Nozze reali: 21 ottobre 1911, Carlo e Zita d’Asburgo

ZitaCarlo2

La mattina del 21 ottobre 1911 l’imperatore Francesco Giuseppe lascia Vienna a bordo del suo treno personale. Deve arrivare al castello di Schwarzau dove si svolgerà un evento finalmente felice dopo anni di lutti e tragedie d’ogni genere. L’arciduca Carlo, erede in seconda del vecchio Kaiser si sposa e questa volta non c’è nessuna crisi dinastica all’orizzonte, la futura moglie del pronipote di Francesco Giuseppe è una principessa reale comme il faut. Il Kaiser infatti respira di sollievo quando viene a sapere che il timido, ma brillante ed intelligente, pronipote sta facendo una corte discreta ed intensa alla figlia dell’ultimo duca regnante di Parma. La giovanissima e bella Zita viene da una famiglia che l’Unità italiana ha lasciato senza trono, ma i suoi antenati sono ancora o sono stati sovrani di mezza Europa a partire da Luigi XIV e passando per gli stessi Asburgo. Questa volta la parità di rango è perfettamente rispettata e gli Asburgo possono accogliere a braccia aperte la fidanzata, dimenticando l’affronto del matrimonio morganatico di Francesco Ferdinando, l’erede al trono (dopo la drammatica morte dell’arciduca Rodolfo nel 1889) che impone ad uno zio furibondo ed ad una famiglia orripilata la donna di sua scelta, una semplice contessa boema.

NozzeZita

Insomma in questa limpida mattina di autunno Francesco Giuseppe arriva a Schwarzau, la residenza austriaca dei Borbone-Parma, davvero di ottimo umore ed è accolto da una folla festante e da una miriade di principi, tutti parenti stretti degli sposi. Ci sono ovviamente gli Asburgo (anche perché una delle zie della sposa e la “nonnastra” dello sposo e ha giocato un ruolo non da poco nella conclusione del fidanzamento) e i Borbone-Parma (una folla, il defunto duca di Parma ha avuto da due mogli 24 figli dei quali una ventina ancora in vita), ma anche i Braganza, i Borboni di Spagna e di Sicilia, gli Orléans, i Coburgo, i Sassonia, i Wurtemberg, i Wittelsbach e i rami Asburgo di Modena e Toscana, il tutto in un tripudio di divise militari, decorazioni, abiti di seta e diademi.

Nozze3

Zita indossa un abito di satin avorio, intessuto con fili d’argento e con uno strascico sul quale sono ricamati i gigli dei Borboni. Fra i capelli neri la principessa diciannovenne porta un diadema di brillanti dono dell’Imperatore che, appena arrivato, la saluta molto affettuosamente baciandola sulla guance. La Messa, celebrata nella piccola cappella del castello, inizia alle 12, gli sposi sono molto emozionati. Entrambi ferventi cattolici, si tratta di un momento particolarmente inteso in cui l’amore si fonde con la dimensione spirituale dell’unione. All’interno delle fedi nuziali l’arciduca ha fatto incidere Karl von Osterreich – Zita von Bourbon Parma sub tuum presidium confugimus sancta Dei genitrix. Francesco Giuseppe si asciuga più volte gli occhi, questo matrimonio rappresenta la perennità della casa d’Austria, della sua dinastia. Alla fine del pranzo Francesco Giuseppe prende la parola per un brindisi “questo matrimonio che ci rallegra tutti e per il quale ci siamo riuniti mi procura una grande gioia e mi riempie di soddisfazione”.

ZitaCarlo

In effetti l’Imperatore aveva messo gli occhi sulla principessa Margaretha di Danimarca (cattolica perché figlia di Marie d’Orléans che sposerà, guarda caso, uno dei fratelli di Zita, René) ma va bene ugualmente, la nuova arciduchessa è perfetta sotto tutti i punti di vista e il Kaiser in persona dirige persino le manovre per la foto di gruppo sul terrazzo del castello e si concede sorridente alla macchina da presa (cliccate qui per un video imperdibile ed emozionante).

Carlo e Zita lasciano la festa subito dopo la partenza del Kaiser per cominciare la loro luna di miele nella villa di Wartholz dove il 20 novembre 1912 nasce il loro primogenito Otto. Inizia così una unione breve, ma molto felice ed intensa, fra due persone che si amano, si completano e si comprendono profondamente.

Caduto l’impero, perduta ogni speranza di restaurazione anche nella sola Ungheria, morto Carlo nel triste esilio di Madera, Zita ne conserverà per sempre la memoria.

Ma chi è in effetti Zita e come si è formata questa coppia che vivrà gli ultimi tragici giorni dell’impero asburgico?

 I – segue 

Comments ( 99 )

  • paola

    Ottobre 21, 2011 at 2:36 pm

    bellissimo articolo Marina!

    qui una foto di Zita e Karl in carrozza:
    http://www.cnicg.net/sitenews/news_archive.asp?PagePosition=8

    e qui una foto ad alta risoluzione di loro con i figli (durante l’esilio):
    http://ritadicascia.blogspot.com/2010/10/emperor-karl-von-habsburg-peacemaker.html

    in questo ultimo sito ci sono anche molte altre foto interessanti, per es. di Karl in trincea, ma, vi avverto, ce n’è una molto triste di Karl sul letto funebre (mamma mia come è morto giovane!)

    M. Paola

  • marina

    Ottobre 21, 2011 at 2:55 pm

    grazie Paola! si povero Karl è morto giovane ed è uno di quelli per cui si può dire che è morto di dolore.
    mi scuso in anticipo con tutti i lettori perché ho dei problemi con il sistema e non riesco a caricare le foto, devo quindi recuperare dei vecchi post ed utilizzarli per i nuovi. un casino. per questo qui sotto c’erano dei commenti che non c’entravano nulla. li ho cancellati.

  • nicole

    Ottobre 21, 2011 at 3:39 pm

    Marina, grazie, bel ricordo e bell’articolo.Diciamo che il loro matrimonio è stato, con nascita dei loro primi due figli, ultimi momenti di gioia prima che arrivasse attentato di Sarajevo(14 giugno 1914).Sofia Chotek contessa von Chotkova und Wognin aveva solo problema di non essere di famiglia regnante e di essere l’unica donna che Franz Ferdinando amasse, lui candidato al trono imperial regio.Non mi risulta che ci fossero
    altri ” impedimenti”, oltretutto famiglia non ricca, ma di persone molto colte, padre credo diplomatico di carriera, insomma era pur sempre di un giro non da comuni mortali.

  • marina

    Ottobre 21, 2011 at 4:01 pm

    @ nicole, si si, Sofia Chotek era solo non reale, infatti non c’erano altri impedimenti effettivi (ma tu avevi capiuto questo dal post?) è che non stava nella prima o nella seconda parte dell’almanacco di Gotha.
    ps non l’ho scritto a chiare lettere, ma ovviamente il post è per il centenario di questo matrimonio reale

  • nicole

    Ottobre 21, 2011 at 4:34 pm

    Marina, quando dici ” zio furibondo” e “famiglia orripilata” chi non sa potrebbe immaginare chissà cosa..ne avevano combinate talmente tante…che credo Franz Joseph avesse coronarie a prova di bomba.
    Penso che due dei figli di Zita e Carlo hanno quasi visto il centenario delle nozze dei loro genitori.

  • marina

    Ottobre 21, 2011 at 4:45 pm

    @ nicole 🙂 ma è proprio così, lo zio era furibondo e la famiglia mostruosamente orripilata perché lei, povera anche se di buonissima famiglia, faceva la dama di compagnia di una arciduchessa e il Franz Ferdinand era molto spesso in visita da questa arciduchessa che aveva varie figlie da marito e sperava di sistemarne bene almeno una.

  • paola

    Ottobre 21, 2011 at 5:21 pm

    sì, Sophie von Chotek era dama di compagnia dell’arciduchessa Isabella moglie di Federico d’asburgo teschen, la quale pensava che Franz Ferdinand frequentasse la sua casa perchè interessato a una delle sue figlie, ne aveva ben 8!!!

    Invece il matrimonio tra Zita e Carlo fu un’unione sia dinastica che d’amore, gli sposi poi, come dice Marina, avevano anche una forte affinità spirituale tra di loro. A volte ho pensato che Zita, rimasta vedova credo intorno ai 30 anni, e che non si è mai risposata sia stata veramente una donna tosta! ha passato il resto della sua vita dedicandosi all’Austria, sebbene a distanza, cercando anche dopo la seconda guerra di fare ottenere alla sua patria di adozione gli aiuti americani

    M. Paola

  • Martina

    Ottobre 21, 2011 at 5:22 pm

    Bel post Marina, quando guardo queste foto antiche mi commuovo sempre, non so perché ma mi danno un senso di nostalgia.

  • jacopoamedeo moretti

    Ottobre 21, 2011 at 6:16 pm

    bell’articolo!!!

    un bacio
    j

  • marina

    Ottobre 21, 2011 at 6:25 pm

    @ paola a me Zita e il figlio Otto piacciono molto come persone, ne avevo scritto, parlando appunto della loro storia durante la II guerra mondiale, due grandi personalità;
    @ Martina guarda anche il video è emozionante;
    @ Jam ma sai che pensavo a te proprio oggi e mi chiedevo dove fossi finito, ricambio il bacio :-*

  • elettra

    Ottobre 21, 2011 at 6:57 pm

    Grazie Marina per aver ricordato una data bella dei miei ADORATI Asburgo!!!
    E’ verissimo…l’imperatore quel giorno era allegrissimo e molto sciolto..in tutti i filmati appare al settimo cielo
    Eppure a quel tempo era ancora vivo Francesco Ferdinando, l’erede al trono con il quale non andava affatto daccordo, e non solo perchè aveva fatto un matrimonio diseguale…..
    Nell’unione di questa coppia vedeva la discendenza che dopo Francesco Ferdinando avrebbe proseguito la dinastia, visto che i figli dello stesso erano stati esclusi dalla successione (poveretti però, senza colpe!)ma così era e tanto abbiamo già dibattuto, sulla giustezza delle leggi dinastiche! io penso che la Morte sia stata benefica con F.G….gli ha risparmiato la vista del crollo del suo impero al quale aveva sacrificato tutta la vita!…ma questo è un altro discorso!
    Penso anche, e non sono la sola, che quando uno vive un grande dispiacere , dolore lutto, abbassa le difese immunitarie e diventa facile preda di malattie
    Se le cose fossero andate diversamente,credo che Carlo non sarebbe morto tanto giovane, probabilmente torturato anche da grandi sensi di colpa, e con la moglie sarebbero stati due grandissimi sovrani, forse solo dell’Austria…all’Ungheria avrebbero dato l’indipendenza…. ma a questo proposito può, sicuramente meglio illumunarci la nostra amica Nicole…….

  • Matteo

    Ottobre 21, 2011 at 7:09 pm

    A povera Isabella di Croy!!! Ci aveva sperato tanto!!!

  • Matteo

    Ottobre 21, 2011 at 7:10 pm

    Del video esiste anche la versione con i nomi indicati, non so se e’ questa. Comumque sarebbe bello identificare anvhe gli altri, specialmente quella folla di arciduchesse nelle parti finali!!

  • elettra

    Ottobre 21, 2011 at 8:09 pm

    JAM..ma perchè non ci scrivi qualcosa di più?
    perchè così frettoloso ?
    Quando un amico non si fa sentire per lungo tempo, io ,ma credo anche molti di noi, ne sentiamo la mancanza!

  • elettra

    Ottobre 22, 2011 at 8:46 am

    Nella seconda fotografia, la signora vicina a Maria Josepha e a Francesco Ferdinando, dovrebbe essere Maria Valeria , “la prediletta” …..
    Guardando alcune fotografie e filmati dell’epoca direi che in alcuni momenti, specialmente quando indossa gli occhiali, Zita assomiglia , a sua nuora Eilike…o meglio è sua nuora che assomiglia a lei, sembrano quasi madre e figlia

  • minciarelli dante

    Ottobre 22, 2011 at 9:38 am

    la famiglia asburgo sono democratici e a me piacciono

  • elettra

    Ottobre 22, 2011 at 11:39 am

    Eilike non è la nuora di Zita ma di Regina, la moglie di Otto.scusate il lapsus…

  • Martina

    Ottobre 22, 2011 at 1:04 pm

    Hai ragione Marina davvero un bel video, quando ho letto il post la prima volta non l’avevo notato.

  • Matteo

    Ottobre 22, 2011 at 1:37 pm

    Morto il Principe della Corona d’Arabia Saudita…
    http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/1025423/morto-il-principe-ereditario-saudita.shtml

    Adesso, per l’ennesima volta, il posto passa a un altro fratello…finiranno mai?
    Si lo so non centra niente ma…

  • marina

    Ottobre 22, 2011 at 3:19 pm

    sono felice che il post vi sia piaciuto 😀 come vi dicevo ho problemi con il sistema e ho temuto di non riuscire a pubblicarlo in tempo.

  • WGabry

    Ottobre 22, 2011 at 3:49 pm

    Articolo molto interessante e video bellissimo, grazie Marina per questo bel ricordo.
    Vi allego una foto dell’ONB
    http://i54.tinypic.com/24zaqfs.jpg
    La madre della sposa e sua sorella Maria Theresa Arciduchessa d’Austria sono due tra le dame più eleganti

  • Livio Orlandini

    Ottobre 22, 2011 at 7:11 pm

    Ottimo articolo nel centesimo anniversario delle nozze di Carlo e Zita e molto buoni i vari filmati: le tre dame a fianco dell’Imperatore sono: Maria Teresa di Braganza vedova di Carlo Lodovico fratello del sovrano, la sorella di Maria Teresa cioè Maria Antonia madre di Zita e Maria Josepha di Sassonia madre dello sposo Carlo. A proposito della povera Sofia Chotek, oggi che le Principesse ereditarie sono borghesi ragazze-madri o divorziate, non sarebbe più osteggiata. Anche gli Absburgo si sono aggiornati, infatti la moglie del giovane Karl non è certo una Principessa di antica stirpe.

  • elettra

    Ottobre 22, 2011 at 8:21 pm

    Livio Orlandini , se ti riferisci a Franziska von Thyssen, ahimè , la sua nobiltà, poca o tanta che sia, fa acqua da tutte le parti…la ragazza ha subito più l’influenza della mamma, la bella Fiona, amica del giovane e sfortunato Onassis…..
    Io, personalmente non le ho mai perdonato alcune fotografie,scattate a qualche festa ,durante la quale l’allegra ragazza, già separata e vorrei dire,per fortuna, sfoggiava i gioielli di famiglia e per rendersi più simpatica li poneva a mò di baffi e parrucca a degli amici ugualmente simpatici e nobili e in quel momento un pò sbevazzati
    Ultimamente , ai funerali di Otto in gramaglie ,abito lungo e velata, unica di tutta la numerosa famiglia,sembrava che avesse,anche in questo caso colto l’occasione, per mettersi in mostra….
    Nata baronessa non si sa comportare da tale..meglio alcune borghesi ascese fino ad essere Altezze Reali
    La povera Sophie Chotek, almeno non era estranea all’ambiente e ben si sapeva muovere….era solo nata troppo presto…oggi, molte mamme regine, avrebbero fatto i salti di gioia a trovasene una così in famiglia!!!!

  • Matteo

    Ottobre 23, 2011 at 2:43 am

    La rigidita’ della casa d’austria e’ finita con la morte di quel gran signore con barba e baffi del filmato, ossia Francesco Giuseppe. Guardate che non sarebbe andata bene neanche Regina di Sassonia!

  • elettra

    Ottobre 23, 2011 at 9:46 am

    Nicole, ho notato che per indicare la data dell’attentato di Sarajevo, hai parlato del 14 giugno , come prevede il calendario giuliano, in vigore nei paesi dell’Est,non so se ancora oggi, ma a quel tempo sicuramente, e in particolare Bosnia-Erzegovina,mentre invece per il nostro calendario gregoriano,il fatto è avvenuto il 28 giugno….
    Secondo te, storicamente parlando , quale delle due date è più giusto usare?

    Buona Domenica a tutti!!

  • Livio Orlandini

    Ottobre 23, 2011 at 3:49 pm

    No comment sulla nobiltà o meno della consorte di Karl, attuale Capo della Casa d’Austria, so solo che per nascita non appartiene a una famiglia da Prima parte dell’Almanacco di Gotha (e neanche alla Seconda parte), però mi risulta che oltre alle sue indubbie qualità fisiche, suo padre era uno degli uomini più ricchi d’Europa, e questo (bellezza e ricchezza) spiega molte cose: a proposito Karl e Franziska sono separati? A me non risulta.

  • Matteo

    Ottobre 23, 2011 at 5:24 pm

    E’ piu’ giusto indicare il 28 giugno. Perche’ e’ quello ormai quasi universalmente accettato. Se usi l’altra calendarizzazione devi sempre specificare!

  • jacopoamedeo moretti

    Ottobre 23, 2011 at 5:31 pm

    ciao a tutte/i

    scusate, si è vero sono latitante e anche se leggo (velocemente ) ogni gg i commenti…. è un momento MOLTO speciale

    in primis, mio padre è in ospedale da 1 settimana e ripreso per i capelli….si sta ri prendendo…ma chi è che con mia madre va all’ospedale di continuo?? chi negli ultimi 3 anni è stato ricoverato per mesi più volte in quel reparto, con gli stessi medici e infermiere, quindi è di casa??? io!!!

    quindi sono un po STRESSATO….inoltre ciliegina ( positiva) sulla torta, il 3 novembre mi trasferisco a roma, dove inizierò una nuova ( vecchia) vita…

    teatro, prove, (dopo anni) e ricerca di un lavoro… per vivere…insomma sono ANSIOSAMENTE felice e stanco… oltre che preoccupato perché parto obbligatoriamente quel gg per impegni improrogabili!!

    ecco mi sono sfogato!!

    scusate ci sono.. anche se in silenzio!!!giuro che poi riprendo la mia presenza e con molto piacere!!!

    un bacio a tutte e grazie di cuore!!!

    anche a me mancate…

    kiss
    j

  • paola

    Ottobre 23, 2011 at 6:02 pm

    … oggi purtroppo è stata una brutta domenica, scusate se vado fuori tema, ma sto piangendo la morte del pilota Simoncelli, sono una grande appassionata di MotoGP e di motociclismo in genere ma quando succedono queste tragedie mi chiedo se questo sport abbia un senso… poi va beh la passione è passione e va oltre tutto

    M. Paola

  • paola

    Ottobre 23, 2011 at 6:12 pm

    … (scusate lo sfogo, mi è venuto spontaneo scriverne qui perchè da quello che leggo vi considero tutti persone molto carine e sensibili)…

    tornando a noi: perchè Matteo dici che Regina di sassonia Meiningen non sarebbe andata bene all’Imperatore Francesco Giuseppe? perchè non era cattolica (a dire il vero non so se era protestante o cattolica) o perchè figlia di una semplice contessa?? del resto la stessa Sissi, se da parte di madre discendeva dal re di baviera, da parte di padre aveva antenati in famiglie aristocratiche ma non del rango di case regnanti (la nonna materna era una Arenberg, la cui madre era una nobile non di famiglia reale)

    M. Paola

  • paola

    Ottobre 23, 2011 at 6:14 pm

    errata corrige: volevo dire la nonna paterna, non materna, di Sissi era una Arenberg ecc. ecc

  • marina

    Ottobre 23, 2011 at 11:55 pm

    vorrei mandare un saluto particolare prima di tutti gli altri a @ paola. non sapevo che fossi appassionata di moto GP e mi dispiace tanto. stamattina ero on line e sono apparse le prime notizie, la vicenda mi ha colpita anche se non amo gli sport di questo tipo, però lui che proprio non conoscevo l’avevo visto per caso in tv nei giorni scorsi e avevo chiesto lumi a mio marito che invece ama TUTTI gli sport. una storia tristissima e anche abbastanza assurda. mi dispiace davvero;
    @ Livio sulla Thyssen abbiamo commentato sotto al post dedicato al funerale di Otto. molte volte mi sono chiesta cosa ha pensato Otto di quelle nozze, soprattutto quando ha visto il padre di lei vestito in costume (ungherese, magiaro, di Carnevale’?). credo che siano come dire sperata in casa o quanto meno nella stessa città, separati si ma non formalmente;
    @ elettra si è vero al funerale la Thyssen era proprio esagerata;
    @ jam bentrovato e in bocca al lupo del tutto, tutto, tutto 🙂

  • Matteo

    Ottobre 24, 2011 at 6:29 am

    @ paola: non centrano gli antenati, pero’ non dimentichiamo che Regina era figlia di un Duca, una “semplice Altezza”. Al di la’della madre Contessa. Quindi conoscendo il tipo non so a Francesco Giuseppe sarebbe andata bene subito. Insomma non era Altezza Reale. Sissi invece lo era come entrambi i suoi genitori: non dimentichiamo ad esempio la fatica di sua sorella Elena per sposare quello che era “solo” il nipote di un Principe Regnante, e tra i piu’ ricchi d’Europa per di piu’.
    Comunque Regina era cattolica mi pare proprio di nascita.

  • elettra

    Ottobre 24, 2011 at 8:48 am

    Paola capisco il tuo dispiacere…anch’io non amo molto questo sport, perchè il mio nonno materno è morto a 29 anni mentre guidava la sua motocicletta nuova fiammante…un ‘ automobile, con un ubriaco a bordo, procedeva contromano…ha lasciato una vedova di 23 anni e due bambine, di cui mia mammma di soli 3 mesi

    JAM..in bocca al lupo per il tu’ babbo e per il resto…

    anzi,per favore, fammi sapere qualcosa di più sul tuo spettacolo…..

  • Livio Orlandini

    Ottobre 24, 2011 at 8:57 am

    La Casa di Sassonia Meiningen è protestante, ma la Principessa Regina era cattolica come sua madre e i suoi due fratelli, uno caduto in guerra a vent’anni e l’altro sacerdote. Circa l’incidente a Simoncelli mi dispiace moltissimo,ma penso che quando si corre in moto a 200 all’ora è nel preventivo anche di cadere e finire così.

  • elettra

    Ottobre 24, 2011 at 11:53 am

    Sono andata a rileggere la biografia di Palmer su Francesco Giuseppe ed egli in quella bella giornata d’ottobre del 1911,si era appena ristabilito da una bronchite asmatica… nell’aprile del 1911, a Pasqua,mentre si trovava ospite di Maria Valeria a Wallsee, e il suo stato di salute era così allarmante che fu mandato a chiamare Francesco Ferdinando….la tosse non lo abbandonò per tutta l’estate ed era così stizzosa, che in molti pensavano che la sua fine fosse vicina…. e proprio per un’infreddatura presa quel giorno al castello di Schwarzau, ebbe una brutta ricaduta…anche in questo caso il nipote Francesco Ferdinando, che sembrava molto voglioso di salire al trono e fare di testa sua,trascorse il Natale a Vienna, invece di recarsi , come era solito, al castello di Konopischt…..
    Certo aveva una bella tempra! non era quello il 21 ottobre che doveva essergli fatale! morì il 21 ottobre 1916 esattamente 5 anni dopo quella giornata in cui lo abbiamo visto allegro e vivace, dopo il nipote che tanto smaniava di sostituirlo!

  • nicole

    Ottobre 24, 2011 at 2:27 pm

    Elettra, hai ragione, la data è quella del 28 giugno, non so nemmeno come mi sia scappato di scrivere 14 secondo calendario allora ancora in vigore all’Est! Del resto il mondo intero segue il calendario gregoriano..quello giuliano scandisce attualmente solo alcune festività religiose ortodosse.
    Però però….se permetti Franz Joseph è morto il 21 novembre 1916 e di questo son sicurissima

  • Angie

    Ottobre 24, 2011 at 3:29 pm

    Quante novità che ho trovato oggi. Sono stata molto impegnata in questi giorni. Ieri in particolare è stata una giornata allo stesso tempo bruttissima e bellissima.
    Brutta per la morte del povero Simoncelli. Mi era molto simpatico e l’ho “conosciuto” e lo seguivo attraverso la passione di mio figlio per il MotoGP. Mi ha molto colpito la sua tragedia. Quando accadono queste cose non ci sono parole per esprimere quello che si prova: la morte così assurda di un giovane…viene davvero da chiedersi se ha senso fare degli sport così pericolosi.

    Bellissima, sempre la mia giornata, perchè ieri ho partecipato alla prima gara di ballo della stagione e l’ho vinta!!!! L’ho vinta!!!! Dopo tanta fatica arrivano anche i risultati. Che soddisfazione!!! Quando si è in pista per la gara si dimentica tutto il resto: chi sei, cosa succede nel mondo, cosa hai fatto ieri, cosa dovrai fare domani…si è solo ballerini. Immagino che sia la stessa cosa anche per un pilota: quando sei in pista a cavallo della tua moto sei solo un pilota, il resto non conta più.

    Per entrare nel tema del post, volevo dire che il filmato mi è piaciuto tantissimo: adoro i vestiti di quell’epoca, il pizzo, il bianco, i fiori per decorarli…fantastici! Anche le pettinature di quel periodo secondo me donavano.
    @Elettra, mi hai fatto sorridere sotto ai baffi con le tue riflessioni: dalle mie parti si direbbe che Francesco Ferdinando aveva fatto i conti senza l’oste…

  • Matteo

    Ottobre 24, 2011 at 3:31 pm

    Nicole: novembre sicuro!

  • jacopoamedeo moretti

    Ottobre 24, 2011 at 4:16 pm

    angie complimenti!!!

    elettra…: debutto il 1 marzo “SESSY IN DE CISY” (da sex and the city)

    poi vi dirò tutto!!!

    Marina grazie…
    domani “sembra” mio padre venga dimesso… mah?!!?
    speriam ben !!!

    per gli asburgo: beh tranne roberto che ha sposato una savoia aosta…mi sembra che un po tutti i figli di carlo I e zita abbiano preso qua e la mogli “lignate” ( di buon lignaggio:-) ma di pari grado… insomma… quindi forse tra le tante la saxe meiningen non è poi stata una scelta pessima ( umanamente non parlo di nessuna ovvio)

    🙂
    kiss
    j

  • elettra

    Ottobre 24, 2011 at 4:38 pm

    Vi ringrazio Nicole e Matteo..lo sapevo…ma riguardando il video, mi dicevo ..guarda, guarda Francesco Ferdinando come si dà da fare a togliere di mano i fiori allo zio, mentre ancora ha 5 anni giusti giusti da vivere e lui (Francesco Ferdinando) meno di tre…finchè hai denti in bocca non si sa quel che ti tocca… e me lo sono ripetuto talmente tante volte da convincermi….
    Grazie,ma pensate che ancora oggi dico un requiem per lui Il 21 novembre , e uno il 10 settembre per Sissi, come insegnatomi da mia nonna che con gli imperatori insieme a mio nonno condivideva i giorni dei due compleanni
    Con gli anni ho aggiunto anche il 16 ottobre anniverario di M. Antonietta! Ditemi che sono folle , ma è così!!!!!

  • elettra

    Ottobre 24, 2011 at 4:40 pm

    Angie sono veramente molto, ma molto contenta…complimenti!!!!!!

  • paola

    Ottobre 24, 2011 at 4:47 pm

    @Angie, che brava! sei una superganza!!!

    @Livio, ha ragione sui rischi che vanno messi in conto quando si va a 200 all’ora, però seguendo il moto GP ci si affeziona ai piloti (io tra l’altro non ero nemmeno tifosa di Simoncelli, ma del pilota che ha già vinto il mondiale), ci sembra di conoscerli di persona, insomma è stato uno shock e un dolore veder morire in diretta un ragazzo così giovane e simpatico (che poi anche altri sport, come x es. l’equitazione, dove si va molto + piano comportano anch’essi rischi pazzeschi)

    M. paola

  • paola

    Ottobre 24, 2011 at 4:55 pm

    … tornando alle nostre cose, da quello che ho letto Francesco Giuseppe mi è sempre stato molto simpatico come uomo, cioè se penso al suo temperamento e alla sua vita privata (grande lavoratore, grande senso del dovere e credo anche un grande gentiluomo). Storicamente però è una figura con molte ombre, insomma “non ne indovinava una”, ha perso il Lombardo veneto, ha perso la (breve) guerra contro la Prussia, nei primi anni 50 ha represso in maniera ferocissima la rivolta ungherese facendo impiccare centinaia di rivoltosi e poi con la prima guerra mondiale, intrapresa da lui, ha fatto perdere anche l’Austria agli Asburgo!

    (grazie Matteo per i chiarimenti su Regina di sassonia)

    M. Paola

  • Angie

    Ottobre 24, 2011 at 5:06 pm

    Grazie a tutti ragazzi/e! Sono commossa dalla vostra partecipazione! Grazie di cuore!

  • elettra

    Ottobre 24, 2011 at 9:11 pm

    Sto leggendo , guarda caso il libro di Edmund de Waal
    “Un’eredità di avorio ed ambra” che mi piace moltissimo e che illustra in modo perfetto la Vienna della fine ‘800 e dei primi anni ‘900, nobiltà, ricca,anzi ricchissima borghesia, banchieri, palazzi splendidi ,prima guerra mondiale…non solo Vienna,ma anche Parigi, con i suoi pittori e intenditori d’arte ,Odessa e Sampietroburgo….per me è un bellissimo libro che sto letteralmente “respirando”!..vi farò sapere quando lo avrò finito…..per il momento sono a metà e mi sembra di essere lì in mezzo a quelle arciduchesse al matrimonio di Carlo e Zita

  • marina

    Ottobre 24, 2011 at 11:23 pm

    al volo anche oggi:
    @ Angie COMPLIMENTI quando verrai in zona – ma non c’è stato un campionato ad Ancona? – ti prego di farmelo sapere che ti vengo a vedere;
    @ elettra devo leggere anche io questo libro, lo cerco subito, grazie 🙂

  • Dora

    Ottobre 24, 2011 at 11:39 pm

    che bella che era zita al suo matrimonio… 🙂

  • elettra

    Ottobre 25, 2011 at 8:57 am

    JAM grazie! cercherò il teatro!
    Magari in seguito , tramite Marina ci potremo scambiare gli indirizzi di posta, per poterci incontrare, se avrai tempo e ti farà piacere…
    per ora , in bocca al lupo per il tuo prossimo futuro!

  • Angie

    Ottobre 25, 2011 at 3:11 pm

    GRAZIE Marina! Sei troppo gentile. Si c’è stato un campionato ad Ancona la settimana scorsa, ma la nostra scuola non ci ha mandato (è ancora presto per la stagione e non siamo tutti pronti; anche ieri l’altro eravamo in metà).
    Verrò il prossimo mese a Fabriano per le prove del campionato italiano. AIUTO!

  • jacopoamedeo moretti

    Ottobre 25, 2011 at 8:54 pm

    elettra….con infinito piacere scambio cell mail etc… se marina vuole farci da tramite sarei veramente contento!!

    per il teatro poi vi do indicazioni sarei contento…

    per il libro che stai leggendo… mi hai incuriosito…. anche se al momento…. con mio padre e il trasferimento a roma…. CONFESSO che non ho finito per poche pagine il libro di Marina… che ora mi radierà dall’albo!!! (scusaaaaaaaaa ma ti ho già detto in privato….)

    anzi: dimenticavo… se Marina mi permette, vi comunico che il 5 e 6 novembre alla nuova fiera di Roma (credo padiglione 9 .. ma poi vi dico)…con il mio ex, ed il suo gruppo di amici allevatori, saremo all’internazionale dei gatti di razza (con una delle ns gattine Blu di Russia….Delfina Zarewna Feodorowna, ovvio noi non ci mettiamo in gabbia…io poi non ho un pelo addosso:-)) se volete venire…

    finito lo spot scusate!!

    Bon…a presto……

    kiss kiss

    j

  • jacopoamedeo moretti

    Ottobre 25, 2011 at 8:55 pm

    ah dimenticavo…
    il 16 ottobre.. avrei voluto proporre un minuto di silenzio tasti… x commemorare M.Antonietta…. ma poi non mi è stato possibile!!!
    :-))

    j

  • elettra

    Ottobre 26, 2011 at 3:43 pm

    OK, JAM…allora a presto…..
    Per quanto riguarda la mostra felina, ho già un impegno per quella data e inoltre ti confesso che la nuova fiera di Roma più lontana di così non la potevano mettere…è a circa 80 km da casa…vicina all’aeroporto… a Roma le distanze sono galattiche… e che cavolo!

  • marina

    Ottobre 26, 2011 at 7:04 pm

    mmo c’entra niente, però visto che ne avevamo parlato e non mi ricordo chi l’aveva trovata un po’ più in carne del solito (o forse diceva che di profilo era più incarne, non mi ricordo 🙂 ) ecco qua rivelato il mistero. In effetti il principe Nicolas di Grecia e la moglie Tatiana (sposi dall’agosto dell’anno scorso) aspettano il loro primo figlio.
    Così i nipoti degli ex sovrani ellenici diventeranno 11. Mica male.
    ecco il post sulle nozze
    http://www.altezzareale.com/2010/08/25/nozze-reali/tatiana-e-nicola-di-grecia-oggi-sposi-a-stepses/

  • Dora

    Ottobre 26, 2011 at 7:41 pm

    altro che 3×2 di gravidanze reali!!!!! praticamente siamo ai saldi!!!!! 😉

  • elettra

    Ottobre 26, 2011 at 8:57 pm

    Ebbene, ebbene c’ho colto! Non era la linea di una modella ,quella che sfoggiava Tatiana in quelle foto!
    E non solo, ma lo sguardo di una donna incinta, quando è contenta di esserlo, è un pò langido, sognante,stanco quasi assonnato….assume una strana morbidezza…. e così era quello che usciva dalle immagini della principessa….
    non ci resta che scommettere sul sesso dei tre nascituri….che ne dite?

  • jacopoamedeo moretti

    Ottobre 27, 2011 at 11:31 am

    buongiorno…
    allora che facciamo partiamo col TOTO nomi????

    :-))

    j

  • Dora

    Ottobre 27, 2011 at 6:54 pm

    dei 4 nascituri: sono incinte Victoria di Svezia, Marie di Danimarca, Tatiana di Grecia e Autumn Philips (anche se lei non è proprio proprio una royal, lo ammetto…)

  • elettra

    Ottobre 27, 2011 at 8:45 pm

    Brava Dora! mi ero persa un bambino per strada!!!

  • jacopoamedeo moretti

    Ottobre 27, 2011 at 9:19 pm

    wow… ma c’è una cicogna superdotata…. o è un virus ??? .:-))

    beh non dovrei aver problemi…ma meglio prendere una pillola!! haha
    j

  • Matteo

    Ottobre 28, 2011 at 7:05 pm

    Aggiungiamo che anche la duchessa di Vendome e la duchessa d’angio’ (duchessa di cadaval) sono in dolce attesa…

  • elettra

    Ottobre 30, 2011 at 9:15 am

    Grazie Matteo…ci si scorda sempre di questi nobili, vorrei dire minori, ma so di sbagliare, perchè minori non lo sono affatto……come si può dire ?…decaduti…?no non mi pare corretto….. esiliati?…per favore , aiutatemi a trovare il vocabolo giusto!!!

  • Matteo

    Ottobre 30, 2011 at 6:27 pm

    @ elettra: non televisivi!!!:-)

  • Dora

    Ottobre 30, 2011 at 6:46 pm

    hahahahahahahahahahahaha!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Jam! 😉

  • jacopoamedeo moretti

    Ottobre 30, 2011 at 8:31 pm

    la cadaval finalmente…speriamo sia femmina che si sposi da grande con alfonso di portogallo..e che i suoi titoli e ricchezze vadano ai braganza…. così fuori un ramo orleans… e più ricchi i portoghesi!!

    ops ho scritto a voce alta!!:-))

    beh insomma è ufficiale c’è un’ epidemia di gravidanze!!!

    auguri e figli maschi sembra ormai retro’ … auguri!!!

    🙂
    j

  • Dora

    Ottobre 31, 2011 at 2:08 pm

    la cicogna s’è dopata di brutto!!!!

  • jacopoamedeo moretti

    Ottobre 31, 2011 at 8:43 pm

    hahaa viva gli spacciatori a sto giro!!!!

  • Dora

    Novembre 1, 2011 at 10:01 am

    e comunque ‘sti pupi nasceranno tutti verso marzo, il che mi induce a pensare che il matrimonio di alberto e charlene abbia “rinvigorito” gli animi…

  • paola

    Maggio 30, 2012 at 10:31 pm

    ho appena letto la biografia dell’imperatore Francesco Giuseppe scritta da Herre, dove ci sono dei particolari che non conoscevo e che mi hanno lasciata un po’ stupita. Per es. la principessa Maria Valeria racconta che alla notizia della morte di Francesco ferdinando nell’attentato di Sarajevo la reazione di Francesco Giuseppe sia stata di sollievo, pare abbia detto “ora ho un grosso pensiero in meno” e “la giustizia di Dio è arrivata dove io non sono riuscito”. Lui e il nipote avevano personalità completamente diverse, anzi direi opposte, sia politicamente sia a livello caratteriale e poi all’imperatore non era mai andato giù il matrimonio morganatico di F. Ferdinando. Certo che i figli ancora piccoli della coppia devono avere sofferto molto x la morte dei loro genitori e penso siano stati anche completamente esclusi dalla corte di Vienna, ma su questo non ho trovato nulla, chissà se qualcuno di voi ne sa di più.

    Ho letto sul web che dei discendenti di F. Ferdinando uno, Franz aveva sposato Elisabetta del Lussemburgo, ma è morto giovane senza discendenza maschile, qualcuno sa chi è attualmente il capofamiglia dei duchi di Hohemberg? (titolo di cortesia che FG aveva dato alla moglie morganatica del nipote)

    M. Paola

  • elettra

    Maggio 31, 2012 at 3:27 pm

    @Paola ….conoscete tutti il come e il perchè io abbia delle debolezze nei confronti di Francesco Giuseppe e di sua moglie, benchè cerchi il più possibile di essere giusta…. questa avversione nei confronti del matrimonio e della persona di Sofia Chotek, non l’ho mai capito, ma bisogna anche rifarsi ai tempi in cui queste cose succedevano….oggi non sarebbe più così e Sofia avrebbe potuto godere dei privilegi imperiali, che le furono negati a lei e ai suoi figli, praticamente dimenticati dopo Sarajevo…. Francesco Ferdinando era una persona piuttosto arrogante e reazionaria e non so cosa sarebbe successo se avesse avuto la possibilità di salire al trono…..FG aveva chiari in testa, anche grazie all’età avanzata, i suoi limiti, tutto sommato non era un prepotente, applicava rigorosamente la legge e credo che pensasse che l’atteggiamento di FF sarebbe stata la rovina dell’Impero, segretamente , ma non troppo si dimostrava simpatizzante con la Germania … FF era un repressivo in un impero troppo etrogeneo, dove si cominciavano ad intuire le future ribellioni, ..poi c’erano differenze a livello caratteriale…insomma i due erano reciprocamente antipatici e forse entrava in questo anche il fatto che FF era succeduto come erede a Rodolfo, erede imperiale e figlio di FG e , credo che l’imperatore non si sia mai perdonato anche il cattivo rapporto che aveva costruito con il figlio , suicida, forse anche per questo ?

  • Ale

    Maggio 31, 2012 at 4:13 pm

    @paola saranno stati molti anche in ungheria a tirare un sospiro di sollievo alla morte di francesco ferdinando. uno dei suoi progetti era infatti di creare un terzo regno all’interno dell’impero per gli slavi, all’epoca sotto l’amministrazione ungherese (che non è che li trattasse proprio bene), che comprendeva la bosnia e la croazia in modo da contrastare il nazionalismo serbo e in più sempre per contrastare anche gli ungheresi, dei quali diffidava e che considerava troppo potenti nell’impero, voleva concedere ampie automonie ai boemi e ai cechi, anche loro in parte sotto il controllo magiaro. non so, sinceramente, se le sue idee sarebbero servite a evitare il crollo dell’impero, però delle riforme erano necessarie. secondo me francesco giuseppe non è stato il grande imperatore che tutti descrivono, pur essendo un grande capo di stato aveva molti limiti, era troppo conservatore e poco liberale e va detto anche pessimo stratega militare. molte volte mi sono chiesto cosa sarebbe stato giusto fare se fossi stato al suo posto e l’unica risposta che mi è venuta in mente è che invece di creare la duplice monarchia avrei fatto un impero con stati federali, in modo da tutelare tutte le etnie e cercare di creare armonia tra le componenti dello stato, ma è facile parlare col senno di poi.
    per quanto riguarda la casa di hohemberg mi risulta, dallo schema che mi ha mandato matteo un pò di tempo fa, che il capo della dinastia dovrebbe essere il fratello di franz, s.a.s. il duca giorgio (nato nel 1929) ex ambasciatore austriaco alla santa sede, sposò la principessa eleonore von auersperg-breunner (nata nel 1928).

  • paola

    Maggio 31, 2012 at 5:54 pm

    @Elettra, @Ale grazie per i chiarimenti.

    Sono d’accordo con Ale sul giudizio su Francesco Giuseppe e anche sul fatto che se l’Impero fosse stato organizzato in tanti stati federali riuniti sotto l’aquila bicipite forse esisterebbe ancora. Su Francesco ferdinando non so esprimermi, perchè da un lato è vero che è stato descritto come un personaggio arrogante e repressivo, ma dall’altro secondo me erano giuste le sue idee sulle autonomie per slavi, boemi e cechi. Perchè gli ungheresi dovevano essere dei privilegiati rispetto agli altri popoli dell’Impero? era il popolo prediletto dell’Imperatrice Elisabetta (che doveva essere una donna molto capricciosa) e lei tanto fece che l’Imperatore anche in questo la accontentò in tutto. Naturalmente nessuna antipatia personale x gli ungheresi, anzi tutt’altro, solo che fu fatta una sperequazione ai danni degli altri popoli.

    M. Paola

  • Sofia

    Maggio 31, 2012 at 5:58 pm

    @ Paola e @Ale
    avevo letto anche io che Francesco Ferdinando sosteneva una sorta di “triplice monarchia”, ossia un riconoscimento di maggiori diritti-poteri alla componente slava e ceca (un po’ come si era già fatto creando la duplice monarchia austro-ungherese nel 1867).
    E non vorrei dire un’eresia, ma, se non sbaglio, ho letto di teorie secondo le quali lo stesso principe Rodolfo la pensava in modo simile (e di qui c’è chi poi si ricollega al grande mistero di Mayerling)…

  • Ale

    Maggio 31, 2012 at 6:20 pm

    mi sono documentato un pò su francesco ferdinando. le opinioni degli storici sono discordanti sopratutto per quanto riguarda la sua politica, chi lo definisce assolutista e reazionario chi liberale e riformatore. probabilmente hanno ragione entrambe le fazioni, secondo me fu tutte le quattro cose contemporaneamente. lo dimostra il fatto che andava molto d’accordo con guglielmo II (noto per il suo bel caratterino) e che era sostenitore di un governo centrale forte, da realizzare però aumentando le autonomie amministrative locali e aumentando la libertà e il benessere di tutte le etnie presenti nell’impero. era assolutista ma proponeva il suffragio universale che avrebbe diminuito il potere degli austriaci ma soprattutto dei magiari. già proprio non poteva soffrire gli ungheresi che erano sempre stati una spina nel fianco per gli asburgo ed era, probabilmente anche per contrastarli, sostenitore dei diritti di rumeni, slavi, croati, boemie e cechi, che erano amministrati da budapest e che certo no li trattava alla pari. francesco giuseppe diceva che con lui finiva sempre tutto a tuoni e fulmini, la cosa non mi sorprende dato il caratterino. la sua politica è riassunta bene da wikipedia.

    http://it.wikipedia.org/wiki/Francesco_Ferdinando_d%27Asburgo-Este

    http://it.wikipedia.org/wiki/Stati_Uniti_della_Grande_Austria

    http://en.wikipedia.org/wiki/File:Greater_austria_ethnic.svg

    secondo la wikipedia tedesca il progetto di francesco ferdinando era difficile da attuare perchè si sarebbe dovuto mediare tra tutti i popoli asburgici, soprattutto con i tedeschi e gli ungheresi che fino ad allora erano stati gli unici a detenere un potere politico e che dopo la riforma sarebbe stato fortemente ridimensionato, però se l’impero avesse superato la crisi creata dal cambiamento istituzionale probabilmente oggi esisterebbe ancora (ovviamente è fantastoria).
    per tornare su un argomento recente era anche un accanito cacciatore, 300.000 animali abbattutti di cui 5000 cervi come ha annotato lui stesso, sarà stato compiaciuto? secondo me una volta salito al trono avrebbe reso valido il suo matrimonio, cambiando le regole di successione.
    è un personaggio che mi intriga molto soprattutto per quanto riguarda le idee sulle riforme per l’impero che si avvicinano molto a quelle che io ritengo fossero doverose da attuare per l’unità e la sopravvivenza di un impero che, sopratutto dopo la mia visita a vienna, mi dispaice molto che non esista più.

    ps. devo fare una correzione: non è hohemberg ma è hohenberg (con la n), l’avevo scritto sbagliato nell’altro commento

  • marina

    Maggio 31, 2012 at 9:33 pm

    siete tornati su un vecchio post 🙂 mi fa piacere.
    è vero su Francesco Ferdinando le opinioni sono molto diverse e contrastanti, io per esempio so che fu un marito ed un padre amorevolissimo, tutta un’altra persona rispetto a quello che si dice e si sa.
    @ paola ho la biografia di Herre, ogni tanto la risfoglio quando c’è qualche tema che mi interessa e la trovo fatta molto bene, per questo quando ho letto dello stesso autore quella sul principe Eugenio sono rimasta un po’ delusa.
    i duchi di Hohenberg esistono tutt’ora, il figlio primogenito di Massimiliano viene arrestato dai nazisti e deportato a Dachau insieme al fratello, ma sopravvive miracolosasamente. da tutti i suoi figli nascono dei discendenti quindi la famiglia oggi è molto numerosa.se non erro l’attuale capo della casata è un diplomatico di carriera, mentre Massimiliano fu molto legato all’arciduca Otto d’Asburgo.
    i figli di Francesco Ferdinando infatti furono in qualche modo aiutati e protetti, dopo l’assassinio dei genitori, dalla matrigna dell’arciduca, Maria Teresa di Braganza donna di grande cuore e generosità.

  • Ale

    Giugno 1, 2012 at 2:33 pm

    @marina Anch’io ho letto che era molto amorevole coi figli, doveva avere un carattere molto forte. Lo dimostra il suo matrimonio, non so quanti arciduchi avrebbero avuto il coraggio di sfidare Francesco Giuseppe e tutta la famiglia imperiale. Chissà magari la sua idea degli stati uniti della grande Austria avrebbe salvato l’impero. Sarebbe stato interessante vederlo all’opera come imperatore.

    Ps. Fantastico sto scrivendo dall’ipod e mi mette in automatico le maiuscole…. D’ora in poi se vedete tutte le maiuscole sapete che non sto commentando dal computer

  • sabrina

    Maggio 23, 2014 at 4:36 pm

    Riguardando la foto mi ha attratto la tiara davvero regale di Zita cosa sappiamo di quel gioiello?
    Dove è finito, venduto dopo la guerra per mantenere la famiglia?
    Aspetto delucidazioni da Marina e7o dai miei informatissimi co-lettori

  • luka

    Marzo 1, 2016 at 6:59 am

    E’ nata l’arciduchessa Magdalena, secondogenita di Imre e Kathleen d’Asburgo: un occasione per rispolverare questo post!

    Felice sarà sicuramente il granduca Jean del Lussemburgo, bisnonno per l’ottava volta! 🙂

  • luka

    Novembre 7, 2016 at 6:18 pm

    Il 6 novembre Roma e’ stata invasa dagli Asburgo, non per una conquista del suolo italiano ma per un incontro con il papa in occasione del 100esimo anno dell’ascesa al tono dellimperatore e beato Carlo I: per il blog Luxarazzi circa trecento Asburgo sono stati ricevuti da papa Francesco e dell ‘evento ha fornito un link fotografico, difficile l’identificazione dei vari personaggi ma probabilmente appartenenti ai diversi rami d’Asburgo (con calma me li studio meglio), certo che i bambini non mancavano…. 🙂

    http://www.photovat.com/PHOTOVAT/FRANCESCO/2016/11.%20NOVEMBRE/05112016_ASBURGO/content/index.html

    1. Dora

      Novembre 7, 2016 at 10:46 pm

      wow!

    2. Michele

      Novembre 8, 2016 at 7:50 am

      Bell’occasione e bella rimpatriata degli Amburgo in vaticano sono davvero tanti 🙂

    3. Ale

      Novembre 8, 2016 at 11:43 am

      urca quanti sono! 😀
      bello però come ritrovo, appena ho tempo mi guardo per bene le foto

  • laura

    Maggio 21, 2017 at 10:30 am

    Lo metto qui perché la signora è per matrimonio una Aciduchessa. Qualche giorno fa si sono viste delle foto della regina Elisabetta mentre usciva per una cena fuori dal palazzo occasione piuttosto rara, per il compleanno di una amica. Quanta amica è l’arciduchessa Helena di Austria, figlia di Elisabetta di Grecia e quindi cugina dei Kent, che compiva 80 anni.
    Qui si parla di Helena e delle sue innumerevoli connessioni reali in occasione dei suoi 75 anni.

    http://erhj.blogspot.it/2012/05/happy-birthday-archduchess-helen.html

  • luka

    Novembre 3, 2017 at 6:54 pm

    https://i.pinimg.com/736x/7a/60/28/7a60282cd141fe51b02bc1b06d5b574f–larissa-lovely-dresses.jpg

    Le sorelle Eleonora e Gloria d’Asburgo Lorena, figlie dell’arciduca Karl e di Fancesca von Thyssen: finalmente la bellezza classica , semplice e raffinata e’ approdata negli Asburgo.
    Nonostante i presupposti di una mamma apparentemente ingombrante le due ragazze non “appaiono” mediaticamente in situazioni o contesti inutili o da starlette…..

  • Luka

    Dicembre 20, 2017 at 3:13 pm

    http://www.noblesseetroyautes.com/une-petite-fille-pour-marie-astrid-et-carl-christian-de-habsbourg-lorraine/

    Un tempo anche i ricchi piangevano, stavolta anche i royal “peccano”: la giovane Gabriella d’Asburgo Lorena e il compagno Eric dei Borboni di Parma sono diventati genitori della piccola Vittoria.

    Oltre che royal i due neo genitori sono abbastanza parenti tra loro, inoltre Eric e’ figlio di due cugini primi e Gabriella figlia di due secondi cugini.
    Lussemburgo, Ligne, Asburgo, Parma, Broglie e Belgio tra i parenti piu stetti…..attendiamo nozze con battesimo annesso veramente ROYAL???

    1. nicole

      Dicembre 27, 2017 at 4:27 pm

      Il fratello Ferdinand invece corre con auto. Prossimo anno passerà a formula 2 . Ragazzo tranquillo,senza spocchia al momento, sembra anche con piedi per terra.I genitori lo lasciano correre …vedremo ..

      1. Luka

        Dicembre 29, 2017 at 5:23 pm

        https://1gr.cz/fotky/bulvar/16/111/cl6/KHO670bef_9611024794_1111889282173722_30822478.jpg

        @Nicole
        Una antica carrozza asburgica per un ventenne dall’altisonante nome di Ferdinad Zvonimir d’Asburgo Lorena: il secondo nome, croato ma dall’improponibile traduzione italiana, ha il piacevole significato di “suono o scampanellio di pace”.

        1. Caterina Giacco

          Luglio 1, 2018 at 10:51 pm

          Zvonimiro era un eroe croato e questo nome doveva essere adottato da Aimone di Savoia, duca di Spoleto e, poi, IV duca di Aosta , ma lui lo rifiutò perché gli sembrava ridicolo e si optò per Tomislav. Per la cronaca, non Regnò mai sulla Croazia.

  • Cristina Palliola

    Dicembre 21, 2017 at 8:10 am

    @Luka…..I royals oramai si avvicinano sempre più ai comuni mortali. Ora moltissime coppie conviventi ma non sposate, hanno figli riconosciuti da entrambe i genitori senza essere sposate. Parte di queste poi celebrano nozze e battesimo , tutto nella stessa cerimonia, altre invece attendono addirittura il secondo figlio e che i piccoli abbiano l’età per fare da paggetti e damigelle e portare le fedi dei genitori. Il matrimonio viene visto, alla fine, per quello che: è un contratto! e sono passate di moda le nozze riparatrici. Tutto sommato, ti dirò che, appartenendo a un’altra generazione, quella in cui non si facevano vacanze prematrimoniali e che tutto era fatto di nascosto, preferisco questo modo più disinvolto di organizzarsi la propria vita, senza trovarsi poi in situazioni avvilenti e infelici. Di un marito/moglie o di un compagno/a ci si può disamorare, l’unica cosa è ricordarsi sempre dei figli e che sono un po’ come i diamanti: un figlio è per sempre! e hanno sempre diritto all’amore di tutti e due i genitori. Chissà se questi due principi che escono da due famiglie cattolicissime, per giunta, si sposeranno, ma alla fine sono due ragazzi moderni e da tali si comportano…per noi che abbiamo anche voglia di cose belle e che ci piace molto tutto l’alone che circonda queste famiglia è solo un’altra favola che finisce, ahimè!

    1. nicole

      Dicembre 30, 2017 at 7:13 pm

      Zvon è suono , mir pace. A me non sembra impronunciabile.. ma avevo nonna croata di padre e ungherese per madre , quindi.. esiste anche il femminile .

      1. Luka

        Agosto 31, 2020 at 8:03 pm

        http://eurohistoryjournal.blogspot.com/2020/08/an-imperial-and-royal-wedding-next.html

        Dopo tre anni il matrimonio si farà e la piccola Vittoria potrà tranquillamente portare le fedi ai genitori….sarà a settembre ma non è nota la data precisa. Un matrimonio reale e di famiglia dove Asburgo, Borbone e Nassau (Lussemburgo) saranno protagonisti.
        Quasi certamente non sarà un evento mediatico ma prima o poi qualcosa scopriremo.

  • Luka

    Gennaio 9, 2018 at 6:09 pm

    Borbone Parma e Asburgo Lorena hanno intrecciato i loro destini matrimoniali relativamente in poche occasioni: nel 1760 col matrimonio – gia’ raccontato da @Marina in due post – tra Isabella e Giuseppe II, nove anni dopo col matrimonio – burrascoso – tra il duca Ferdinando e l’arciduchessa Maria Amalia per poi giungere fino al 1911 con le riuscitissime nozze tra Zita e Carlo.
    Nel 1903 Elia di Borbone Parma sposo’ Maria Anna d’Asburgo Teschen (una delle numerosi figlie di Isabella de Croy) e nel 1868 la principessa Alice divenne granduchessa titolare di Toscana (come moglie del granduca Ferdinando IV)…….e non continuiamo nei numerosi legami tra Asburgo Lona e i diversi Borbone (come Napoli e Spagna) .

    https://i.pinimg.com/originals/b2/9e/a0/b29ea0bf8689d2d7ad225b97c5339413.jpg

    Una bella foto della famiglia Asburgo – sicuramente manca un genero e probabilmete una nuora (o figlia) – con una sorridente Zita alla festa prematrimoniale del figlio Roberto con Margherita di Savoia Aosta nel 1953.

    1. Ale

      Settembre 4, 2020 at 12:45 pm

      notare la moglie di Otto con il diadema nuziale di Zita (lei con diadema nero per il lutto), Otto con le insegne del Toson d’Oro e dell’Ordine della SS Annunziata (in onore di Casa Savoia) e Margherita di Savoia-Aosta con la spettacolare collana di smeraldi della prima duchessa d’Aosta Maria Vittoria, oggi portata in più occasioni dalla nuora Astrid del Belgio. Marigherita ha uno scrigno di tutto rispetto ma ai più sconosciuto, fatto di tiare e altri gioielli storici molto interessanti che vengono mostrati al grande pubblico col contagocce

  • Luka

    Giugno 19, 2018 at 8:58 pm

    Probabilmente un post sulla beatificazione dell’imperatore Carlo I ci dovrebbe essere, o così credo di ricordare, ma non riesco a trovarlo.

    Comunque nei giorni scorsi un pronipote di Carlo e Zita, per l’esatezza il trentaseienne arciduca Johannes (figlio di Rodolfo – figlio a sua volta di Carlo Luigi e Yolanda de Ligne – e di Elena di Villenfagne) ha preso i voti definitivi.
    Da quello che ho letto di questa numerosa famiglia, Johannes ha due sorelle e cinque fratelli, il fratello Thomas e’ in seminario e la sorella Maria dovrebbe aver già preso i voti .
    Quest’ anno in compenso dovrebbe sposarsi anche un altro fratello, Franz Ludwing mentre il maggiore Carlo Cristiano e’ già padre di quattro bambine.

    Una foto di qualche anno fa….forse anche la fede e’ geneticamente trasmettibile? 🙂

    https://goo.gl/images/i6JLbL

  • Maria

    Giugno 22, 2018 at 3:56 pm

    Luka che dirti se non grazie di tutte queste notizie e foto che ci dai !

  • Luka

    Dicembre 20, 2018 at 7:14 pm

    Nei giorni scorsi Noblesse & Royautes ha riproposto la visita del principe Michele di Ligne, capo della famiglia, insieme a moglie (Eleonora d’Orleans Braganza), al figlio e ad una trentina di cugini e nipoti al giardino dei giusti di Gerusalemme per ricordare l’onorificenza del 1975 nei quali i suoi nonni Eugenio di Ligne e Philippine di Noailles sono stati ufficialmente nominati “giusti nel mondo” : durante l seconda guerra mondiale hanno ospitato nella loro tenuta centinaia di bambini orfani o bisognosi di cure e tramite certificati di battesimo falsi hanno nascosto circa 150 bambini ebrei altrimenti destinati ai campi di concentramento , quindi ai forni crematori.

    http://db.yadvashem.org/righteous/family.html?language=en&itemId=4042715

    Purtroppo il principe Eugenio morirà nel 1960 prima di essere ufficialmente riconosciuto come Giusto ma probabilmente non era quello che il principe si aspettava; sua figlia Yolanda disse che suo padre era solito rispondere che “ha fatto quello che doveva fare”. Nulla di più.
    Yolanda aggiungeva che i suoi genitori hanno semplicemente ascoltato la loro coscienza.

    Yolanda, sposata all’arciduca Carlo Ludovico, è la nonna della numerosa famiglia nominata del commento appena sopra dove diversi ragazzi hanno preso voti ecclesiastici: quindi nel sangue non hanno solo il sangue del Beato Carlo ma anche dei Giusti tra le nazioni, a Eugenio e Philippine.

  • Luka

    Dicembre 24, 2018 at 3:38 pm

    Vabbè, nessuno ci obbliga ma non fare gli auguri “fa brutto”, quindi auguro a tutti i lettori, ai commentatori ed alla padrona di casa @ Marina buone feste con la foto di questi due giovani innamorati che hanno, sembra, ufficializzato il fidanzamento :
    Eleonora d’Asburgo, ventiquattrenne primogenita di Carlo e Francesca von Thyssen e il pilota di auto italo belga Jerome d’Ambrosio.

    Lui dovrebbe essere già sposato e divorziato ma a Natale siamo tutti più buoni. 🙂

    https://goo.gl/images/Nimr33

    1. Luka

      Marzo 5, 2019 at 7:14 pm

      http://royalmusingsblogspotcom.blogspot.com/2019/03/archduchess-eleonore-of-austria-to.html

      Se la notizia la riporta Marlene è difficile dubitarne la veridicità …..piuttosto nella foto dei promessi sposi con Eleonora vestita di blu altri dubbi sorgono spontanei: o il vestito butta male o Francesca e Carlo saranno presto nonni!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

The Queen: la successione, il giubileo e l'Australia

Next Post

La duchessa di Cambridge riceve a Clarence House

error: Content is protected !!