capri, guarda caso, è l’ideale. Dal 1910 la regina su consiglio del suo medico trascorre lunghi periodi sull’isola dove acquista la piccola e spartana villa Caprile. Victoria e Munthe ogni giorno fanno lunghe passeggiate, spesso portando uno dei cani al guinzaglio, visto che l’amore per gli animali è uno dei punti in comune fra la sovrana e il medico. Anzi lei è al fianco del medico nell’impegnativa impresa di strappare al proprietario il monte Barbarossa, sulle cui falde ogni primavera e autunno i cacciatori fanno strage di uccelli. Pagato una somma esorbitante, il monte va a completare il grande sogno, e diventa un eden dove gli uccelli possono liberamente sostare nei lunghi viaggi migratori. Musicista di alto livello, profonda conoscitrice delle opere di Wagner, Schubert e Liszt, Victoria non di rado si siede al pianoforte quando Munthe organizza dei concerti a San Michele. “Fuggo la neve come le rondini” scrive la regina che aggiunge “se non passassi l’inverno a Capri, morirei”. Munthe come già in altri casi, non mantiene un distacco professionale dalla sua paziente e la regina di Svezia sviluppa una profonda dipendenza nei suoi confronti visto che, fra l’altro, il problema è in parte anche di natura psicologica. La regina trascorre gli ultimi 20 anni della sua vita in compagnia di Munthe, con l’unico intermezzo della I Guerra Mondiale, quando il medico non potendo accettare di trovarsi dalla parte della Germania, collabora con la Croce Rossa inglese, mentre Victoria propende per la nazione da cui proviene. Furono amanti? Difficile dirlo, certo è che il rapporto tra di loro fu talmente lungo ed intimo da alimentare il pettegolezzo e a giudicare dalle lettere che si scrissero, il coinvolgimento fisico non si può escludere del tutto.

Gustavo V, che sopravvive di 20 anni alla moglie, non sembra se ne sia mai dato molta pena. Il suo regno segna il trionfo definitivo del parlamentarismo e il sovrano viene definitivamente relegato ad una funzione essenzialmente rappresentativa a partire dal 1914. Questo consente al re-tennista di passare lunghi mesi fra Cannes e Nizza dove è un assiduo dei campi di terra rossa sui quali si confronta con tutti i grandi campioni dell’epoca. Poco propenso a prendere posizione, Gustavo V (che contribuisce non poco a tenere la Svezia fuori dai due conflitti mondiali) negli anni bui del nazismo si impegna attivamente ed in prima persona per la salvezza di molti suoi compagni di gioco. Il tedesco Von Cramm, implicato nel fallito attentato ad Hitler del 1944, riesce ad espatriare in Svezia e Borotra arrestato nel 1942 dalla Gestapo evita la pena di morte solo grazie ad un intervento diretto di Gustavo V.

 Questo post è in parte la rielaborazione di un vecchio articolo che mai come ora mi sembra attuale. Uno scandalo che fa dimenticare le romantiche nozze della principessa ereditaria Victoria celebrate quasi un anno fa.

Ci tengo a ringraziare tutti i lettori che mi hanno segnalato questa news – un po’ triste e anche se vogliamo per noi davvero “poco straordinaria” poiché in questo periodo In Italia gli scandaletti sessuali non mancano – ed in particolare Jacopo Amedeo, il nostro Jam, che mi ha mandato un sms stamani, rischiando anche di finire fuori strada, e Alessandra di Menù Turistico cla quale  mi ha spedito un link molto interessante. A proposito, Alessandra sarà presto guest star qui con un post sulle nozze di Monaco.

Comments ( 92 )

  • elettra

    Giugno 9, 2011 at 9:19 pm

    Questa villa di cui si parla è ancora di proprietà dei sovrani e pare che proprio lì Victoria e Daniel abbiano deciso di rompere gli indugi e presentarsi a Stoccolma parlando di matrimonio…Ho seguito quest’inverno un servizio su SKY in cui un’ architetto che l’ avava ristrutturata ne decantava interni ed esterni parlando di prpietari molto altolocati senza mai nominarli….un vero incanto!!!!
    Insomma come ho scritto stamane, pensavo che il matrimonio fosse stato per amore invece leggendo queto post sembrerebbe che non siamo lontani dalla situazione di Carlo e Diana:corna subito! con l’aggravante che qui non c’era nessuna imposizione…..
    Carlo Gustavo mi sembra il degno figlio di sua madre , la principessa Sybilla.: una faccia senza espressione e senza sorriso..
    …e pensare che quando era giovane mi piaceva perche lo si poteva trovare con il nonno e la cugina Margaretha a Cerveteri o Tarquinia a crcare tombe etrusche… (una volta ho Incontrato il nonno sdraiato per terra a spolverare con un pennello un bucchero ) mi sembrava tutto così semplice e normale….
    Mi viene in mente quel gesto che fece durante il pranzo di nozze della figlia:cogliere una rosa dall’addobbo e offrirla alla moglie dato che era anche il suo anniversario di nozze!! Oh mamma ma che tristezza , che falsità …..ma il mondo è questo !!??

  • Matteo

    Giugno 9, 2011 at 9:34 pm

    E che dire. La storia dei Bernadotte è affascinante, ricca di tanti personaggi interessanti. Già il Maresciallo di Napoleone che (oltre a sposare la sorella della Regina Julie di Spagna) è riuscito in un modo o nell’altro a farsi riconoscere erede del Re Carlo XIII mettendo da parte il figlio dell’ex Re Gustavo IV a cui non è mai andata giù. Questo chiaramente dopo aver voltato le spalle a Napoleone che l’aveva creato. Diciamo definibile un secondo Murat, con la differenza che il trono l’ha mantenuto.

    Una cosa che mi ha sempre colpito è che (non so sarà il freddo) è che vivono molto a lungo, in particolare gli uomini (che di solito è il contrario). Mister G., il tennista, è arrivato (sul trono) fino a 92, quasi 91 il figlio Gustavo VI. E probabilmente se non fosse stato per l’incidente del padre l’attuale re potrebbe essere sul trono da una decina d’anni piuttosto che da quasi 40…. Gli zii del re, il duca di Uppland quasi 95 e la regina Ingrid 90, mentre il duca di Dalercalia viaggia attualmente sui 95 e la duchessa di Halland sui 96… . Lennart duca di Smalandia (cugino dle padre) visse 95 anni, quasi 96 il prozio Oscar duca di Gotland (suo fratello Carlo di Vastergotia “solo” 90). Era un po’ che volevo controllare questa cosa e ora ho colto l’occasione per andare a controllare un po la genealogia.

    Qualcuno sa dirmi un libro dove si parla del conte Foltke Bernadotte?

    Forse dopo anni che i giornali parlano a caso di un’abdicazione di Elisabetta II, questa volta ci stanno andando davvero vicini.

  • Alex

    Giugno 9, 2011 at 10:47 pm

    Grazie Marina per il post, ci voleva proprio, non si può tacere purtroppo! Come dicevo, una vicenda squallida e triste, per la monarchia, la nazione e per i famigliari, in particolare la regina Silvia e le figlie. Se il fardello sulle spalle di Victoria era già pesante, adesso raddoppia. Ripensando al re che durante il ricevimento di nozze di Victoria offre una rosa alla moglie in occasione del loro anniversario di matrimonio, tutto sembra una finzione; si è voluta dare, con una regia perfetta ed accurata, l’immagine di famiglia felice, così distante ahinoi dalla realtà.

    Alessandro

  • chiaretta

    Giugno 10, 2011 at 6:20 am

    Tutti abbiamo ripensato al gesto della rosa:bellissimo ma…falso?? Ancora mi dovevo riprendere dal bel Jonas che tradisce Madeleine dopo il fidanzamento ufficiale (ma dove si è visto mai che stai per sposare una principessa e non solo le fai le corna ma ti fai pure sgamare?)…

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 10, 2011 at 7:57 am

    si la svezia…. rischia… un collasso monarchico….

    speriamo bene!!! la coppia reale era sempre apparsa felice, serena, vera… e questa è forse la cosa che più fa male ai tanti che ne sono delusi…(penso). Vero è che pure lui è un uomo con le sue debolezze… non faccio critiche alle sue scelte … c’è di peggio…dico solo… che beh doveva aspettarsi prima o poi che accadesse…. certo a pensare ai secoli passati: papi, re, imperatori, imperatrici…. e loro abitudini sessuali, amanti ufficiali e non, figli illegittimi, amori-veleni-omicidi, ragion di stato che costringevano a cose turpi… beh mi chiedo…ma un po di libertà, senza che questa abbia mai (spero) fatto del male da un punto di vista legale o fisico a qualcuno…in fondo… non è solo una cosa di famiglia tra lui e la povera moglie ( che in caso è l’unica e doversi inorridire ? e sentir tradita? )
    il paese ha avuto il suo perfetto ( o quasi…) re, la famiglia reale da rotocalco….
    boh mi sembra che sia un po tutto macchinoso e forse…macchinato ( scusato il termine un po cacofonico)….certo le responsabilità, la dignità reale…etc etc… ma proprio xke ci sono tanti obblighi…. forse un po di “svago in libertà era x lui fonte di -anti stress- “…ma cmq è un “pour parler ” ovvio….
    OGNI PAESE IN QUESTO PERIODO HA I SUOI SCANDALI SESSUALI e non aggiungo altro….:-)))

    mi spiace x silvia, che è stata una “grace” perfetta x anni….e non era nemmeno un attrice…. quindi forse a veder bene, silvia la più amata dal popolo, dello stesso re legittimo…beh qualcosa di forte e buono lo ha fattto e lasciato…. questo forse salverà un po di dignità….

    mi chiedo…se questa facciata di perfezione nascondeva altro…e forse all’epoca, la malattia che ebbe Victoria, non fosse anche quella frutto di verità nascoste…?!?! o magari l’imbarazzo di daniel suo marito…. è proprio legato al fatto che sa già che tra poco gli tocca ben altro che fare giretti x il mondo a stringer mani!?!?

    karlPhilip…. beh l’amore è cieco… ( a differenza della sfiga…che ha una mira perfetta:-)) ma ricordiamo il principe Andrew di G.Bretagna e Koo Stark… andarono per anni….
    e scusate citerei: martha scavronska (donna di facili costumi, amante di Mensikov….) poi moglie di Pietro I di Russia e dopo la sua morte Caterina I di Russia…madre della grande Elisabetta I e di Anna madre di Pietro III (dal quale DOVREBBERO discendere i Romanov ) marito di Caterina II…
    scusate la l’ho scritto x dire…che in fondo…. siamo pieni nella storia di esempi….

    molti ricordi di personaggi come Agnès Sorel, la maintenon, montespan, la vallière,,,,,etc… e da molte discendono le tanet famiglie reali…. unitesi nel tempo…con altre famiglie…e via dicendo…

    quindi la storia si ripete….(in altro modo Forse) ma come da sempre….

    non mi scandalizzerei troppo!!
    a limite proverei un po di compassione x tutti…anche xke credo che al ns carlo XVI (numerale che a quanto pare non porta fortuna ai re…. pensate alla rivoluzione francese….. e che ci pensi il vaticano)…:-)) ormai dopo lo scandalo..non si alzerà più nemmeno un ciuffo di capelli:-)) vabbè ho scritto molto.. ora prendo il caffè magari rileggendo…. me ne pento pure…

    una buona giornata a tutti e un abbraccio a marina:-))

    j

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 10, 2011 at 8:04 am

    ops chiudo con una chicca:

    CATERINA II di russia che manco era russa…… lasciando perdere su come è arrivata al trono…. aveva nel suo palazzo di tzasrkoe selo, un appartamento segreto ( di cui pochi anni fa hanno ritrovato alcuni pezzi segreti venduti qua e la,,, completamente decorato di vagine e peni…. etc etc etc…. ed è famosa per aver speso all’epoca x i suoi amanti la cifra esorbitante di 92 milioni di rubli)
    faceva molto freddo???

    j

  • sisige

    Giugno 10, 2011 at 8:49 am

    Non pensavoa ssolutamente che fossero arrivati a questi livelli di guai…forse mi sono persa qualcosa, mi sembrava che il re si fosse messo in ”carreggiata” e che il peggio appartenesse al passato. Mi spiace per Silvia che adoro.

  • marina

    Giugno 10, 2011 at 10:49 am

    consoliamoci con Kate. eccola ad un evento benefico con un abito bellissimo e scarpe altrettando favolose.
    http://myroyal-myroyals.blogspot.com/2011/06/willam-kate-at-ark-gala-dinner.html

    http://myroyal-myroyals.blogspot.com/2011/06/kate-middleton-duchess-catherineand-lk.html

    le trovo un unico difetto, la totale assenza di fianchi, è un po’ androgina, ma ciò non toglie nulla alla sua bellezza e classe e stile, anzi…

  • Angie

    Giugno 10, 2011 at 11:47 am

    Anch’io concordo con quelli che dicono di non scandalizzarsi troppo. La prima cosa che ho pensato sentendo la notizia è stata che non è proprio cambiato nulla nel corso dei secoli, nemmeno adesso che i reali sono più liberi di scegliersi i mariti e le mogli.
    Mi dispiace molto per la regina Silvia e per le figlie, ma credo che sapessero tutto anche prima, solo visto che ora la cosa è pubblica, hanno anche un peso maggiore da sopportare.

  • paola

    Giugno 10, 2011 at 2:41 pm

    sulla questione la penso esattamente come Jam, dispiace per la regina Silvia ma sono cose sempre successe nelle corti reali, re e anche regine nei secoli passati non si sono fatti mancare niente 😀 (naturalmente non tutti, non ce lo vedevo per es. Baldovino a fare delle orge!! :D).
    Ma noi siamo abituati a una concezione borghese e moralmente rassicurante dei regnanti, che ha preso piede nell’ottocento soprattutto con la regina Vittoria, ma prima… ne sono sempre successe di tutti i colori! per dirla con Victor Hugo, “il re si diverte” o almeno si divertiva perchè nel caso del nostro Carlo gustavo lo vedo piuttosto spennacchiato (ma poi chissà il lupo perde il pelo ma non il vizio).
    Anche a me è venuta in mente Caterina di Russia (che fu appunto grande statista nonostante la “vivacità” sessuale), ma mi risulta che almeno lei avesse un amante per volta, mentre un esempio veramente eclatante è l’Imperatrice Teodora, conosciuta come “Teodora del postribolo” anche dai suoi sostenitori (prima di sposare Giustiniano naturalmente), sembra che la sua specialità fossero state le orge in tutte le salse (altro che pitone!! :D).
    Va beh, non per giustificare nessuno, anch’io ho molta ammirazione per la regina Silvia e solidarietà per il suo dolore, ma insomma niente di nuovo sotto il sole e poi forse un monarca andrebbe giudicato per altre qualità più pubbliche e non per la vita privata (a meno che non abbia fatto cose illegali o in cui sono coinvolti minorenni)

    M. Paola

  • marina

    Giugno 10, 2011 at 2:57 pm

    come dicevo sotto ad un altro post ero in dubbio se parlare o no di questa vicenda appunto perché non c’è niente di nuovo sotto il sole. il potere e la notorierà sono potenti afrodisiaci e fanno sembrare bello ed attraente anche chi non lo è. però rispetto al passato c’è un aspetto che vi prego di considerare. per esempio Luigi XIV sposato per ragione di Stato con una donna non bella ed anche piuttosto noiosa, era noto viveur con una sfilza di amanti bellissime e molto brillanti (madame de Montespan oltre ad essere bella era anche nota per lo spirito, dono di famiglia, lo “spirito Mortemart”) e quindi se proprio vogliamo trovargli una giustificazione gliela possiamo anche trovare. idem tanti, tanti altri.
    ma qua la situazione è fondamentalmente diversa, Carlo XIV Gustavo questa donna se l’è scelta, l’ha imposta, l’ha fatta regina. lei gli è stata al fianco per anni, gli ha dato tre figli, l’ha assecondato nel suo ruolo ufficiale. si erano presi un impegno che lui ha disatteso. e questo a me sinceramente non piace, ma se vi devo dire a me lui non è che mi faccia impazzire. qualcuno ha ricordato sua madre, l’altezzosa Sybilla dfi Sassonia Coburgo Gotha, forse chissà se quella educazione ha in qualche modo lasciato traccia. della serie posso fare qualsiasi cosa.

    ad ogni modo ecco il messaggio che mi ha inviato ieri la mia amica Nani, finlandese di lingua svedese. sono le sensazioni di una persona che vive in Scandinavia.

    “Ciao! Parto domattina presto, vado a dare un occhiata in loco e torno tardi la sera, sabato lavoro e pure domenica ma poi ti scrivo. Compro quotidiano svedese a Stoccolma. Silvia furiosa. Quando era in Brasile, lui è andato in un locale dove l’hanno fotografato… ma poi ci sono andati gli amici suoi a cercare di convincere il proprietario-poco-di-buono a non far pubblicare le foto. Da lì lo scandalo. Quì si sopporta meno il comportamento poco comme il faut, perciò un locale non appropriato con commesse forse topless, non so, è grave. Da noi il ministro degli esteri di prima si è dovuto dimettere perchè aveva flirtatao con una tipa col cellulare, sms, e questa li ha fatti pubblicare sul giornale. era il telefono di lavoro… Berlusconi non sarebbe sopravvissuto politicamente al nord, temo per lui.
    Domani allora volo per Stoccolma, sul serio!”.

  • elettra

    Giugno 10, 2011 at 3:00 pm

    Jam ,non credo che tra noi ci sia qualcuno che si è scandalizzato , anche perchè siamo tutti studiosi di monarchie e sappiamo -l’hai ricordato anche tu -come sono andate e vanno certe cose….chi inoltre ha alle spalle -come me – molti e molti anni di matrimonio ,se non sulla propria pelle ( mi auguro!) ma su quella di amici e conoscenti sa che possono capitare sbandate …distrazioni ..o altro…il problema è che in tutti questi giochi ci sono entrate collusioni con la malavita organizzata….
    Anch’io ora mi domando se nella malattia di Victoria nella fuga negli USA Di Magdalena c’ era già la conoscenza di certe cose ….. e certamente il sovrano non poteva rimproverare il figlio per la sua relazione!!!!
    Come donna sono addolorata per un’altra donna che sia o no regina ….bisogna dire però che quando si è esposti al pubblico tutto è più difficile….. e tantissimo per i figli -l’ ho gia detto – che soffrono due volte specialmente quando sono grandi e hanno la capacità di intendere e volere……
    Certo è difficile pensare che ci possa essere un riavvicinamento anche solo di facciata:. staremo a vedere : un re può abdicare
    se gli è rimasto un pò di rispetto almeno per sè stesso…..altri non si possono nemmeno cacciare…..E NON AGGIUNGO ALTRO
    E meglio che non rilegga se no anch’io potrei pentirmi di quello che ho scritto!

  • elettra

    Giugno 10, 2011 at 3:02 pm

    Marina , KATE è proprio deliziosa anche se per me resta un mistero come tutte queste pricipesse riescano a restare in equilibrio su certi tacchi!!!

  • nicole

    Giugno 10, 2011 at 3:13 pm

    A casa mia da sempre è stata insegnata una regola: si deve rendere conto a chi ti mantiene.
    Ergo…le mie nonne,donne tremendissime,autorevoli, autoritarie al caso,molto emancipate per i tempi, ma con regole ferree, nate a fine ottocento, se io da piccola mi preoccupavo di qualche critica stupida di estranei, mi hanno sempre detto” ti mantengono ? ti danno da mangiare? e allora infischiatene”.
    Per dire che i Bernadotte al completo da generazioni sono..dei mantenuti, e altri come loro, quindi sarebbe gradita a tutti una certa decenza. Non mi interessa il figlio /a nato fuori da matrimonio, quello se lo vede con la moglie, ma qui si tratta di altro.

  • paola

    Giugno 10, 2011 at 3:19 pm

    @Marina, mi viene in mente la novella greca dello scorpione e della rana: lo scoprione che, per attraversare il ruscello, le monta in groppa promettendole di non bucarla col suo aculeo, ma poi non ce la fa e la buca, così vanno a fondo tutti e 2, e lo scorpione si giustifica dicendo:”mi dispiace averti bucata, ma è la mia natura!”. Insomma non voglio fare troppo la filosofa, ma credo che Carlo G. si sia veramente innamorato di Silvia ma era ed è nella sua natura essere attratto da ambienti e situazioni balorde!!
    anche a me comunque Carlo G non è mai piaciuto, faccia da sfinge non decifrabile, al contrario di Filippo di edimburgo (anche lui ha fatto penare la moglie non poco) che ha l’espressione da filibustiere e filibustiere lo è, ma per questo è anche simpatico!

    M. Paola

  • elettra

    Giugno 10, 2011 at 3:44 pm

    Mister G. …….. Carlo G………….

    C’è qualcosa a che fare con il punto G.???

    Scusate ma mi è proprio venuta spontanea !!!!

  • Martina

    Giugno 10, 2011 at 4:24 pm

    Per chi può interessare c’è un bel film “Désirée” con Jean Simmons e Marlon Brando nella parti di Napoleone che parla appunto della Clary e di Bernadotte, anche se non è proprio veritiero però è carino e i costumi sono molto belli, sicuramente l’avrete già visto, ma dato che mi piace tanto mi faceva piacere condividerlo.

  • Dora

    Giugno 10, 2011 at 7:06 pm

    non condivido Jam
    per sposare silvia, a carlo gustavo, gli toccò aspettare la morte del nonno e fu una dimostrazione che i tempi erano cambiati, quindi se cominci a sposarti per amore abbi le palle per portare fino in fondo la tua scelta, sennò divorzia!
    mi dispiace ma non sono per niente d’accordo con l’atteggiamento del ‘è sempre stato così’ o ‘ce l’hanno nel sangue’….
    no, proprio no 🙁

  • Silvia

    Giugno 10, 2011 at 9:00 pm

    Mi dispiace enormemente per la regina Silvia, mi è sempre piaciuta tanto, bella e in gamba, al contrario secondo me del marito. Immagino che la sovrana sia tristissima, se è vero come si dice, ha tolto l’anello nuziale.
    Mi dispiace molto anche per le figlie, la principessa Vittoria non ha certo avuto una giovinezza facile, sono contenta che ora abbia trovato la felicità accanto al suo sposo (almeno lui le dà un pò di serenità). Anche la povera Maddalena ha dovuto subire il tradimento dell’ex fidanzato, poverine, credo che stiano soffrendo molto ora per quello che si scrive sul conto del padre. Il fratello invece credo sinceramente che se nè freghi altamente di quello che sta succedendo alla sua famiglia, dato che lo scandalo l’ha dato pure lui con la sua relazione con la spogliarellista.
    E’ vero il detto “l’amore è cieco” ma credo che quando si occupano cariche così importanti bisognerebbe avere una mano sul cuore senza però mai dimenticare di utilizzare la ragione, cosa che non credo abbiano fatto nè il padre nè il figlio. La scelta del principe Filippo è assurda, mi chiedo come faranno gli svedesi ad accettare una futura principessa che ha un passato da spogliarellista. E’ assurdo.
    Mi sa che la famiglia reale svedese stia attraversando un periodo piuttosto buio. Mi dispiace per loro.

  • sisige

    Giugno 11, 2011 at 8:06 am

    Bellissimo film Desiree…forse un po’ poco corretto a livello storico, ma delizioso.
    Brutto paese quello che non rispetta il proprio re ma deve mantenerlo. Chissà se vedremo presto Vittoria sul trono, ma non credo.

  • nicole

    Giugno 11, 2011 at 8:21 am

    Concordo, Silvia!La regina è una donna più intelligente del marito, non credo abbia avuto vita facile con un uomo piuttosto
    “modesto” e dal carattere non facile.Immagino la famiglia di Daniel, così rigorosa e trasparente..saranno increduli e affranti.Faceva le pulci al loro figlio!

  • marina

    Giugno 11, 2011 at 8:17 pm

    @ Elettra ma dai l’architetto non ha nominato i proprietari, che ridere, ma se sul sito è detto chiaro e tondo?! Victoria e Daniel di certo ci hanno passato gli ultimi giorni della luna di miele e di certo lì aveva fatto la domanda il fidanzato di Maddalena, quello con cui poi si sono lasciati e dalle foto si è splendida. ci sono delle foto del nonno che scava in Toscana, pare fosse persona coltissima, un ibntellettuale appassiionato di libri, giardini, esperto di antichità cinesi, ma devo dire che Carlo Gustavo mi è sempre sembrato solo un ragazzotto ricco e spensierato. la madre in questo ha pesato molto perché l’ha allevato fuori dal mondo;
    @ Matteo è vero i Bernadotte sono molto interessanti e particolarmente longevi a parte il padre del re morto in un incidente aereo mentre tornava da una battuta di caccia, lo dico sempre che è meglio non andare a caccia. mi dispiace ma non ho notizie su libri dedicati al conte Folke Bernadotte. davvero peccato che non si studino personaggi così e poi non manchino biografie di Paris Hilton… evvia l’editoria;
    @ Alex, ma in generale a voi Carlo Gustavo non sembra una persona poco spontanea e un tantino falsa? specie ora, magari da più giovane no, ma ora, bo’, sarà come dice Nicole che si è squagliato il cervello con il Viagra?
    @ chiaretta, 🙂 🙂
    @ jam sono d’accordo con te su un punto che la sfiga ha una mira perfetta 😉 e ricambio l’abbraccio;
    @ sisige be’ si davvero Silvia tiene botta, ho visto delle foto di una riunione per una charity, lei e Maddalena, sorridono come se nulla fosse e Maddalena sapete che vi dico mi sa che sta mettendo su peso;
    @ Angie, la differenza c’è ed è che queste sono persone che si sono scelte e la cosa secondo me è moooolto più grave;
    @ Paola hai ragione sulle considerazioni storiche, ma ripeto con tutto0 il casino che ha fatto per sposarla e con tutto quello che si è presa sulle spalle, le metti pure le corna, eh no mio caro!
    @ Elettra se tutto quello che è venuto fuori è vero si è comportato proprio male, propriot anto tanto male; per quello che riguarda i tacchi non sono solo le principesse, come dicevo seguo un po’ di fashion blog e devi vedere che tacchi assurdi, minimo 12 cm;
    @ Nicole penso infatti che gli svedesi si stiano un po’ stufando;
    @ Paola ottima definizione, un simpatico filibustiere il Filippo, mentre Carlo Gustavo ecco hai detto bene una sfinge. poi mi viene il dubbio che in effetti dietro allo sguardo vuoto ci sia proprio il vuoto;
    @ Elettra 😀
    @ Martina. visto film e letto libro, tutti e due molto fantasiosi, ma davvero imperdibili per i cuori romantici 🙂
    @ Dora sono d’accordo con te, si sono sposati per amore e per scelta!
    @ Silvia si penso che sia un momento tragico, ma ci si sono messi da soli nei casini e non hanno una figura carismatica, tipo Elisabetta o Juan Carlos. povera Victoria lei si sta dando da fare, ma il resto della famiglia mi pare sia allo sbando, sembrano i soliti ricchi senza pensieri se non feste e vacanze;
    @ sisige dici di no, io forse una scommessa ce la farei;
    @ Nicole, giusto, un uomo “modesto”, be’ comunque la famiglia di Daniel che signori davvero, visti alle nozze e poi spariti, ognuno tornato a fare le sue cose. povero Daniel che casino anche per lui, e non mi ricordo più ha scritto che ha l’aria sempre sbalordita.

  • elettra

    Giugno 11, 2011 at 9:48 pm

    Marina infatti mi ricordavo che c’ era un sito dedicato a villa San Michele e quando l’ho vista su Sky l’ho riconosciuta proprio perchè l’ avevo vista qui ma anch’io come a tanti – quando cerco qualche vecchio post mi esce : non ci sono articoli”
    Perche?

  • elettra

    Giugno 11, 2011 at 10:07 pm

    Marina perchè dici che la principessa Sybilla ha allevato il figlio fuori dal mondo?
    Conosco poco di questa cosa : io sapevo che dopo la morte del padre il re Gustavo Adolfo- che era veramente una prsona molto colta e amava molto l’ Italia e la sua storia antica-aveva preso sotto la sua ala protettrice tutti gli orfani del figlio e aveva influito molto sulla loro formazione ed educazione. Le sorelle di Carlo Gustavo ( acc.. con tutti questi Gustavi una confusione!) mi sembrano uscite benino … non si è mai sentito un solo pettegolezzo su di loro

  • nicole

    Giugno 12, 2011 at 8:14 am

    Sybilla, quella che corrisponde a dire ” era antipatica anche da embrione”( una delle folgoranti battute di casa mia!), mai divenuta regina,ma era pur sempre la prima dama dopo morte della suocera.
    La figlia e sorella di gente che non solo si era data anima e corpo al nazismo, ma addirittura faceva parte delle SA
    ( Sturmabteilung)gruppo si assalto paramilitare alle quali inizialmente erano sottoposte anche le SS, e che aiutarono Hitler a salire al potere.
    Permettetemi di precisare , visto che dalla nascita ho mangiato pane e storia di Germania, a tavola di sera avevamo lezioni che ci facevano passare la voglia di mangiare ,non se ne poteva più, ma devo dire grazie. Quindi i campioni di Sachs-Coburgo vattelapesca non si erano limitati alla …tessera.
    Marina ha detto difatti giusto, era molto molto imbarazzante la famiglia di Sybilla, ma anche lei.
    Guardate qui cosa ho scovato per voi, la foto del matrimonio di Sybilla: guardate la
    ” felice” sposa come tiene le braccia,nemmeno finge di essere felice il “giorno più bello “. Tipico anche del figlio, scarsa mimica, aria da ” rovinafesta” quasi sempre, tranne che alle sue di ” feste”.
    Marina , W IGNORANZA , allora…non ti curar di loro.
    Vi prego, andate a sbirciare :

    http://de.wikipedia.org/w/index.php?title=Datei:Bundesarchiv_Bild_183-2007-1022-505,_Coburger_F%C3%BCrstenhochzeit.jpg&filetimestamp=20081204103203

  • marina

    Giugno 12, 2011 at 1:59 pm

    @ Elettra è un problema con il sistema che acchiappa i post a caso, devi andare nella categoria o nel giorno e lo trovi lì, scusa anzi scusate tutti, da sola non riesco a porvi rimedio e la webmaster non la trovo. su Sybilla ho letto cose molto interessanti e tutta la storia dell’educazione data al figlio. la cerco e te ne parlo. ma già Nicole ti ha dato qualche informazione. Tieni conto che Sybilla, ambiziosissima figlia di cotanto padre, sognava di essere regina, il marito le muore in un incidente e lei deve mettere in archivio questa speranza il che non serve a migliorare il suo carattere;
    @ Nicole grazie. Sul padre di Sybilla e nonno del re attuale ho letto cose da brivido, nazista nell’anima.

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 12, 2011 at 6:01 pm

    salve a tutte/i

    è difficile essere completamente in accordo o in disaccordo con le scelte di questo tipo.

    mi spiego:
    carlo G ha imposto silvia e penso l’abbia amata e forse chissà l’ama ancora, ma a certe cose FORSE è difficile resistere… pensando alla vita di edoardo VII figlio della regina vittoria, cresciuto con l’incubo di una madre ossessiva puritana e chiusa…( x altro longeva e lui invece poco)… e la sua vita scandalosa già all’epoca ( amori giochi erotici , il mito della poltrona speciale con “giochi” particolari che spuntavano qua e la per dare piacere a lui o chi ci fosse seduto.. insomma…)
    penso a clinton, la famosa storia di monica…. eppure se penso all’operato di bill nei suoi anni di “regno/presidenza” beh… credo a tanti sia dispiaciuto quando se n’è andato… pur avendo retto lo scandalo, l’umiliazione etc…
    certo non penso questo di SB non lo nomino meglio… potrei bruciare il pc, beh con lui è tutt’altra storia… e mi chiedo… quando certe cose possono essere lontane… dall’essere affare di stato…

    se la madre di CG è stata una dura donna con famiglia nazista ( ho visto la foto del maatrimonio…mio dio… è tremenda…un funerale rabbioso era meglio)…magari lui ad un certo punto è esploso o è caduto in certe cose dalle quali è difficile uscire….

    non so… per quanto capisca l’amore e le regole della fedeltà… beh alla mia età non credo più a babbo natale e le favole… e forse in certi “luoghi e situazioni” è ancor più difficile… doversi confrontare con il quotidiano… il sorriso ad ogni costo e non essere mai realmente se stessi.

    penso ad haakon di norvegia, che ha pure lui imposto la sua compagna, che aveva un figlio da un poco di buono, cmq un passato abbastanza discusso… o letizia di spagna, sposata (con annullamento) o maxima dei paesi bassi ( che adoro) ma figlia anche lei di un “gerarca” ( consentitemi l’uso del termine) di una strage epocale…. insomma!!

    poi le tante voci su altri ( e ripeto voci) hendrick di danimarca e certi suoi giochi non ortodossi… x così dire:-)

    i tanti membri della casa reale inglese, e pure olandese e belga ( figli illegittimi… il che vuol dire aver tradito la sposa o lo sposo)… insomma il limite tra pubblico e privato è difficile stabilirlo

    certo scandali alla svedese (attuale) sono + duri, il cattivone del locale in discussione… ( ma probabilmente dove vai gente consapevole) per non dire poi di tante cose che accadono in vaticano e nelle chiese ( di ogni religione sia chiaro) beh ?!?

    in svezia… desirée non voleva essere regina ( il film citato mostra una parte della storia…ma ci sarebbe da dire altro)

    o margareth di connaught nonna di C G che viveva a capri sotto l’influenza (a tratti negativa del dottore…che se avete letto le memorie della GD maria pavlovna di russia, moglie di guglielmo di svezia e cognata di margareth, potreste considerare in altro modo…come donna circuita da un lestofante che non voleva perdere la gallina dalle uova d’oro e ne fece tante x questo)

    insomma è dura… poi la ragion di stato… il buon gusto, l’onestà, la fedeltà, etc… ma ci sono delle linee che non sarebbero proprio totalmente di pertinenza pubblica (tranne malavita, corruzione …etc lì è un altra storia ovvio)….

    boh:-))

    scusate il dilungarmi
    baci

    j

  • elettra

    Giugno 12, 2011 at 8:37 pm

    Ok…. Grazie Marina ..Grazie Nicole

    Quella fotografia è incredibile!!
    Il marito era un bell’ uomo!! ma anche lui aveva simpatie verso il nazismo.. Vero?
    Sybilla forse non era brutta , ma quello che aveva nel cuore l’ha dipinto sulla faccia!
    Per la longevità degli ascendenti e per la brevità della vita del marito non sono mai diventati sovrani per fortuna….. non sarebbero stati due tipi facili!!!!!

  • paola

    Giugno 12, 2011 at 8:38 pm

    @Nicole, ma è davvero la foto di Sibilla nel giorno del matrimonio? sembra una signora di età matura e per di più con espressione acida!

    sul web ho letto che anche Gustavo VI Adolfo (l’archeologo, per intenderci) aveva un appartamento in cui riceveva le sue numerose amanti!
    http://affaritaliani.libero.it/cronache/festini_gustavo_travolto_scandali_sessuali090611.html
    ora, sul web si trovano anche tante stupidaggini e cose non vere, chissà questa notizia dove va collocata? comunque avevo sempre pensato che Gustavo VI Adolfo fosse stato una persona di “buoni sentimenti” 🙂 vedovo di Margherita di Sassonia coburgo, si era risposato con Luisa Mountbatten con la quale era sempre sembrato molto affiatato (sono famose le immagini di loro a passeggio:
    http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Royalwalk.jpg
    http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Kingqueenlou_swe.jpg?uselang=it

    va beh, come dice il mitico JAM “una lavata e n’asciugata e torna come nuovo”!!! però, addio poesia!! 😀

    mi chiedo anche, ma le regine sposate sono birbone come i consorti? se sì le sanno fare meglio 😀 😀

    M. Paola

  • marina

    Giugno 12, 2011 at 9:20 pm

    @ Jam hai ragione che limite fra pubblico e privato è difficile da definire e anche che non si possono giudicare le persone e che “chi è senza peccato scagli la prima pietra”. che nessuno è un santo e che insomma l’argom ento è spinoso. ad ogni modo non era Margaret di Connaught a relazionarsi con Axel Munthe (vedi anche sopra) ma sua suocera Victoria nata principessa di Baden. non definirei Munthe un lestofante e se ti riferisci alle memorie di Maria Pavlovna be’ secondo me sono da prendere con le pinze perché anche la ragazza non è che fosse del tutto “a piombo” e inoltre ce l’aveva a morte con i reali svedesi – la sua storia l’accenno nel posto dedicato ad Elisabetta d’Assia – per via del matrimonio cobinato e malissimo riuscito;
    @ Elettra anche io ho la stessa sensazione guardano le sue foto, come oggi ho avuto pensieri poco carini sulle sorelle Borromeo (visto che si è sposata una di loro) e sulle loro espressioni decisamente poco simpatiche;
    @ Paola oh my good nooooo affariitaliani nooooo (anche se hanno scritto un pezzo sul sito) sono la riproduzione moderna e on line del vecchio settimanale Cronaca Vera (che faceva titoli tipo “straordinario, avvistato un asino che vola sopra al monte Conero”), ad ogni modo la storia dell’appartamento di Gustavo VI Adolfo credo fosse un’Ansa perché ce l’avevano tutti, tutti (era vedovo di Margaret di Connaught, si tecnicamente di Sassonia Coburgo perché figlia di uno dei figli del principe Alberto e della regina Vittoria, però mai chiamata così) e no so, mi pare davvero strana. ricordi bene Louisa Mountbatten e anche il legame molto solido fra di loro, sentimentale ed intellettuale.

  • nicole

    Giugno 12, 2011 at 9:34 pm

    JAM, non si tratta di pretendere fedeltà a oltranza, perfezione assoluta, io mi esprimo solo in casi in cui si richiede decenza e prudenza( nelle frequentazioni se si occupano certe posizioni), non altro.Certe manifestazioni poi son tipiche di persone con freni inibitori un pochino allentati, non so se dalla arroganza che dà il potere o altro.Trovano anche donzelle felici di farsi usare, per carità.

  • nicole

    Giugno 12, 2011 at 9:39 pm

    @Paola, tu hai messo link di articolo che è pari pari quello che ho letto 15 gg fa su giornale tedesco trovato in treno, non ricordo nemmeno quale.Non avevo voluto dilungarmi su quello che avevo letto per ..decenza.Qualche esagerazione ci sarà anche, ma Silvia è furente e lo saprà ben lei perchè.Dopo la faccenda decennale della Camilla cantante..metti anche quetso..

  • elettra

    Giugno 12, 2011 at 9:49 pm

    Stavo riflettendo che il tanto chiacchierato Carlo a questo punto sembra un angioletto!! In fondo ha messo le corna alla moglie con una sola donna che amava dall’adolescenza e che gli è stato impedito di sposare … cosa che poi ha fatto e mi sembra che, le cose tra loro vadano bene,.. tranne qualche normale litigio tra marito e moglie

  • tody

    Giugno 13, 2011 at 1:02 am

    il re abdicherà solo se compaiono le foto, è interesse del fratello che cio non accada prima del suo matrimonio leggo su stampa tedesca tradotta in inglese che siamo alla guerra in quella famiglia peggio dei Grimaldi,la principessa non sopporta l’avvenente futura cognata è rifiuta di presenziare se lei è presente, previsioni abdicazione nei prossimi sei mesi se spuntano le foto, riduzione del fratello a mero principe della casata senza diritti di successione per se e la prole vedi esmpio olandese, cosiglierei una bella pedata anche alla sorellina minore prevenire è meglio che curarare, liquidazione a saldo in brasile, intanto Vittoria deve sfornare un erede per garantire la successione e applicare quanto sopra se riuscisse in tanto riacquisterebbe la fiducia degli svedesi, e l’istituto monarchico darebbe prova di vitalità e amor proprio.
    p.s. la bella Vittoria del racconto di Marina era figlia della primogenita del Re deposto dai Bernadotte Gustavo IV il cui unico figlio maschio morì senza eredi, pertanto l’attuale famiglia regnante discende per linea femminile dagli Holstein Gottorp regnanti nel settecento, che discendevano dai Vasa che costituirono il regno nei primi del cinquecento

  • Antonella

    Giugno 13, 2011 at 8:52 am

    In effetti,devo dare ragione ad Elettra.Che io mi ricordi,Carlo d’Inghilterra non è che andasse davvero a donne,non come il suo quasi omonimo svedese e certi suoi colleghi.Sempre e solo Camilla.Comincio a vedere e ad apprezzare questo principe sotto altra luce…

  • Dora

    Giugno 13, 2011 at 10:46 am

    concordo con nicole ed elettra…

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 13, 2011 at 11:18 am

    salve a tutti

    ricordate gli scandali di paola ruffo di calabria, già moglie di alberto di liegi…. con un play boy cantante alla fine degli anni 60???

    e poi 30 anni dopo si scopre che il bell’alberto…non solo la cornificava ma aveva avuto pure una figlia illegittima tenuta segreta:-))) beh?!?!?

    concordo con te nicole su ciò che hai detto…. ma PERSONALMENTE mi sento un po in imbarazzo a giudicare cose simili
    ho vissuto per + di 20 anni nel mondo dello spettacolo ( con politici, nobili etc al seguito) e credetemi…senza mai fare nomi… ho visto e sentito di peggio…. e non so… quindi cosa sia giusto… rispetto… a persone che x tutta TUTTA la propria esistenza sono costrette ad essere sotto “schiaffo” di tutti..

    x marina:
    sei sicura fosse vittoria di baden con munthe??? ho dei dubbi… ma forse sbaglio io… il libro delle memorie è in alto e mi fa fatica prenderlo..:-)) ma sono quasi certo che fosse la nuora…!!
    cmq mi rimetto a te:-)))

    forse l’ho già scritto e scusatemi in caso.. ma ricordo che tanti tanti anni fa studiavo all’università di montpellier, e nella città universitaria c’erano persone di tutto il mondo soprattutto d’europa… in particolare delle ragazze svedesi… con le quali avevo legato…e ricordo che avendo già la passione REGALE parlando della monarchia mi dicevano che la corona era salva grazie a silvia, perchè carlo non piaceva già all’epoca… boh!!!:-))

    mah chi vivrà vedrà:-)))

    cmq che vittoria si sbrighi a prescindere dallo scandalo a darci un bernadotte (M o F – ormai non fa differenza) così si chiude la cosa….

    🙂
    x l’amore del fratello x la spogliarellista…beh l’amore è cieco secondo certe teorie…. x altre ci vede benissimo…..vedremo anche noi in futuro:-))

    buona giornata!!!

    j

  • marina

    Giugno 13, 2011 at 12:15 pm

    @ Jam sono SICURISSIMA, ma l’hai letto il post qui sopra? cioè dopo alcune considerazioni su Carlo XVI Gustavo ho ripreso un vecchio post proprio su San Michele, Munthe e Victoria di Baden. La povera Margaret di Connaught dopo aver messo al mondo una sfilza di figli è morta abbastanza giovane per una infezione ad un orecchio. Ripeto, Maria Pavlovna non è che fosse del tutto a posto, ha avuto una vita piuttoso agitata e controversa, comprensiva dell’abbandono del figlio Lennart Bernadotte.

    A me Munthe comunque sta piuttosto simpatico perché fra l’altro nel 1908 fu tra i volontari stranieri che prestarono soccorso alla popolazione dopo il terremoto di Messina e fu un “animalista” ante litteram; lasciò infatti una cospicua somma perché fosse creata una fondazione che si adoperasse per vietare l’impiego degli animali nei circhi equestri, nonché per eliminare i giardini zoologici, cose che egli reputava indegne della civiltà. Villa San Michele fu da lui donata allo Stato svedese, ed è oggi gestita da una fondazione. Per questo non capisco come nel documentario di Sky citato da Elettra abbiano potuto far riferimento a proprietari altolocati.

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 13, 2011 at 1:28 pm

    ciao marina
    non avevo letto tutto xke mi apparivano solo gli ultimi 3 4 post e non riuscivo ad entrare negli altri… stamani…cmq ok… ripeto mi rimetto a te come ho scritto:-)))

    x la villa anche io sapevo che era una fondazione ci sono stato + volte ( non mi fa impazzire ma se me la regalassero beh ci starei anche io:-))hahha

    cmq è tutto un gran casotto co sto re svedese… speriamo non incrini la monarchia in modo drammatico:-)) x noi sarebbe un delitto… una in meno noooooooooooooooooo
    :-))

    grazie x le info…kiss
    j

  • nicole

    Giugno 13, 2011 at 2:17 pm

    @JAM, il punto nodale della situazione è che son dei mantenuti, ripeto, dei man-te-nuti dalle tasse dei loro sudditi.Capito perchè non possono fare quello che vogliono? Devono rispondere, qui non si tratta di essere bacchettoni. Voglio fare tutto e di più? Bene, si accomodino, ma non pretendano la riverenza.Il giovincello che non mi pare poi uno dedito a letture o studi..faccia pure , si mariti con la sua pulzella, ma rinunci all’appannaggio.La cosa in fondo è semplice.
    Anni fa Marina aveva ancora il blog e ci fu un simpatico scambio di idee…le dissi che non avrei mai voluto che mia figlia mi portasse a casa un tipo del genere,dopo aver scoperto che mia figlia lo considerava ” appetibile” Marina mi disse ..dove non mandarla in vacanza la figliola!
    Il sud della Francia se ricordo bene 🙂
    Carletto l’inglese non ha avuto abbastanza attributi( va bene dire così?)per opporsi a matrimonio con Diana, per imporre Camilla credo fosse partita persa allora…
    Avrebbe potuto che so tergiversare al massimo,ma Camilla non è una ” donnetta”qualsiasi, ha una personalità, è molto equilibrata e io la trovavo affascinante anche quando era meno elegante e in tiro.
    Era la donna del destino.A me è sempre stata simpatica, devo dire, in grado poi di tacere, cosa non da poco con tutto quello che le riversavano addosso. Molto regale il suo silenzio.

  • elettra

    Giugno 13, 2011 at 2:54 pm

    Posso giurare di aver sentito bene l’ achitetto che spiegava di non poter rivelare il nome dei proprietari che gli avevano commissionato i lavori ma che si trattava di persone di altissimo rango …parole testuali !
    Io ,che avevo già letto il post, ho subito riconosciuto la villa dall’ affaccio sul mare che è diventato un salotto all’aperto e dal pergolato …posso svelarvi che c’è un magnifico giardino di limoni Il reportage fa parte di una serie mi sembra ” Dimore celebri ” ed è andato in onda quest’inverno ,grosso modo prima di Natale ,all’ora di cena
    Altro non posso dire ..se poi l’ achitetto si è fatto bello con le penne del pavone o i soldi invece che dal re li abbia presi dallo stato svedese non mi è dato sapere!

  • paola

    Giugno 13, 2011 at 3:10 pm

    indubbiamente era Vittoria di baden che svernava a Capri con Munthe (come diceva lei ciò le permetteva “di non morire”).
    La storia molto dettagliata c’è anche qui
    http://www.capri.net/caprireview/article.php?cod=50&lang=en

    Sapevo che Vittoria era stata una ragazza molto piena di vita, il granduca russo Nikolaj Michailovic si innamorò perdutamente di lei (e dei suoi baci :)), ma Vittoria era destinata a sposare il futuro re Gustavo di Svezia, proprio per comporre il dissidio tra i Bernadotte e i discendenti dei “legittimi” sovrani svedesi (da cui discendeva Vittoria, come ha sottolineato anche Tody).
    Penso però che questo matrimonio non sia stato tanto felice, dato che, a quanto ne so, Gustavo aveva altri gusti, così la bella Vittoria pensò bene di volare verso altri lidi e trovare consolazione in climi più benefici 🙂

    JAM, a proposito, sai se si trova in circolazione la biografia di Maria Pavlovna la giovane?

    oggi ho trovato da un vecchio librario fiorentino la biografia di Julie Danzas sulla zarina Alexandra (che qualcuno di voi mi aveva consigliato ma era introvabile) non vi dico la mia felicità! penso che solo voi mi possiate capire!!:)

    M. Paola

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 13, 2011 at 7:45 pm

    x m.paola
    io trovai una copia del libro anni fa a roma da un antiquario e la presi al volo….
    non so.. cmq i dati sono i seguenti:
    MEMORIE DELLA GRANDUCHESSA MARIA DI RUSSIA
    A.MONDADORI – MILANO
    (tradotta da alessandra scalero 1935 )

    x marina:

    la cognata di maria pavlovna (la giovane) di russia era margareth di connaught, nipote della regina vittoria di G.B., ed aveva sposato il 1° genito ed erede al trono di svezia, gustavo VI adolfo, figlio a sua volta del re gustavo V bernadotte e di VITTORIA DI BADEN ( erede degli Holstein…. Vasa per parte di madre):

    vittoria di baden 1862/1930 ( 3 figli M )
    gustavo V 1858/1950

    *Gustavo VI adolfo 1882/1973
    1)margareth di connaught 1882/1920 (5 figli- 4M 1F)
    2)(louise di battemberg 1889/1965)

    *guglielmo di svezia 1884/1965
    maria pavlovna di russia 1890/1958

    avevi ragione in pieno su munthe e vittoria di baden-svezia… sua suocera

    grazie ancora

    andare a rivedere queste cose mi ha distratto da 2 lutti orrendi tutti stamani!!! la vita è strana

    riguardo poi al fatto che i REALI siano dei mantenuti: SONO IN TOTALE DISACCORDO

    le famiglie regnanti sono i rappresentanti della nazione (qualunque essa sia in clima democratico…)n ed hanno vari ruoli rappresentativi, per i quali vengono pagati.

    in italia ad es: i politici prendono molto più di tanti regnanti

    quando scalfaro era al quirinale ci fù il semi-scandalo della gestione del palazzo che costava più di 40 miliardi di lire dell’epoca, oltre poi a stipendi x il presidente etc… che superava all’epoca in un confronto ( non mio ma di studiosi, giornalisti etc) di circa 3 volte quello degli winsord e di buckingham palace

    il ruolo ( cha a molti di noi piace dei reali) è proprio quello rappresentativo, ma denso di programmi impegni e doveri… e come in quasi tutte le monarchie ( europee…limitiamoci a queste) con poco tempo privato e libero… soprattutto non carico di “sguardi” pericolosi… ( ad es: la telefonata porno tra carlo e camilla di 20 anni fa circa)

    trovo comodo…. x non dire altro… che i regnanti in virtù di “gioielli e palazzi” siano considerati solo macchine… hanno i loro doveri e debbono rispettarli ed essere all’altezza (sicuramente) ma sono anche esseri umani…

    quanti politici guadagnano (ovunque) cifre assurde…
    in italia ci sono ex parlamentari che per 1 (uno) solo giorno in parlamento negli anni 90, prendono una pensione di migliaia di euro… ma tranne passare a vvolte la notizia nessuno s’indigna, ma se si parla delle liste civili della regina o di un re…beh scandalo….

    trovo scusate …e senza offesa….comodo e ipocrita questo atteggiamento… in nome di una “democrazia” da operetta si punta un dito contro i benefici del passato… corone etc… ( beh ricordo che in oriente dicono dinon puntare mai un dito contro qualcuno…xke automaticamente ne punti 3 contro te stesso)—

    se il re di svezia ha commesso azioni al di là della legalità… pagherà nel modo che sarà ritenuto giusto… ma che sia una macchina e basta NO!

    pensiamo al periodo d’oro craxiano: aerei, discoteche, etc..etc etc… che preferisco non dire…ma immaginiamo!!!

    gli scandali in francia dei vari presidenti??
    mitterand e i figli illegittimi… non hanno creato la caduta del governo o del suo mandato

    SB per quanto sia… è più di un anno che sta dove stava… e da tempo ormai….

    quanti orrori si conoscono di preti, chiese..etc… ma poi non si dice niente…

    e le scarpette di prada del papa per la sua INCORONAZIONE ??
    o i gioielli di cardinali etc… i palazzi e le chiese!!??
    quelli vanno bene??

    scusate il tono .. ma sono sensibile all’argomento…x vari motivi

    buona serata!
    j

  • nicole

    Giugno 13, 2011 at 9:37 pm

    Jam non ci capiamo: proprio perchè rappresentano ..dovrebbero a maggior ragione adeguarsi a comportamenti ineccepibili, sono pagati per quello e da generazioni.Non è che io poi valuti in modo differente i ladri nostrani di varie coloriture, se uno è disonesto può essere mio fratello ma tale resta.Sembra che tu pensi che si possa scusare CG ed altri opponendo esempi di altri altrettanto scarsetti in senso civico e senso del dovere.Vedi per me la forma è anche sostanza,non solo forma come per la maggioranza.Perchè non si dovrebbe giudicare o puntare il dito? E chi dice che lo punto contro di me? Ma nemmeno per idea, la mia vita non è paragonabile quanto a trasparenza e correttezza se non a pochi( e ti assicuro che questo ha causato moltissimi problemi a chi pensava il contrario…ma moltissimi, perchè se non hai scheletri si è merce rara e ci si può permettere molto, ma MOLTO )E perchè non potrei giudicare? Io mica ho paura di esserlo. Non ho mai frequentato preti e chiese e forse ragiono così per questo.

  • davide giulio contri di frassineti

    Giugno 13, 2011 at 10:14 pm

    …lui l’ho sempre trovato un pò…”IN

  • davide giulio contri di frassineti

    Giugno 13, 2011 at 10:19 pm

    ops —mi èscappato l’invio…
    dicevo che “lui” l’ho sempre trovato un pò inquietante con quegli occhi strabuzzati e gelidi, tipo quelli del protAgonista di arancia meccanica”…o di un rapace che stia valutando con sguardo tecnico e freddo, senza emozioni, la propria vittima prima di colpirla…(:-) 🙂 :-))
    ma poi è sempre stato descritto come sovrano giovane, moderno ed amato…

  • elettra

    Giugno 13, 2011 at 10:53 pm

    JAM mi hai creato una crisi di coscienza!.. ho riletto almeno 7 volte il tuo scritto e devo dire che non fa una piega…punto per punto dici un’ esattezza dietro l’ altra …però ……non …non riesco ad accettare la giustificazione che vuoi dare….è vero il mondo è andato e va così ma non è corretto ,secondo me, visto che non si può cambiare tollerare tutto!!!
    scusa non ho capito il passaggio:…In neme di una democrazia da operetta si punta il dito contro i benefici del passato”.. a cosa ti riferisci’?
    Mi dispiace sapere che hai avuto una giornata pesante .. traspare dal tuo scritto severo …di solito sei piacevolmente pungente!

  • marina

    Giugno 14, 2011 at 12:16 am

    ad ora tarda e anche un po’ stanca mi sono riletta i vostri interventi e cerco di dire la mia sperando di ruscire ad esprimere un pensiero compiuto. ecco io credo che chiunque, re o presidente, sia chiamato a rappresentare uno Stato, una Nazione dovrebbe essere puro “siccome un angelo” (cfr La Traviata http://www.youtube.com/watch?v=ZZZT6eiXi_0) non per pruderie o per falsi moralismi ma perché io mi aspetto che la persona che rappresenta ad esempio l’Italia sia degna di farlo. degna e super partes. con la corona o senza la corona.
    inoltre diventando il simbolo della Nazione (un presidente per scelta perché si mette al servizio, un re per nascita) sa di andare ad abitare in una casa di vetro. e di doversi comportare di conseguenza.
    un giorno ho avuto una discussione forte con la sorella di un mio amico, moglie di una persona che all’epoca era un assessore potente. per non mi ricordo quali casini è finito su tutti i giornali, nelle locandine e lei si è messa ad urlare contro i giornalisti perché la loro bambina ci era rimasta malissimo. come al solito la colpa è dei giornalisti non di lui che magari poteva evitare di fare casini sapendo di abitare in una casa di vetro.
    devo dire la verità ho molto apprezzato l’atteggiamento e il modo di essere di presidenti come Ciampi e Napolitano e Pertini ovviamente.

  • marina

    Giugno 14, 2011 at 12:19 am

    @ Paola ma questa del granduca innamorato di Vittoria di Baden mi mancava;
    @ DG il re di Svezia assomiglia molto alla madre, una donna con uno sguardo decisamente freddo ed altero, lui per contro ha anche l’espressione particolarmente vuota.

  • Prinzessin Elizangela Franziska Eleonora Hermina Maria von Starhemberg

    Giugno 14, 2011 at 1:57 am

    Anch’Io non riesco a capire tantissimo interesse per le corne reale di Svezia… Diceva mia Nonna Materna che non c’e uma donna che non porta un DIADEMA di CORNE…!!!
    Si sapeva, si sa, oggi naturalmente la mossa della Regina Silvia e quella dell’autocompazione… Dovrebbe fare finta di niente, come ha sempre fatto… Ricordate per favore, che il 99.999% AL INFINITO TRADIRA SEMPRE… Dove e la novita? E meglio la notizia delle corne che l’altro… Il TRONO di Svezia c’e molto dipiu ancora… che crearebbe piu imbarazzo.

    Elizangela Franziska Eleonora Hermina Maria von Starhemberg

  • nicole

    Giugno 14, 2011 at 7:33 am

    Posso dire che generalmente dietro a certi comportamenti , ma i generale, non parlo di persona in particolare, c’è una cosa che si chiama ” anaffettività” e in soldoni diciamo anche che la prima infanzia e l’infanzia sono molto importanti per lo sviluppo corretto dell’affettività( che comprende l’empatia,l’amore, l’affetto, anche per gli animali e la capacità anche di esprimere i sentimenti provati)Ciao a tutti.

  • nicole

    Giugno 14, 2011 at 7:39 am

    Ovvio che non parlo dei ladroni, di quelli che che speculano su percentuale di cemento per costruire o che mettono qualche pilastro di meno, di quelli che si fanno regalare la casa e loro insaputa, parlo di predilezioni genere CG & C.

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 14, 2011 at 9:12 am

    buongiorno a tutti e soprattutto a nicole …con la quale non vorrei si creasse un incomprensione…spiacevole…
    sia chiaro…non parlavo di te che punti il dito…:-))

    allora forse con un pizzico di tranquillltà in più cerco di spiegarmi:

    SPERO SEMPRE che le cose che sono sbagliate anche da secoli e millenni… un giorno con sforzi e cambiamenti (in primis da noi nel piccolo poi nelle alte sfere)… cambino… ma so che a certi livelli, quando sei nel turbine del potere e/o degli sguardi da dentro il palazzo di vetro ( re o presidente…che sia) è più difficile…anche perchè avendo una visuale completa senza pareti di cemento…forse vedi cose in più … che da certe angolature non si vedono…
    detto ciò… concordo con : cambiamenti, dignità, attenzione, resistenza a bassi istinti… ( che a volte possiamo provare tutti… non credo che CG sia l’unico e perchè re o benestante, abbia frequentato locali o situazioni dubbie…. credetemi…. ci sono operai, casalinghe etc… che fanno la stessa cosa…e quando si scopre… ahhhh apriti cielo spalancati terra… oppure… zitti zitti che altrimenti i vicini lo scoprono) insomma credo che faccia parte di un umanità… più o meno bassa (e già bassa è un giudizio che mi spiace utilizzare) che appartiene a tutti….poi non tutti ci cadono …. o ne hanno bisogno.

    come ho detto + volte ho fatto parte del mondo dello spettacolo (pur senza essere uno famoso sia chiaro) per tanto tempo… e gli altarini di tanti… INSOSPETTABILI sono tali e tanti…. da far venire voglia di buttare la tv il cinema e la radio…o i CD….
    quel che cerco di dire è che questo tipo di cose ci sono ad ogni livello…
    quindi non giustifico CG, dico che è come tutti… tutti quelli che lo fanno…non tu nicole o qualcuno dei presenti… o tutti i presenti in questo sito, o nelle ns famiglie

    non voglio scusare o giustificare in virtù della corona, dico che forse a volte è più difficile per loro non cadere in certe cose…. visto che forse sono abituati ad essere super partes, ma anche un po al di fuori di certe realtà
    quindi cadere in giochi…. a loro nuovi ed allettanti…magari in un momento di crisi…
    faccio es: la crisi di mezz’età di un uomo ? e lui cade in un giro…che lo fa sentire un dio greco amato e possente… a quanti manager, operai, idraulici, avvocati, e gente comune… appunto capita….

    è vero hanno un ruolo che dovrebbe essere perfetto… ma è proprio l’imperfezione che li rende umani…

    ricordate quando + di 20 anni fa proprio la regina silvia, durante il premio nobel, tra una premiazione e l’altra, tirò fuori dalla borsetta la cipria e con lo specchietto si mise il rossetto….??? urlarono scandalo a corte…e poi il popolo e la gente disse: questo ce la rende più vicina e più umana …. beh nel bene forse dovrebbe essere anche nel male…se di male parliamo …. per uno che ha tradito la moglie in modo un po articolato….

    ripeto… a me non scandalizza l’atteggiamento orgiastico nel locale…. cavoli loro …consenzienti e felici…. tutte o quasi le città dl mondo hanno quei locali che negli anni sono aumentati e non diminuiti, come i sexy shop, etc… quindi vuol dire che c’è richiesta per avere tanta offerta!!! regola di mercato….

    beh il re incrementa con la sua presenza i fatturati di quei luoghi…e se non ci fosse lui ci sarebbero altri… e ce n’erano…
    ripeto… non sono un moralista questo forse mi pone in altra posizione….non vedo nel tradimento…. una necessaria separazione…ma magari un momento da chiarire, una caduta che può essere ripresa e modificata ( nel tempo etc….) POI SE CI SONO COSE PIU’ GRAVI DIETRO allora è tutt’altra storia….. ma ricordiamo che spesso ci sono anche montature ad arte prorpio per mettere in difficoltà chi si vuole colpire

    (tanto per citarne una: lo scandalo della collana di M.Antonietta…. poi il processo per i suoi presunti abusi sessuali contro il piccolo figlio, etc etc etc tanto per andare lontani)…. ma 1000 esempi sarebbero possibili

    certo se avesse corrotto una minorenne, pagata, liberata da un carcere con la scusa che era la nipote di un dittatore straniero, e poi si scoprisse che era una delle tante….. beh forse si…dopo un po di chiarezza….altro che trono…. tanto più se eletto in clima di demos-cra-zia… ( la zia di tutti)) :-)) e non solo una rana gracidante…. che a + di un anno non ha risolto niente

    (voleva fare una battuta ma mi sa che non è venuta bene:-)))

    ecco… dico se non è più ritenuto in grado di rappresentare il licenzioso libero democratico e sessualmente disinibito paese svedese, che abdichi in favore della figlia… e vada in pensione… ma prima un vediamo cosa c’è di vero… poi …—-
    ovvio quando dicevo del proverbio orientale sul puntare il dito non lo dicevo per le nostre conversazioni…. ma proprio per chi deve giudicare o s’indigna a certi livelli… senza girarsi a guardare cosa ha fatto la sera prima… ce ne sono tanti… e in genere stanno in posti eccezionali con pareti di vetro… e non sono manco nobili:-))

    spero di aver scritto frasi di senso compiuto… e chiarificatrici… e mi scuso se ho dato la sensazione di toccare qualcuno dei presenti nel personale non era proprio per niente quel che intendevo…

    ok?!?!

    kiss
    jj

  • elettra

    Giugno 14, 2011 at 10:47 am

    Nicole e Marina sono in pieno accordo con voi però c’è da aggiungere una cosa. spesso è l’ intera società ,e il suo sistema , le sue omissioni l’ impossibilità a denunciare alcune stranezze,ad avere delle colpe e noi …siamo parte della società.. anche se personalmente siamo immacolati come angeli

  • davide giulio contri di frassineti

    Giugno 14, 2011 at 12:32 pm

    qui non stiamo parlando di tradimenti occasionali, umani, irresistibili… dove il buon senso, a quei livelli, richiede di negare(…e perdonare, coprire e bypassare…)…
    Stiamo parlando di uno stile di vita un “pò”…porcello/prezzolato/berlusconiano…. per uno che deve rappresentare eticamente il paese davvero non và…ha ragione marina…punto.

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 14, 2011 at 12:46 pm

    concordo… e dovremmo anche capire forse cosa vuol dire colpa … siamo così condizionati da millenni a vedere le cose in un certo modo…che ci sembra normale pensare “male” se qualcuno si comporta in modo diverso… ma cosa è normale…?
    cosa è stato deciso a tavolino per definire il potere altrui??

    tante regole, credenze, “superstizioni”, sono frutto di decisioni di potenti che con le suddette regole “governavano popoli e anime” per averne il controllo… così è entrato tutto nell’inconscio collettivo… e chi esce dagli schemi… beh “rigettato e colpevolizzato fino anche ad arrivare a pene assurde”

    si basa su questo il sistema di colpa di molte religioni che ancor oggi… uccidono, lapidano, e torturano uomini e donne che a loro dire non rispettano le regole.

    fin da giovane essendo gay, ho lottato con questo, ma prima di avere una consapevolezza personale, ed essere dignitosamente ciò che sono, sono passato per le “forche caudine”, botte, sputi prese di giro…e non parlo di me…in quanto vittima… non lo sono e non mi ci sento… ne degli altri ne di me stesso…. ma per tutti coloro… che anche in passato non l’hanno potuto superare, morti torturati, costretti a vite di segregazione e rinunce illecite… questo mi porta a vedere in atteggiamenti più licenziosi… una sorta di libertà o possibilità d’espressione… che forse non è comune ma sicuramente è meno “rigida” rispetto la morale comune.

    certo i sentimenti contano, l’onestà pure, la fedeltà ha un suo valore… ma tutto è da contestualizzare… e non sempre sta a noi…(intendo al di fuori della specifica situazione) farlo!!

    solo se la legge, quella umanamente riconducibile ad atti di abuso, etc… è da giudicare… altrimenti … credo siano cose private!!

    poi ovvio ognuno ha le sue idee!!!

    🙂
    grazie cmq x questi scambi…che come sempre in questo blog sono possibili grazie anche ala gestione di marina che lo ha creato e gestisce con la libertà che non sempre si trova!!!

    kiss
    jj

  • nicole

    Giugno 14, 2011 at 2:30 pm

    Jacopo, tranquillo, nessuna incomprensione, avere idee differenti su alcune cose marginali non credo sia qualcosa di epocale.In fondo detestiamo la ipocrisia tutti e due.Tu poi metti insieme argomenti vari, io mi riferivo solo ai potenti che si credono al di sopra di tutto , regole, ecc..e sul fatto che io son una che li giudica.Chi non è personaggio pubblico mantenuto da me faccia quello che vuole.
    Sapete quale era il motto della “rivolta” contro un certo tipo psichiatria anni fa?
    ” da vicino nessuno è perfetto”.Furono stampate magliette a gogò, furono coperti muri con spray colorati con questo motto.
    A me piace molto.
    ( Marina, che avessero visto anche loro il film con Jack Lemmon e Marilyn?)

  • elettra

    Giugno 14, 2011 at 3:46 pm

    Jam oggi ti ho ritrovato! ..la demo ..cra… zia ovvero la zia di tutti non solo della rana è geniale!
    I tuoi interventi compreso quello di ieri mi sono piaciuti molto sicuramente sono un canto fuori dal coro e per questo mi piacciono ,perchè mi mettono nelle condizioni di pensare …Ti ricordi il film “l’attimo fuggente “?..cosa chiedeva l’insegnante ai suoi alunni ? di guardare le cose da un altro punto di vista…ed è quello che tu ci hai chiesto di fare su questo argomento….
    E’ vero il potere si è sempre alimentato di superstizioni credenze…ci ha indottrinati ci ha dato regole scrupolosamente da seguire e chi non lo faceva era perseguibile, colpevole ,da allontanare ed eliminare…..
    E’ difficile però sapere dove finisce il pubblico e comincia il privato dove ognuno si possa sbragare a suo piacimento,senza dover rendere conto se non al rispettivo coniuge…..
    Ora però sono io a rimandarti la palla proprio per farti capire che sono entrata in pieno nel tuo discorso e ho riflettuto:QUANTO PUò ESSERE RICATTABILE UN UOMO DI POTERE O PUBBLICO…. E QUANTO NE VA DELLA SICUREZZA DELLO STATO?????’
    JAM questo non è moralismo …tutte le parole che finiscono in ISMO mi fanno venire i brividi!!!!!!

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 14, 2011 at 4:14 pm

    x nicole

    sono contento… non volevo in nessun modo che ci fossero malintesi… pur emotivo e sanguigno nelle mie battaglie… sono un pacifico… e cerco quando riesco e non sempre ci riesco di non giudicare troppo…
    chissà un giorno potrebbe capitare a me di vivere in un palazzo di vetro ed essere giudicato per ciò che sembro faccio dico… o solo perché … mi piace la marmellata d’albicocche anche se il prodotto nazionale è la nutella! :-))
    cmq mi fa sempre piacere che ci siano scambi:-))

    x il resto dio vede e provvede ( o chi per lui:-))

    baci
    e grazie ancora
    j

  • Dora

    Giugno 14, 2011 at 5:36 pm

    @ Jam
    personalmente ho 2 buoni motivi per discriminarti: la lunghezza dei post e l’uso allucinato (e gaddiano, perchè no?) dei puntini di sospensione!!! 😉

    concordo sulla democrazia! 😉

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 14, 2011 at 7:03 pm

    haha :-))
    j

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 14, 2011 at 7:03 pm

    se hai notato ultimamente ne scrivo pochi… magari lunghi… ma pochi.:-))

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 14, 2011 at 7:11 pm

    grazie nicole x la “palla”
    hai perfettamente ragione… e ci penso…cerco di essere sintetico…
    se rimane nel privato del “letto” credo …come x carlo e diana… che sia una cosa loro…
    se trasgredisce LEGGI (lex) NO diventa pubblico
    dal mio punto di vista ovvio
    se carlo d’inghilterra invidiava i tampax di camilla era privato
    certo se suo cugino (accuse mosse poi ritirate poco tempo fa) tira di coca mentre fa sesso con un cameriere dietro una porta…beh è un po più pubblico …non x il cameriere ma per la coca…

    se CG avesse fatto ciò che ha fatto a danni del suo matrimonio e se è vero che lo faceva da 20 anni… beh complimenti a CG nessuno sapeva niente o tutto rimaneva tra chi condivideva… poi i suoi fatti famigliiari..beh con tutto il dispiacere umano x la moglie ma roba loro non del popolo…(che è quello svedese non certo noi in italia)

    se ha corrotto gente violentato altre o etc etc…cambia..
    siamo sicuri che lo ha fatto??
    io no…voi???!

    🙂
    j

  • marina

    Giugno 14, 2011 at 7:17 pm

    @ Elizangela forse lei ha ragione ma io sono romantica a voglio ancora crede a “e vissero per sempre felici e contenti”;
    @ Nicole da quello che ho letto su Sybilla non direi anaffettività, ma piuttosto senso esagerato del proprio status/sangue/nascita. così mentre il suocero faceva il re vicino alla gente lei si distaccava e cresceva il figlio in una gabbia dorata;
    @ Jam aiutooooooo mi sono persa, però mi fa piacere che trovi simpatico che qua ci si possa esprimere con liberà. eccheccavolo mi pare il minimo 🙂 e nno voglio parlare della Nutella, sigh…
    @ Nicole direi anche io che se non mi rappresenta o non lo mantengo con le mie tasse (ma diamine il canone tv è conunque una tassa…) può fare ciò che vuole;
    @ Elettra sto leggendo delle cose interessanti su Elisabetta II che a differenza di Carlo Gustavo ad un certo punto ha perfettamente messo a fuoco il problema;
    @ Dora eh si Jam ha una punteggiatura originale e spesso viene preso dalla furia della testiera, ma noi gli vogliamo bene anche se scrive le lenzuolate 🙂

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 14, 2011 at 7:22 pm

    hahahaha le lenzuolate splendido.-…:-)) tutte in tinta unita colori forti e uniti…:-))

    j

  • davide giulio contri di frassineti

    Giugno 15, 2011 at 12:17 am

    Dr Moretti…(:-)) credo che tu abbia …. “pisciato fuori” (perdonatemi i modi di dire emiliani campagnoli, così “cruenti”, a volte…): il ficcanar naso nelle faccende private in quanto tali non c’entra … c’entra il fatto che un monarca non è solo una persona privata ma anche un “personaggio pubblico” stipendiato per esserlo…e chi ti paga, giustamente, s’aspetta che tu incarni al meglio quel ruolo… e ha il diritto di giudicarti in merito; non ti và? vuoi essere libero come un comune cittadino? … benissimo, passi il testimone e vai, no? …

  • Dora

    Giugno 18, 2011 at 10:39 pm

    @ Jam
    attento allora che con le tue “lenzuolate” non si vestano le yorkine!!!!! 😉

  • paola

    Giugno 19, 2011 at 11:29 am

    Spezzo una lancia, anzi 2, in difesa di Jam:

    diciamo che il sesso libero e fuori dal matrimonio è un peccato per alcune fedi religiose (di solito quelle monoteiste come la cristiana per es.) e per una mentalità borghese occidentale, poi a livello personale un marito (o una moglie) che ti fa le corna crea di solito tanto dolore al rispettivo coniuge. E su questi 2 punti non ci piove! ma comunque mentre i sentimenti intimi (come la gelosia e la dignità ferita) sono universali, quello religioso e borghese è un punto di vista come un altro, cioè in un altro tipo di società prendersi delle libertà sessuali può essere considerata una cosa normale e soprattutto non censurabile! ho letto a questo proposito molti libri sulla società giapponese intorno all’anno mille, epoca e paese in cui la sessualità era vista in maniera molto più libera di oggi (sia nei rapporti etero che omosessuali o bisessuali). Come abbiamo già ricordato, ci sono poi stati in Europa sovrani (maschi e femmine) che sono stati grandi nonostante una vita privata molto opinabile, ma in altri tempi i monarchi assoluti non dovevano necessariamente avere doti morali “puritane”, contava che fossero grandi statisti o grandi condottieri: certo oggi come oggi si giudica secondo il nostro punto di vista e non quello di altre epoche e quindi d’altro canto bisogna anche dire che se si toglie a un sovrano la moralità privata (come intesa da noi) rimane ben poco, dato che un re ha una funzione soprattutto rappresentativa!
    ma allora anche un Filippo d’Edimburgo (che a me comunque sta simpaticissimo) ne ha combinate di tutti i colori! magari non si sanno, ma ne ha combinate, come tanti altri che vengono portati in palmo di mano (e ce ne sarebbe da dire anche dei giovani principi in altri paese del nord! es. Danimarca), perchè allora scandalizzarsi per uno e chiudere un occhio (o tutti e 2) per gli altri??

    poi per la Toscana e Firenze, ha ragione Jam: Firenze è stretta! io dopo anni da cittadina mi sono trasferita in campagna (tra l’altro tra poco andrò a stare vicino Castiglion Fibocchi, dimora del duca d’aosta :)) e la campagna toscana è bellissima, ma… non c’è nulla come in tutte le campagne! c’è comunque la bellezza e il sole il che non è poco

    buona domenica a tutti
    M. Paola

  • Martina

    Giugno 19, 2011 at 8:02 pm

    È inaccettabile che un sovrano si comporti in questo modo. Non si discute del fatto che vita privata sia vita privata, e che nel gotha la frequenza del tradimento è sempre stata alta, ma del fatto che oggi una monarchia è, nella maggioranza dei casi, un’entità rappresentativa di una nazione. Se la mia nazione fosse rappresentata da un re ormai attempatello che fa più discutere per le sue abitudini goderecce e i suoi beneamati bagordi che per i suoi atti di rappresentanza, inorridirei (come inorridisco or ora di fronte a certe questioni che pertengono i governanti della mia nazione). Un rappresentante incapace, che porta onta al suo Paese, deve dimettersi (prendo sempre esempio da casa mia, la Svizzera, dove abbastanza recentemente un consigliere federale si è dimesso a causa della sua assoluta incapacità di gestire gli affari della Confederazione).
    Ora, una persona in vista come Carlo Gustavo sa sin dall’infanzia che la sua vita è sotto i riflettori, e dovrebbe agire di conseguenza. Non sto dicendo che la sua vita è più facile e ovvia che quella di altri, ma diciamolo pure, ha avuto la libertà di compiere molte scelte. Sposare la regina Silvia è stata una di quelle: sposandola ha assunto un dovere che non è solo strettamente personale, ma che riguarda anche il popolo svedese che lui rappresenta. Di conseguenza, non solo Silvia merita non dico un marito perfetto, ma almeno una persona che abbia la decenza di essere discreta nei suoi affaires, ma anche il popolo svedese merita qualcuno che lo rappresenti degnamente. E dopo tutto questo sfogo (chiedo perdono!), vorrei spezzare una lancia a favore della tanto discussa ragazza del principe Carlo Filippo. Sofia è associata costantemente all’immagine di una pseudo-sirenetta ignuda avvinghiata ad un pitone, però dal momento in cui è uscita allo scoperto con il principe ha mantenuto decisamente un basso profilo. Forse tutto non è perduto nella monarchia svedese? Speriamo che Vittoria e Daniele continuino su questa strada, perché tra poco tempo che sarà l’unica percorribile.

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 20, 2011 at 11:37 am

    dott frassineti:-))) credo di avere una mia idea… rispettabile come la tua o altre….
    quindi dove pi…. beh non è un problema al momento:-))

    e cmq ribadisco che dove s’infrange legge e per di più in modo così palese è pubblico…ma un uomo e/o una donna si tradiscono nell’intimità del “letto” non riguarda nessuno …altro che loro !

    kiss
    j

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 20, 2011 at 11:40 am

    x come si veestono le yorkine, le mie lenzuolate darebbero un originalità che gli darebbe stile …..

    andrei anche a cucirglieli addosso ( bucandole di sicuro…io e il cucito siamo mondi opposti e paralleli:-)
    j

  • davide giulio contri di frassineti

    Giugno 20, 2011 at 5:06 pm

    pensa che invece io un dono istintivo “quasi” tutte le attività manuali…nel senso che in pochissimo imparo e raggiungo un buon livello anche se nessuno m’insegna…invento, provo, sperimento…e ci salto fuori…
    che sia piastrellare un bagno…come cucire, dipingere… o altro…
    da piccolo favevo vestiti ai bigjim e alle barbie di tutti/e…e le zie allibite si chiedevano dove avessi impArato a cucire diritto e stretto…a inventarmi i punti…a fare le asole. a prendere le misure cucendo sul rovescio…
    poi ho capito che se mettevo la stoffa “storta” quando tagliavo i pezzi essa non sfrANgiava (taglio di sbieco…) 🙂 ecc ecc… 🙂

  • jacopoamedeo moretti

    Giugno 30, 2011 at 8:08 pm

    🙂
    sono certo delle tue naturali capacità.-..
    sei solo lento con quest’anelloooooooo

    ma diteglielo anche voi… non me lo regala…uffa!!!
    :-))
    j

  • davide giulio contri di frassineti

    Giugno 30, 2011 at 9:57 pm

    jam non ho avuto il coraggio di dirtelo…quando ho capito che come attore potevo vedere le tue foto in internet sono rimasto allibito: ci assomigliamo come due gemelli eeheheh (spero di non offenderti … :-))

  • paola

    Giugno 30, 2011 at 10:40 pm

    @Jam, ti ho visto su youtube
    http://www.youtube.com/watch?v=uKXB3YhlXaY

    hai una voce splendida! bella come timbro, come intonazione e poi SENZA accento, non ne posso più di quegli attori (o sedicenti tali) che parlano sempre in romanesco qualsiasi personaggio interpretino, per non parlare poi di alcuni doppiatori sempre con accento romanesco e magari danno la voce a un attore americano… Se non si sbriga DG a darti l’anello, te lo dò io!!! qual’è la tua pietra del cuore? 😀

    M. Paola

  • nicole

    Ottobre 16, 2012 at 2:51 pm

    Incredibile..vi metto il link! Tutti devoo avere il sogno segreto di diventa scrittori, non so.
    Stamane spulciando per altre cose un quotidiano austriaco, che non è Le Monde, è il quotidiano della Carinzia, non Novella 2000, ecco cosa vedo:

    http://kurier.at/freizeit/leute/3909338-carl-gustaf-geliebte-verraet-sex-details.php

    Tenetevi forte e sedetevi prima!
    La ex amica di Gustavo A. pubblica libro su loro relazione a luci rosse con tutti i segreti hot. E maliziosamente commentano ” la regina Silvia avrà il suo livre de chevet da leggere prossimamente, sulle attività a luci rosse di quel schürzenjagenden
    ( bellissima parola..cacciatore di grembiuli, in italiano sottaniere)di suo marito.A me sembra che questa il grembiule non sappia nemmeno cosa sia..
    Comunque , diciamolo, Silvia deve essere almeno furiosa, è uno stillicidio….certo che sapeva, ma ora lo sanno tutti!
    Fosse stato un amore, purtroppo può capitare, ma cose così sgradevoli, non traduco quello che vedrete scritto nelle foto successive come anticipazione….che squallido.

  • elettra

    Ottobre 16, 2012 at 5:25 pm

    @Nicole…sapessi che avventura…linkando, mi si è aperta una pagina,in cui una ragazza davanti al computer, neanche tanto bella, incomiciava a fare cose strane… e non io non avevo capito che automaticamente il PC era capitato su una linea hot…..mi sembrava impensabile che tu ci avessi proposto certe cose…ahahah!!!!chissà se capita anche ad altri…l’ho detto …in questo periodo sono un po’ stranita e lenta in tutto,,,c’ho messo un po’ a capire, intanto quella andava avanti….ossignur!!!
    tornando al nostro CG, quando il fatto divenne di pubblico dominio io dissi che il re avrebbe dovuto abdicare, non tanto perchè un sovrano potesse avere certe frequentazioni, ma perchè in questo modo diventava un uomo ricattabile….forse CG non ha ceduto al ricatto o forse non abbastanza, o forse non pensava che si sarebbe arrivati a tanto, perchè era il re ……evidentemente il non aver messo a tacere, a suo tempo, in qualche modo certe persone, ha portato ad un libro, che frutterà un sacco di soldi alla sua autrice e all’editore….molti si sbellicheranno a sapere che il re in certi momenti, è infantile……….che devo dire? mi dispiace tanto per la regina ,ma più di tutti, lo ripeto , per Victoria… Silvia si appoggerà a Victoria e lei, speriamo, che trovi un buon appoggio nel marito…..per il resto concordo…che squallido!

  • paola (baldanzi)

    Ottobre 16, 2012 at 10:53 pm

    squallido e anche ridicolo! il re comunque da quando lo scandalo è diventato pubblico ha sempre la faccia storta. Mi dispiace molto anche per la regina Silvia, come farà ad avere ancora rispetto per il proprio consorte? secondo me non ce la fa

  • Hermione

    Ottobre 17, 2012 at 10:51 am

    Ma questo re come riesce a guardare sua moglie, i suoi figli, i suoi sudditi negli occhi?? Non ha pensato, nel momento in cui i suoi impulsi l’ hanno condotto verso altri lidi, che tanto queste cose si vengono a sapere? a maggior ragione per un re!!! E la signora che scrive il libro cosa otterrà? Soldi, certo, ma anche una reputazione discutibile che nessuno le toglierà mai…..guardate Monica Lewiski, a distanza di anni è ancora qui a parlare delle stesse cose e tutti la ricordano solo come quella del sigaro….:-) Scusate se mi infervoro, ma gli uomini, in questo caso regnanti, sono proprio stupidi(a scegliersi le amanti e a non riuscire neanche a coprire le proprie tracce)! Come Juan Carlos con la sua caccia all’ elefante (nel suo caso però si è trattato di Karma :-D)
    @ Paola Credo che il rispetto della regina l’ abbia perso da un pezzo!

  • elettra

    Ottobre 17, 2012 at 12:03 pm

    @Paola
    @Hermione
    è vero che questo fatto sconcerta molto, e non si capisce come alcune mogli, possano andare in giro ancora sottobraccio al marito, dopo che una cosa de genere è conosciuta anche dai sassi, e far finta di nulla,…… meglio la regina Sofia, che almeno lo affianca, ma senza toccarlo e si vede lontano un miglio che l’augusto coniuge le ha scassato le balle, scusate , ma ci voleva!….dicevo, è vero che sconcerta, ma solo perchè è di pubblico dominio…ci siamo dimenticati di Valdemaro di Danimarca, coniugato a Maria d’Orléans, con la quale ebbe 5 figli, e che era anche l’amante del nipote Giorgio di
    Grecia, anch’egli sposato con Maria Napoleone e anche lui padre di 2 figli?… e che dire che quando le due povere donne capirono quale sarebbe stato il loro futuro, strinsero una grande amicizia tra tutti e quattro…perchè?…per amore dei coniugi?…per amore dei figli?….per salvare la faccia?…perchè non potevano divorziare?
    Di Maria d’Orlèans, non so, ma Maria Bonaparte si diede da fare…ebbe una relazione con il figlio di Valdemaro e con altri uomini…fu una studiosa di psicoanalisi (Freud si salvò dalla persecuzione nazista per suo merito) e non era sicuramente una sciocca
    Questo esempio l’ho voluto ricordare perchè se fosse successo ai nostri giorni e fosse su tutti i giornali, grideremmo tutti allo scandalo, ……evidentemente i reali vivono un’altro tipo di morale e trovano una giustificazione a tutto, in nome dell’istituzione…ciò non toglie che quando una cosa è squallida, così resta anche se l’autore è un re! Per le generazioni future ci sarà molto da scrivere e leggere su CG e nessuno se ne farà una meraviglia, come noi oggi non giudichiamo , ma leggiamo con interesse “storico” le vicende di questi 4 personaggi …. a questo punto Silvia sarà valutata dalle generazioni future così come noi oggi valutiamo Maria d’Orlèans e Maria Bonaparte

  • paola (baldanzi)

    Ottobre 17, 2012 at 2:04 pm

    @Valdemaro di Danimarca e Giorgio di grecia erano 2 fenomeni, ma come si fa a imbastire una storia d’amore tra zio e nipote??? 😀 mi sembra che chi ha potere abbia sempre avuto regole morali a se stante, non so forse si annoiano e cercano il “famolo strano” oppure pensano che tutto gli sia concesso (forse entrambe le cose). Comunque anche Maria d’Orleans non si fece mancare nulla! erano famose le sue simpatie per gli stallieri (che oggi sono stati in parte sostituiti in questo ruolo di “consolatori” dalle guardie del corpo)

  • nicole

    Ottobre 17, 2012 at 2:48 pm

    @Elettra, nel caso degli svedesi mi pare fu matrimonio d’amore, nessuno li ha obbligati.
    Un tempo è vero, quello che era concesso a molti di alto rango veniva sanzionato in altri strati sociali, ma è anche vero che i matrimoni della alta nobiltà , dei reali e della altissima borghesia pure, erano quasi tutti combinati, quindi si chiudeva occhio per marito e per la moglie.E’ vero c’è divorzio…ma si perde il titolo di regina credo..quindi i signori JC e GA sanno che è marginale quello che pensano le mogli in quanto tali, tanto son regine grazie a loro.
    Magari quando i figli succederanno ai padri..

  • paola (baldanzi)

    Ottobre 17, 2012 at 3:25 pm

    p.s. errata corrige: la @ non si riferiva a Valdemaro, ma era una risposta ad Elettra!

  • elettra

    Ottobre 17, 2012 at 3:29 pm

    @Paola…ecco come vedi, siamo arrivati al nocciolo della questione….a coloro i quali il destino ha riservato un posto di privilegio, non gliene importa un fico secco, di quello che pensa il mondo e neanche di quello che scriveranno i posteri….non c’è niente di nuovo sotto al sole
    Del resto bisogna anche aggiungere che molte volte la storia tralascia le quisquiglie personali e misura le persone con un altro metro
    Detto questo….continuo a non capire come due persone che si sono insultate, tradite, deluse, vorrei dire persino schifate, magari tirati anche i piatti, riescano a continuare a vivere sotto lo stesso tetto anche se fanno vite separate

    Certo “famolo strano”ci fu tra Valdemaro , Maria Napoleone e Giorgio, in un menage a trois, anche nell’intimità… e quando zio e nipote si separavano , non mi ricordo chi dei due era colpito da febbre, e l’altro piangeva per giorni consolato dalla consorte…come vedi noi commentiamo la cosa, quasi con distacco, sicuramente senza morbosità e a Maria Napoleone non pensiamo neppure di considerarla una poco di buono, ma la giudichiamo per la sua intelligenza e per le opere e gli scritti che ci ha lasciato sulla psicanalisi, che forse è stata stimolata in lei, dalla stranezza del suo rapporto coniugale
    Non sapevo che Maria d’Orleans si consolava con gli stallieri come Lady Chatterley….hai ragione !!!oggi si chiamano bodygards!

  • marina

    Ottobre 17, 2012 at 5:32 pm

    una precisazione Maria era una Bonaparte e ci teneva moltissimo a questa specifica. I Napoléon sono solo i discendenti dj Girolamo, lei discendeva da Luciano il fratello che Napoleone aveva messo al bando, fatto poi dal papa principe di Canino.
    Marie d’Orléans oltre agli stallieri aveva anche la passione per i vigili del fuoco 😉
    ad ogni modo sono sempre un po’ perplessa quando si parla delle signore e dei loro amanti, le donne erano sempre molto più controllate e accompagnate e inoltre – cosa non da poco – per una donna avere un amante era un rischiop notevole non essendoci la contraccezione.

  • sisige

    Ottobre 17, 2012 at 7:09 pm

    http://royautes.ek.la/
    Intanto la nipotina Estelle ha sempre più la faccia del suo papà!

  • paola (baldanzi)

    Ottobre 17, 2012 at 10:36 pm

    diciamo (come forse ho già detto in commenti precedenti) che ci sono stati molti sovrani (e alcune sovrane) che nella vita privata ne hanno combinate di tutti i colori e che comunque in molti casi sono stati ricordati come dei grandi monarchi, lo stesso Enrico IV re di Francia, il “vert galant” (si dice così?) di cui parlavamo in un altro post. All’epoca nessuno si scandalizzava e soprattutto le cortigiane non scrivevano libri di memorie incresciosi! Le mogli tacevano e qualche volta si arrangiavano per conto loro (con molta prudenza). Ma ora i tempi sono cambiati e Carlo G., se davvero escono queste memorie, ci fa proprio una figura cacina!! (è un modo di dire forse solo toscano, verrà da cacio? comunque una figuraccia) 😀 Ripeto che mi dispiace soprattutto per la regina Silvia, che credo abbia amato il marito e che ora si trova infangata da lui, mah… se penso poi a come era bella il giorno delle nozze e alla faccia da ornitorinco che ha ora (cito Elettra), insomma che peccato, addio poesia!

  • paola (baldanzi)

    Febbraio 15, 2013 at 9:43 am

    qui le foto ufficiali del re e della regina di Svezia in occasione dei 40 anni sul trono del re:
    http://www.newmyroyals.com/2013/02/nwe-official-photos-of-king-carl-gustaf.html

    nessuno dei due ha più la fede al dito… lui poi negli ultimi anni ha un’espressione sempre incavolata!

    1. Comtesse

      Gennaio 3, 2021 at 2:48 am

      Mi dispiace davvero tanto per Silvia.. Era una donna bellissima e con una espressività notevole…. Basta vedere i vecchi video delle nozze, del battesimo dei figli e dei nobel anni 80 e 90 per rivedere il suo vero viso, i suoi sorrisi e la sua solarità. Non aristocratica per nascita ma naturalmente elegantissima, dotata di una soavità rara, ha sempre saputo portare degnamente e più che finemente le tiare e i sontuosi abiti, direi anche meglio di alcune dal sangue blu.
      Mi rammarica pensare che il suo viso sia diventato “mummifico”.
      Spero che almeno i figli le stiano vicino, è una nonna fantastica oltretutto.
      Forza Silvia!

  • Dora

    Febbraio 15, 2013 at 5:37 pm

    stendiamo un velo pietoso sulla mise della regina… -_-‘

  • roberta

    Marzo 20, 2015 at 1:18 pm

    buon giorno a tutti… avete saputo che Carl e la cara Sofia si sposeranno il 13 giugno alle 1630?

  • Madeleine e Chris, nozze reali di serie B? – Marina Minelli

    Maggio 24, 2021 at 4:19 pm

    […]  Carlo XVI Gustavo e Silvia, matrimonio in crisi?   La storia d’amore di Bertil e Lilian, gli zii del re  […]

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

William & Kate: i duchi di Cambridge al derby di Epsom "of course"

Next Post

Filippo duca di Edimburgo festeggia 90 anni ed Elisabetta lo crea Lord Grand'Ammiraglio

error: Content is protected !!