Storie reali ai tempi di Instagram

Instagram

 

Non sono sparita, sono su Instagram, cercate il mio profilo e troverete moltissimi contenuti nuovi e interessanti. Non avevo mai pensato di scrivere un post su questo argomento perché moltissime persone si sono spostate sui social con molta naturalezza, però questa mattina mi è arrivata una mail che mi ha fatto riflettere.

Gentilissima signora Marina buongiorno 

Sono una affezionata e fedele lettrice del suo sito e non pubblicando più i suoi articoli, le chiedo il motivo del suo abbandono…e se riprenderà in futuro a scrivere le  bellissime e appassionanti storie sui reali.
La ringrazio infinitamente 
Cordialità
XY
Ci sono rimasta un po’ male perché, in realtà non ho abbandonato nulla, semplicemente continuo a fare divulgazione ma su un’altra piattaforma che – come si dice oggi – è molto più agile e performante. Il blog naturalmente resta qui, attivo e in piena funzionalità e tenete sempre conto che il mantenimento annuale non è affatto gratuito; ogni anno pago il dominio e lo spazio virtuale nel quale sono archiviati tutti i contenuti che sono sempre stati e resteranno gratuiti.
Il web però evolve e anche piuttosto velocemente. I blog che erano molto di moda 10-15 anni fa adesso sono un po’ dei dinosauri o meglio sono soprattutto dei grandi archivi di notizie ma non hanno, per le loro caratteristiche intrinseche, la velocità e l’immediatezza di un social come Instagram o del recentissimo Club House (si sono anche lì). Inoltre oggi c’è una grande richiesta di contenuti video/audio preferibilmente da ascoltare e non da lettere e anche in questo caso Instagram con le sue story e la sua Igtv svolge perfettamente la funzione.

Evolvere per migliorare

Il blog AltezzaReale.com esiste da oltre 12 anni e resta il mio spazio personale e il luogo attraverso il quale ho conosciuto persone diventate amiche nella vita vera, ma era necessario andare oltre per non rischiare di diventare davvero obsoleta, fuori dai tempi e fuori dal mondo.
Su Facebook ho cercato di spiegare il motivo per cui sono su Instagram e una persona mi ha risposto: “be’ puoi stare qui e lì”. Be’ si, certo, se vivessi di rendita il che non è. Perché forse non è chiaro a tutti ma curare seriamente un blog, una pagina Facebook o un profilo Instagram chiede tempo, cura, passione e anche una certa formazione specifica oltre naturalmente tutto le conoscenze legate all’argomento di cui si tratta.
Non ultimo c’è il problema dello sfruttamento senza ritegno e senza vergogna dei contenuti altrui. Rubare testi è la cosa più facile del mondo, tasto copia/incolla e via, sul visuale è un po’ più difficile e poi ci metto la faccia quindi nessuno riuscirà mai a fare la stessa cosa.

Vi aspetto su Instagram

Ecco qui tutti i motivi della scelta. Spero che verrete a trovarmi anche di là, fra l’altro anche se non desiderate scaricare la app è possibile visualizzare Instagram dal computer, vedere le story, leggere i post, mettere like e commentare.
Sul mio profilo oltre ai post sulla gallery trovate moltissime story quotidiane sull’attualità, gli anniversari e le news reali, ma anche e soprattutto nelle story in evidenza (che sono i circoletti al centro della foto qui sopra) tanti contenuti studiati appositamente e dedicati all’approfondimento di argomenti specifici come i gioielli, i libri e tante curiosità legate al mondo dei royal. Quest’anno ho inaugurato la rubrica Royal Q&A nella quale periodicamente propongo un argomento dando a tutti la possibilità di fare domande. Poi ci sono le dirette con esperti e appassionati e le condivisioni che vi permetteranno di scoprire tanti altri profili.
Insomma un mondo veramente interessante e, rispetto al blog, molto più interattivo.
Se vi va di venirmi a trovare sono qui  –> @marina_minelli_

I libri

Dimenticavo… nel frattempo sto anche scrivendo un nuovo libro che uscirà sicuramente entro quest’anno. Affronto un argomento che a me piace moltissimo e spero interesserà anche tutti voi. C’è in cantiere anche Royal London ma purtroppo i viaggi di ricerca sono tutti saltati e quindi se ne riparlerà quando la situazione sarà più tranquilla.

 

 

Comments ( 8 )

  • Pellegrina

    Aprile 19, 2021 at 2:25 am

    Purtroppo no, non risulta possibile vedere nulla senza iscriversi, scaricare il programma e dare una serie di dati molto personali come il numero di telefono.
    Certe pagine Facebook sono visibili ai non iscritti anche se un blog è molto più aperto, ma Istangram è chiusissimo.
    Uso un iPad e non riesco a visualizzare nessun materiale se non le “copertine” con le foto o i titoli delle storie. Per andare ai contenuti vuole il mio numero di telefono…

    1. marina

      Aprile 19, 2021 at 11:43 am

      Non è assolutamente così, io vedo Instagram anche da Ipad che non ha una scheda telefonica.
      Devi scaricare una app come tante altre. Se poi non vuoi usare anche questo social per problemi e scelte tue, io non posso farci nulla, ma essendo i miei contenuti gratuiti mi riservo di decidere dove postarli.

      1. Giada

        Aprile 19, 2021 at 7:32 pm

        Anche instagram può essere chiuso o aperto. Quello di Marina è aperto, sono sicura perché neanche io sono iscritta ma riesco comunque a vederlo.
        Magari si vede qualcosa di meno (tipo alcuni commenti sotto), ma la parte importante, come le dirette, si vedono benissimo anche se non sei iscritto al social.

        1. Pellegrina

          Aprile 23, 2021 at 9:46 pm

          Ma la questione non è dove si sceglie di pubblicare (fatti propri) bensì, una volta compiuta una certa scelta, se l’accesso sia davvero aperto come si dice che sia oppure no.

          Vediamo quindi come stanno le cose in questo senso.

          Sui blog e su Facebook l’accesso ai testi può essere aperto o chiuso a discrezione del singolo autore. Su Facebook è un po’ meno libero interagire, perché non è possibile commentare se non si è iscritti ma il contenuto è visibile. Ma il punto non è la possibilità di commentare, ma come si diceva, di leggere o ascoltare.

          E su Instagram no, non è possibile leggere né ascoltare nulla da esterni, mentre volendo privilegiare per n motivi il médium sonoro, su You tube o analoghi canali sì, ad esempio. Instangram è una piattaforma estremamente chiusa. L’accesso ai contenuti è impossibile.

          Postilla:
          Molto riduttivo semplificare la decisione di entrare su un social con un: “se si decide o meno di “utilizzare un’app””, come se fosse qualcosa di nessun peso. Forse, a patto però di precisare bene che utilizzarla non significa avere o meno la pigrizia o il capriccio o il vezzo di installarla, ma di essere disponibili a fornire a un privato una quantità di dati su di sé, a partire dal numero di telefono, e sulle proprie attività in rete e fuori, e consentirgli di usarli per scopi non noti e non dichiarati. Cosa che sui blog non si è obbligati a fare.
          Tutte cose non proprio leggerine né indifferenti, a pensarci bene. O no?

          1. marina

            Aprile 26, 2021 at 6:45 pm

            Fai come preferisci. Ma aggiungo.
            Sul blog per commentare devi mettere una mail, però capisco che tu possa liberamente decidere di metterne una fasulla, però io con l’id posso tranquillamente risalire a te perché è un codice personale. Potrei perché non sono capace e non mi interessa.
            Continuo a dirti che l’accesso a Instagram è libero, puoi accedere ai contenuti ma non interagire. Non devi fornire nessun numero di telefono a mano che tu non voglia attivare due livelli di sicurezza.
            Ad ogni modo non voglio fare polemica e non desidero qui avere polemiche per cui se prosegui su questo tono non approverò più i commenti. I miei sono contenuti gratuiti ovunque, credo di essere libera di decidere dove e come postarli.
            Saluti

          2. Giada

            Aprile 27, 2021 at 12:46 am

            Semplicemente da google vado sulla pagina instagram di marina e clicco sul post che voglio ascoltare (tra l’altro è anche piacevole e rilassante ascoltarli invece di leggerli). Perché non provi a disattivare i pop up? O Comunque potrebbe essere un problema del tuo IPad visto che il profilo è aperto.
            ….ora vado ad ascoltare Caprarica!!

            Ps: se hai un cellulare collegato ad internet (uno smartphone x intenderci), tutti i tuoi dati sono già condivisi (spostamenti inclusi). Iscriversi o no ad un social è una scelta che si può fare o non fare x vari motivi ma sicuramente non cambia nulla dal punto di vista della condivisione dei dati personali.

  • Pellegrina

    Aprile 23, 2021 at 9:53 pm

    @ Giada: scusa ho postato per sbaglio sotto il tuo commento una risposta al commento sopra.
    Come fai a vedere i post di Instangram?
    Io ho un IPad e succede così: se clicco su una “copertina”, titolo o foto che sia, mi compare un pop up che mi chiede il login. Anche se scorro soltanto le copertine dopo un po’ mi chiede il login.
    Tu come fai?
    Grazie!

  • nicole

    Maggio 15, 2021 at 9:26 am

    Ciao! Io ti seguo su IG , magari in differita e devo complimentarmi . Sempre interessante , sobrio , ricco di notizie e anche con tocchi di ironia , ma ripeto sempre educato come siamo abituati, mai toni e modi “ alti”. Fb non lo ho per scelta . A risentirci.
    Su IG sono gamspitz

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

I gioielli delle regine di Svezia, da Désirée a Silvia

Next Post

Il diadema dell'imperatrice, da Joséphine a Elisabetta II

error: Content is protected !!