Nozze reali: Mabel di Orange Nassau, una sposa coi fiocchi

L’avete mai vista una sposa coi fiocchi? Non in senso lato, ma proprio con un abito completamente ricoperto di fiocchi di dimensioni variabili, da enormi sulla coda a piccolissimi sul copertto. Ebbene se non l’avete mai vista eccola qua, una sposa coi fiocchi: Mabel di Orange Nassau la cui storia d’amore con il figlio della regina dei Paesi Bassi è, purtroppo, finita tragicamente.

Embed from Getty Images

Il 24 aprile 2004 si sposa a Delft il secondo figlio della regina d’Olanda. L’atmosfera è gioiosa, però su questo matrimonio veleggia una certa tristezza: nell’ottobre precedente la regina ha perso il marito da tempo gravemente ammalato e la morte, un mese prima del fausto evento, della ex regina Juliana riduce proprio al minimo feste e ricevimenti. Ma c’è di più, queste nozze non raccolgono consensi unanimi perché la sposina ha un passato, come dire, “vivace”. Non sarebbe questo però il problema, nei moderni e progressisti Paesi Bassi nessuno è infatti disposto a scandalizzarsi per qualche liason pre nuziale. Il fatto è che Mabel Wisse Smit, prima di incontrare il principe Johan Friso all’epoca terzo nell’ordine di successione al trono olandese, è stata fidanzata con un paio di personaggi dal curriculum non proprio cristallino; relazioni che fra l’altro la ragazza, una volta diventata futura nuora della sovrana olandese, cerca malamente di nascondere. Niente da fare, la stampa scopre gli altarini in men che non si dica anche perché gli ex di Mabel sono un trafficante di droga, poi ucciso davanti all’Hilton dell’Haya, e Mohamed Sacirbey, ex ministro degli Affari esteri bosniaco successivamente condannato ed imprigionato negli Usa per questioni di fondi usati in modo illecito. Decisamente troppo per il Governo olandese che, se aveva deciso di chiudere un occhio sulla famiglia di Maxima Zorreguieta (figlia di un ministro del Governo argentino all’epoca della dittatura militare), moglie del principe ereditario, decide di negare il suo consenso al matrimonio di Johan Friso con Mabel.

Una sposa coi fiocchi

Per impalmare la sua bella, che è un avvocato specializzato nei diritti civili, frequenta gli ambienti della diplomazia e parla sette lingue, il principe quindi deve rinunciare ufficialmente al trono. Dal momento del si davanti al borgomastro della città di Delft, i due saranno “solo” principe e principessa di Orange e Nassau. Il gelo manifestato dalle istituzioni non impedisce ai due di convolare comme il faut per una coppia più o meno reale anche perché la regina Beatrice difende a spada tratta questa sua nuora così compromessa e criticata. Mabel a quando pare ha saputo conquistare la reale suocera a cui è stata particolarmente vicina nel momento della malattia e della morte del principe Klaus. Le nozze sono moderatamente sfarzose con l’immancabile sfilata di teste coronate, ma solo di secondo grado, visto che il principe Johan Friso è appunto soltanto un figlio minore. Unico sovrano presente è re Harald IV di Norvegia padrino dello sposo, il principe Kyril di Bulgaria e la moglie Rosario sono amicissimi della coppia, Hassan bin Talal e la moglie Sarvath zii del re di Giordania, spesso presenziano ai matrimoni europei, il miliardario e filantropo Gorge Soros invece è ospite in quanto ex datore di lavoro della sposa. Nel gruppo si notano anche due giovanotti magri ed eleganti, non sono royal, ma in Olanda riscuotono un successo strepitoso come creatori di moda ed hanno concepito lo straordinario ed eccentrico vestito di Mabel.

Vicktor e Rolf hanno vestito l’esile ed biondissima sposina con un abito dalla linea semplice e lineare in satin duchesse di Lione, ma a rendere assolutamente particolare la mise sono gli 85 minuscoli fiocchetti cuciti sul corpetto e i 128 fiocchi di dimensioni sempre più grandi che ornano la gonna. Ma non è tutto perché altri 35 fiocchi ancora più grandi sono seminati sullo strascico lungo 2 metri e 75. Il ricco velo di tulle, che arriva solo fino alla vita, è fermato da un diadema leggerissimo ornato da grossi brillanti. Il gioiello è praticamente sconosciuto e viene usato per la prima volta in questa occasione; si tratta, in effetti, della versione “semplificata” di un’imponente tiara formata da grossi zaffiri e realizzata nel 1881 dal gioielliere parigino Mellerio per la regina Emma, moglie di Guglielmo III. Oltre al diadema principale Mellerio fornisce ai suoi reali clienti anche una “armatura” più piccola e leggera alla quale possono essere applicate le grosse pietre che si trovano sulla sommità della tiara numero 1 ed è questa seconda ariosa ed elegante versione che la regina Beatrice presta a Mabel per le nozze. Ed ecco a voi altre foto delle reali nozze olandesi. La coppia oggi vive a Londra (Johan Friso è un ingegnere aerospaziale) con le due figlie, Luana e Zaria.

Embed from Getty Images

Embed from Getty Images

Il triste epilogo

Aggiornamento di venerdì 17 febbraio 2012.

Questa mattina intorno alle 12 e 15 a Lech, rinomata località turistica del Tirolo, il principe Johan Friso, probabilmente mentre sciava fuori pista insieme ad un gruppo di amici, è stato travolto da una valanga. Il secondogenito della regina dei Paesi Bassi è stato tratto in salvo dopo circa 15-20 minuti e trasportato in elicottero all’ospedale di Innsbruck. Al momento pare che le sue condizioni siano stazionarie, ma non è stato dichiarato fuori pericolo. Lech è la meta delle tradizionali vacanze invernali della famiglia reale olandese e domenica erano arrivati anche la regina Beatrice e il primogenito ed erede Willem Alexander con la moglie e le figlie.

 Aggiornamento di sabato 18 febbraio 2012.

Il principe Johan Friso è ancora in gravi condizioni e, pur avendo passato una notte tranquilla, non è stato dichiarato fuori pericolo. Secondo quanto riportato dalla stampa olandese il principe sarebbe tenuto in coma artificiale. A Lech ci sono ora, oltre a Willem Alexander con la moglie, anche il fratello minore Constantin con la moglie Laurentien. La famiglia reale olandese ogni anno nel periodo di Carnevale trascorre una settimana di vacanze nella località austriaca e la regina ama molto farsi ritrarre insieme agli otto nipotini. La sessione fotografica era infatti prevista per questa mattina. Pare che il principe sia stato trovato sotto la valanga grazie ad una apparecchiatura che aveva indosso, il che ha permesso di limitare la sua permanenza in condizioni estreme per soli 15-20 minuti. Smentita invece la notizia che Johan Friso stesse sciando fuori pista. Molte le attestazioni di affetto nei confronti della regina Beatrice che negli ultimi anni è stata toccata tragicamente prima con la morte del marito Klaus, a lungo malato, e poi con la scomparsa della madre la ex regina Juliana e del padre Bernard.

  

Comments ( 77 )

  • nicole

    Aprile 24, 2010 at 7:12 pm

    Coppia coraggiosa, lei ad indossare un vestito così originale, (l’abito non mi dispiace, la coda mi lascia perplessa con quei fiocchi in crescendo di misura, mah…scenografica dall’alto, diciamo che è troppo inconsueta per mio gusto) e lui a prendersi in moglie una che aveva simili frequentazioni. Ma forse un avvocato che si occupa di diritti civili..sapete anche i trafficanti di droga li hanno, per non parlare di diplomatici che poco diplomaticamente usano fondi in modo allegro e spregiudicato…Era per lavoro che li frequentava, ovvio, ça va sans dire!Non sapevo che lo sposo fosse ingegnere aerospaziale: almeno qualcuno studia ogni tanto.

  • Titti the first

    Aprile 25, 2010 at 12:06 am

    Wow!!
    Sono alquanto sorpresa nell’apprendere delle frequentazioni pericolose che la bionda ed esile Mabel ha avuto prima di impalmare il molto nobile Johan Friso. Del resto a osservarla bene il suo sguardo la dice lunga!
    Per quanto riguarda l’abito non so che dire: i leziosissimi fiocchi mi sembrano un po’ troppi, soprattutto quelli posti sullo strascico in misura crescente. Un tripudio di romanticismo per una sposa che fiocca di fiocchi, ma è fiacca di allure!!

    Un caro saluto e alla prossima!
    Titti the first

  • Elizangela von Starhemberg

    Aprile 25, 2010 at 10:51 am

    ANDARE D’ACCORDO CON LA REALE SUOCERA, RENDERA LA VITA PIU FACILE ALLA PRINCIPESSA MABEL,
    MI DISPIACE CHE S. A.R. MAXIMA VISTO CHE , ANCHE LEI….
    CONGRADULAZIONE PRINCESS MABEL E CONSORTE IL AMORE E LA BASE SOLIDA PER VIVERE FELICE E CONTENTE COME NELLE FIABE…

    ELIZANGELA von STARHEMBERG

  • rosella

    Aprile 26, 2010 at 9:51 pm

    Non so decidermi se l’abito indossato da mabel mi piace o no. Condivido le perplessità lette nei commenti precedenti..però una mise del genere poteva indossarla solo questa esile biondina, dallo sguardo sicuro e smaliziato.
    Invece la tiara è proprio raffinata e i reali cappelli delle signore presenti…sono rassicuranti.

  • marina

    Aprile 26, 2010 at 10:48 pm

    Care signore che vi siete interrogate sulla bellezza o no dell’abito con i fiocchi, sappiate che io come voi non so che dire. Appena viste le foto ho pensato “orrore”, poi man mano l’impressione è mutata. Ecco rivedendole adesso dopo qualche anno il mio giudizio è sicuramente più mitigato. Di certo se voleva essere notata e ricordata c’è riuscita in pieno. Le altre due cognate si sono messe cosine banali a confronto. Rosella concordo, la tiara è stupenda, raffinatissima ed elegante. Beata lei.

  • rosella

    Aprile 28, 2010 at 11:13 pm

    ho guardato di nuovo la mise di Mabel .
    Sarà che ci ho fatto l’occhio , ma non mi dispiace più. E’ una cosa originalissima, accettabile solo addosso a lei.
    🙂

  • sisige

    Maggio 1, 2010 at 12:10 pm

    Non mi pare delle piu’ brutte questa ‘mise’ da sposa, Mabel è proprio carina e felice secondo me. Domando invece cosa si è andata a mettere la princ.Laurentien (Olanda) nel ”giorno della Regina 2010” (ieri?) Questa signora brilla sempre per un abbigliamento ai limiti dell’orrido con poche eccezioni!

  • marina

    Maggio 1, 2010 at 1:06 pm

    Sisige a me la mise di Mabel aveva fatto un po’ impressione a prima vista, poi l’ho rivalutata, specie dopo avere fatto la scelta delle foto per questo post ed avere guardato il vestito da tutte le angolature.
    Sulle altre principesse olandesi ho fatto una ricerchina perché mi hai incuriosita e voilà
    http://www.noblesseetroyautes.com/nr01/?p=31651#more-31651
    queste sono le immagini delle celebrazioni a Middelburg et Wemeldingen. Laurentien è vestita male, però Maxima secondo me la batte alla grande! Attendo i vostri commenti.

  • sisige

    Maggio 1, 2010 at 5:57 pm

    Cara Marina, premetto che non sono appassionata di ‘vicende reali’ limitatamente all’abbigliamento, ma visto che siamo in tema…come già scritto Maxima ha talvolta dei cali di buon gusto, ma questa non mi sembra uno di quelli.Forse un po’troppi colori e un cappellino che la invecchia, mentre Laurentien (che non ha dalla sua neppure la bellezza) si imbruttisce con questi ‘toque’ in testa e collarino davvero azzardati. Di contro tutta la famiglia reale olandese è molto alla mano, rumorosa, ridanciana, vicino alla gente (vedi Maxima al chiosco della birra!) Forse è il loro pregio, infatti sono molto amati. Ho degli amici in Olanda che stravedono! Baci S

  • marina

    Maggio 1, 2010 at 8:06 pm

    Sisige è vero a Laurentien la toque modello frittatina non dona. E’ il modello preferito dell’imperatrice del Giappone e mi ha sempre fatto molto ridere.
    A me Maxima non piace molto, troppi colori. Sul fatto che siano alla mano sapevo, ma se hai racconti di prima mano attraverso i tuoi amici, dicci, dicci.

  • nicole

    Maggio 2, 2010 at 8:52 am

    Maxima è una che osa, diciamo che questa mise è discutibile come abbinamento ,ma alla fine non le sta male. Porta tutto con molta sicurezza, è quello il suo cavallo di battaglia.Il collarino della cognata..ma per carità, lo trovo fin volgare! L’abito con altro cappello e sarebbe stato ok. Talora mi chiedo se abbiano specchi e si diano occhiata prima di uscire.
    Vado a prepararmi (e mi guarderò prima di uscire)

  • sisige

    Maggio 2, 2010 at 9:52 am

    Per quanto riguarda le esperienze dei miei amici olandesi, mi raccontano che spesso – andando a teatro – non è difficile vedere la regina o nuore/figli che assistono allo spettacolo senza particolari limousine/bodyguards/trombe e trombette…insomma: gente ‘royal’ che pero’ si mischia volentieri alla gente normale, lontani anni luce dalla monarchia inglese. Delle altre monarchie penso siano un po’ a ”metà strada’: quella spagnola, molto amata, si avvicina ai ‘commoners’ ma con uno spirito diverso rispetto agli olandesi; quella danese tiene secondo me abbastanza le ‘distanze’ anche se la regina è amata moltissimo, idem per quella norvegese e svedese…ma sono solo pareri personali.
    A presto ! S

  • marina

    Maggio 2, 2010 at 12:41 pm

    Buongiorno a tutti/tutte,
    stamani non avevo fatto caso ai commenti, ero solo andata a verificare che non ce ne fossero in moderazione e invece eccovi qui sulla “sposa coi fiocchi”. Dunque ieri mi sono riguardata le foto dell’abito da sposa di Maxima che si è fatta vestire da Valentino. Ecco io lui lo amo, lo trovo di una classe da lasciare senza fiato. Unico abito che non mi è piaciuto è quello che ha fatto per la moglie di Pavlos di Grecia, la Miller dei duty free. Con Maxima ha superato se stesso, bello, bello, bello. Mi sa che sarà la prossima sposa.
    @ Nicole mio marito nei casi di abbigliamento orrendo parla di persone con in casa “specchi di legno”;
    @ Sisige interessante davvero. Sui danesi vedo un po’ di distanza, ma nelle giovani generazioni. La nuova moglie di Joachim (qui le nuove foto ufficiali http://www.noblesseetroyautes.com/nr01/?p=31699#more-31699) non ha secondo voi un’aria un po’ altezzosetta? Lo tiene come per dire: “visto che bel colpo?”
    Sulla Spagna so che alla Leti il grado ha dato un po’ alla testa, che Felipe di suo è timido e fa fatica ad essere espansivo e che Sofia ci tiene a mantenere evidente il rango ed il rispetto dovuto. Unico aperto ed alla mano Juan Carlos. Non mi ricordo se vi ho mai raccontato di un velista di Ancona che si è trovato a Palma durante le regate e siccome lì c’è un’atmosfera di cameratismo si è seduto ad una tavolata, ma non si era accorto chi c’era e ad un certo punto il vicino gli ha chiesto “scusi mi passa l’acqua”. Era il Re. Hanno chiacchierato e mi ha raccontato che è molto simpatico.
    Posso confessarvi che il mio sogno è intervistarlo?

  • nicole

    Maggio 2, 2010 at 8:19 pm

    Marì…e darsi alla vela?Magari capita l’occasione.Abito di Maxima veramente bellissimo, concordo.Non conosco quella del duty free( mi devo essere persa qualche pezzo per strada).

  • jacopoamedeo moretti

    Agosto 31, 2010 at 7:16 pm

    mio dio
    come rovinare un matrimonio da fiaba…
    con i fiocchi!!!!!
    e direi giganti pure!?!?!

    vabbè…. eppure so per certo che la Maison Valentino ( almeno fino a poco tempo fa) era ben introdotta palazzo…. insomma era il preferito per le cerimonie anzi se non erro anche Maxima, si fece fare l’abito da sposa da Valentino ( che ovvio non disegna e cuce da anni….:-))

    vabbè un matrimonio coi fiocchi per lei e col disgusto per noi:-)
    baci
    jacopo

  • marina

    Agosto 31, 2010 at 8:09 pm

    @ jacopo però se la ricordano tutti questa sposa con i fiocchi! si Valentino aveva fatto il vestito stupendo di Maxima. a proposito approvando questo commento mi sono ricordata che dovevo mettere il link. grazie

  • jacopoamedeo moretti

    Agosto 31, 2010 at 8:34 pm

    hahahahah si che se la ricordano …. come una brutta caduta in bicicletta o un indigestione…. di fiocchi

    beh vedendo gli abiti di beatrice d’olanda non mi sorprende vedere fiocchi sull abito di una nuora….. ma la speranza è l’ultima a morire:-)))

    ah poi le foto ti sono servite?
    probabilmente le conoscevi già…

    bon vado… “seconde chance” su rai tre ( una fiction francese tecnicamente fatta bene— sottolineo tecnicamente) mi aspetta:-)
    un salutone
    jacopo

  • jacopoamedeo moretti

    Agosto 31, 2010 at 8:48 pm

    rileggendo sopra….:

    di juan carlos per interposta persona confermo che è alla mano e con una memoria fotografica impressionante se ti vede una volta e dite due parole dopo 20 anni si ricorda di te e del discorso fatto….. noblesse oblige

    non trovo invece notizie comuni su sophia sua moglie…
    chi la conosce ( ero amico dell’ambasciatore spagnolo a roma —-anni fa—) mi diceva che oltre a non sopportare gioielli e cappelli… cosa risaputa… è decisamente democretica…tanto da aver fatto scrivere sulla carta d’identità ( non obbligatoria per un sovrano…lei l’ha voluta) alla voce mestiere: REGINA
    beh in effetti….:-)

    per i danesi beh loro sono molto alla mano

    so personalmente cose che non si possono scrivere… ma ad ogni buon conto posso dire che un certo…essere alla mano nel privato è abbastanza vero

    la regina poi è splendida… veste come 1 o 2 secoli fà, ma fuma come una ciminiera moderne e dissegna…adora il teatro e disegna per scenografie e spettacoli…. senza considerare che ( almeno anni fa) quando le gira…prende la bicicletta e va a comprare il pane….senza scorta
    lo fa anche in francia a Caix …dove il marito… ha un castello…
    su joachim…. beh ha una prima moglie che trovo stupenda….. è stata capace di unire la libertà e il buon gusto….alla felicità…. e direi ad un bel ragazzone più giovane di lei….dopo il divorzio…. certe voci spiegherebbero il perchè del divorzio e della “bontà” della casa reale nei suoi confronti…. ma … non ricordo altro:-)) :-))

    ora con la 2° moglie che dichiara di non aver mai sognato nemmeno da piccola di essere una principessa…(mah ? ) speriamo abbia trovato un po di pace interiore e stabilità:-)))

    federico il 1° genito ed erede al tronno…beh mi sembra il principe perfetto, con la moglie splendida e perfetta nel suo ruolo moderno e antico al contempo…..
    insomma direi danimarca 10 su 10…. regno vincente
    ( se non fosse che copenaghen ha il triste primato di suicidi giovanili del mondo)
    ma non è certo colpa dei sovrani:-))
    jacopo

  • lukas

    Agosto 31, 2010 at 9:22 pm

    ha ha jacopo! stupenda la carta d’identità della regina! ora sophia mi è ancora più simpatica 🙂
    riguardo all’abito di Mabel, beh quei fiocchi daranno anche un tocco di originalità, ma proprio non mi vanno giù…

  • Angie

    Marzo 14, 2011 at 11:07 am

    Ho visto per caso le foto del battesimo dei figli di Mabel, due bimbe credo, non ricordo bene ora, béh avevano anche loro il vestito con i fiocchi! Questo motivo deve proprio piacere molto alla loro madre! Oppure avrà riciclato l’abito da sposa?

  • jacopoamedeo moretti

    Marzo 14, 2011 at 2:00 pm

    magari ha un contratto con un azienda storica di fiocchi ?????????????
    boh:-)))
    j

  • jacopoamedeo moretti

    Marzo 14, 2011 at 2:34 pm

    saltando di palo in frasca, allego un estratto trovato in rete circa notizie sui figli illegittimi o morganatici di elisabetta I di russia, dei quali da anni cerco notizie specifiche, ma che non si trovano….
    (qualcuno disse che elisabetta avesse sostituito con un suo figlio quello di caterina II e pietro III -probabilmente non figlio di pietro- , x dare una legittima discendenza al sangue dei romanov nelle vene dei discendenti….ma SI DICE…:-)
    ora se qualcuno ne sa qualcosa mi può aiutare??

    allegato:

    L’interrogativo su una possibile discendenza di Elisabetta e Razumovskij non è mai stato risolto dagli storici. Sui loro presunti figli sono nate numerose leggende. Le più famose sono quelle riguardanti le due principesse Tarakanova, secondo le quali una (Augusta) diventò monaca con il nome di Dosifeja e fu seppellita nella cripta della famiglia Romanov mentre la seconda (Elisabetta) fu arrestata nel Collegio Imperiale Russo Greco di Pisa, dove fu ritrovata dall’ammiraglio Aleksej Orlov, comandante della flotta imperiale russa di base a Livorno per la guerra contro l’Impero Turco, che la rapì fingendosi innamorato e la ricondusse in Russia nel febbraio del 1775.
    Quest’ultima, imprigionata in seguito nella Fortezza dei Santi Pietro e Paolo, morì di tubercolosi. La leggenda di un suo annegamento durante la grande alluvione del 1777 ispirò la celebre opera di Konstantine Flavitskij (1864, Galleria Tretiakov).

    grazie a chi potrà aiutarmi
    j

  • Angie

    Marzo 15, 2011 at 2:43 pm

    Eh! Al contratto non ci avevo pensato. Chissà

  • marina

    Marzo 15, 2011 at 6:58 pm

    @ angie ahahahahah, si magari ha riciclato. come ho scritto – credo – quest’abito mi ha lasciata senza parole in un primo momento, però riguardandolo ecco devo dire che non è male;
    @ jam, si magari un contratto 🙂 mi dispiace ma non posso aiutarti per quello che mi chiedi su Elisabetta Romanov.

  • Anonimo

    Gennaio 6, 2012 at 9:45 pm

    fa correre…….e’ decisamente bruttino,…. ma e’ la principessa che ricorderanno tutti per i fiocchini , fiocchi e fiocconi……

  • marina

    Febbraio 17, 2012 at 9:58 pm

    ho aggiornato il post con alcune notizie sull’incidente di questa mattina

  • Matteo

    Febbraio 18, 2012 at 2:52 am

    Saputo della notizia mentre anche io avevo gli sci ai piedi…

  • nicole

    Febbraio 18, 2012 at 4:55 pm

    Andare a fare i fuori pista con livello 4 di pericolo…uno aveva per fortuna lo ski airbag ed è quello che ha chiamato soccorsi.Lo ski airbag costa, ma non credo che avesse problemi di denaro il principe, forse dovrebbero usarlo tutti, oltre a casco ed emettitore.
    Erano ovviamente senza guide alpine e gli austriaci lo dicono a chiare lettere, mica si pensi il contrario( sarebbe pessima pubblicità), perchè altrimenti non sarebbero andati lì.Lo scialpinismo e i fuori pista sono una sirena, lasciatemelo dire,bisogna resistere al suo richiamo certi giorni, vabbè si butta via qualche giorno di vacanza,ma non la vita.
    Mi permetto di ricordare che per salvare persone spesso incoscienti, altre , coscienti di mettere in pericolo la loro di vita, si fiondano a soccorrere, aiutare, rianimare e vivono malissimo ogni volta che non riescono a portare tutti a casa vivi.A loro va sempre il mio grazie, non me mai avuto bisogno, ma ci penso sempre in giro per monti.E ricordiamo anche i loro fantastici cani da valanga, visti in azione anni fa, è commovente vedere la loro concentrazione per raggiungere lo scopo e la loro felicità quando capiscono di aver fatto bene.

  • marina

    Febbraio 18, 2012 at 5:22 pm

    cara Nicole,
    sono felice che tu sia intervenuta. Non sono esperta, non so cosa dire, hanno smentito il fuori pista, ma resta che ecco si, mi dispiace molto per un padre di famiglia, per la regina che porella una dietro l’altra, ma ecco si insomma hai ragione tu. non si rischia per gioco. no non si fa anche perché magari per venirti a prendere altri mettono in gioco la loro di vita. hai fatto bene a dire dire quello che hai detto e anche a ricordare i cani da valanga che sono straordinari. qua sono in azione quelli da salvataggio in acqua e sinceramente ogni volta che li vedo penso che chi non ama gli animali o fa loro del male per gioco dovrebbe solo pensare a quello che fanno questi straordinari cani.

  • elettra

    Febbraio 18, 2012 at 5:41 pm

    Quando ero più giovane, chissà perchè non avevo in grande simpatia la regina Beatrice…mi sembrava una donna autoritaria e che facesse rigar dritto tutta la famiglia, sia ascendente che discendente……invece più volte mi sono dovuta ricredere…l’abbiamo vista figlia premurosa, moglie e madre affettuosissima, sorella attenta, nonna gioiosa e ridente…. nelle occasioni tristi, e ne ha avute, non ha nascosto le lacrime, e questo suo non aver paura di mostrare le sue debolezze e fragilità, che secondo me, solo una persona con un carattere ben strutturato ha il coraggio di fare, me l’hanno resa molto simpatica e umana!
    Nelle immagini di oggi, questa anziana signora che si appoggia, quasi si sostiene , abbracciandosi alla nuora, altrettanto provata, vedo due donne, non più regina e principessa ma solo due donne con il medesimo affanno, che le opprime e che dividono la stessa preoccupazione….

  • nicole

    Febbraio 18, 2012 at 5:47 pm

    Certo che dispiace,son sempre molto colpita da incidenti simili, ho perso un amico che era un fuoriclasse del salvataggio, anche decorato, perso per una fatalità che uno non può pensare, ma non ci posso credere a distanza di anni.Abilissimo, super equipaggiato e con gente del suo livello.
    Come forse sai, ma non ne sono sicura, io amo la montagna, la neve, i ghiacci, è un amore da sempre, fin da bambina. Ho avuto la fortuna di avere un ottimo maestro di sci e un caro amico di mio padre che fin da bimbetti ci ha portato per monti. La sera prima si decideva e ci spiegava, controllava il meteo, mica era come adesso. Quante volte ha detto ” si decide domattina quando ci si alza, devo controllare al momento”.
    Ho letto testualmente che erano lontani dalle piste messe in sicurezza, a meno che non scrivano @@@. Comunque è caduto così tanta neve tutta di colpo, ma così tanta che da almeno 15 gg se non ricordo male, la regione è definita pericolosa, muri di neve, foto incredibili pubblicate, ma non ieri.
    Ho anche letto che non aveva guardia del corpo perchè non ha il rango per averne, avendo rinunziato alla successione( io me ne ero dimenticata).Sai che spesso la valanga la causano proprio quelli che vanno dove non devono andare, magari gente passata prima di loro. Non mi dilungo sulla scienza della neve e dei ghiacci, forse è arte conoscerle, vista la imprevedibilità.Io ricordo l’amico di mio padre guardarsi attorno, davanti a casa, al mattino presto e dire ” non si va da nessuna parte, oggi”.Ha sempre avuto ragione..noi si era delusi ovvio, ma era il capo supremo.Ecco, in un gruppo che affronta certe esperienzq, ci deve essere uno autorevole( e autoritario!)che dice ” no, qui no!”.

  • Sisige

    Febbraio 18, 2012 at 5:47 pm

    Carine le immagini di Mabel con il braccio intorno al collo della suocera, la regina Beatrice. Bello che in questa famiglia sembra che ci sia affetto sincero. Speriamo che il ”pazzo” sciatore si rimetta presto

  • elettra

    Febbraio 18, 2012 at 5:52 pm

    Non è perchè sono di parte, ma devo assolutamente dire che i labrador, hanno affiancato e forse superato i pastori tedeschi, come cani da valanga, salvataggio e ritrovamento di persone sepolte, anche sotto le macerie… tra l’altro hanno un olfatto molto più sensibile,….io ho avuto , in anni passati anche il pastore tedesco,ma sicuramente il labrador ha più sensibilità, vorrei dire “di animo” e attenzione ai bisogni umani, anche solo se ti “sente ” triste….è veramente un grande cane, che ti ama e si fa amare di un amore enorme… ed è molto desideroso di collaborare e dividere tutti i momenti con il suo amico, che sia il padrone o il conduttore …..ed è affettuosissimo!!!!!!!anche troppo!!

  • lukas

    Febbraio 18, 2012 at 7:29 pm

    Sinceri auguri di guarigione. Sono situazioni sempre molto difficili per i familiari

  • paola

    Febbraio 18, 2012 at 7:56 pm

    quando i cani si lanciano al salvataggio di persone o al recupero tracce di chi è scomparso fanno veramente commuovere… la prima volta che li ho visti all’opera (non molto tempo fa) mi hanno fatto veramente capire cosa sono questi animali

    M. Paola

  • paola

    Febbraio 18, 2012 at 7:57 pm

    … naturalmente in bocca al lupo al principe J. Friso in questa difficile situazione

  • nicole

    Febbraio 18, 2012 at 9:58 pm

    Quello che credo sia equivalente di Procura della Repubblica( avvocatura dello stato,chiamano)ha aperto inchiesta dal momento che si sono danni alle persone per stabilire se via negligenza di qualcuno o se la valanga sia stata causata da terzi.

  • Ale

    Febbraio 19, 2012 at 12:18 pm

    è una situazione molto triste, purtroppo molte volte le stesse piste da sci sono situate in posti ad alto rischio di valanghe. è vero che nella maggior parte dei casi questi incidenti avvengono per colpa degli incompetenti che fanno fuori pista senza averne l’esperienza, però da parte delle autorità, soprattutto in questo periodo così nevoso, ci vorrebbe più prevenzione. io vado sempre a sciare in valle d’aosta e lì molte volte nelle zone più a rischio, tramite piccole esplosioni, creano piccolle valanghe controllate in modo da disinnescare il rischio di incidenti. anche perchè per far staccare la neve basta veramente poco, il sole o il passaggio di un camoscio.

  • elettra

    Febbraio 19, 2012 at 5:47 pm

    Questa triste circostanza, che per il momento è stabile, anche perchè il principe sarà sicuramente in coma farmacologico per alleggerire la circolazione celebrale, continua a dimostrare il grande affetto e attaccamento che c’è tra i suoi membri …..suocera e nuora sempre vicine, sostenute anche dalla vicinanza degli altri fratelli di Friso….. come si farebbe in una famiglia normalissima, dopo un accadimento del genere, le figlie di Friso e Mabel, affidate agli zii, che cercano, di non far pesare sulle piccole i contorni del dramma…. a sciare con le cugine e tutte sorvegliate dalla zii Alexander e Maxima! mi sembra che ci sia molto buon senso in tutto questo, considerata l’età delle due bambine!
    Per questi traumi di solito per dare un MINIMO di responso si devono aspettare almeno 72 ore, quindi credo che almeno fino a domani e forse anche dopodomani, non si saprà nulla….chissà se avranno fatto una TAC….penso proprio di sì…però non hanno diramato nessun bollettino medico…..
    Io però stavo pensando una cosa…. perchè munirsi di casco e sci antivalanga, se non si vuole andare fuori pista? le altre persone che stavano con lui, mi sembra che siano state solo ferite, ma non travolte…la descrizione del fatto, così come è stata riportata e poi smentita, puzza tanto di imprudenza……..

  • nicole

    Febbraio 19, 2012 at 8:42 pm

    Il casco lo si usa tutti oramai,per i bambini fino ai 14 anni dal 2004 o 2005, non ricordo, è obbligatorio. Io non lo uso solo in posti dove non c’è quasi nessuno, temo solo gli imbecilli che possono investirmi.In tanti anni ho picchiato di brutto la testa una sola volta su lastrone, tantissimi anni fa..ma è dura.Avevo fatto tutto da sola!Non mi piace usarlo, dico la verità, mi perdo una cosa bellissima che il rumore delle lame sulla neve e mi pare che senza quello non riesco a ” sentire” gli sci come voglio io. Del resto 50 anni senza casco..ma è più facile farsi male in piste affollate, credimi, che facendo sci alpinismo. Certo, tutto adeguato a capacità, a allenamento e condizioni fisiche del momento. Leggi: non fare bagordi la sera prima! Sono regole di buon senso, ma non avete idea di chi si trova in giro.

  • Dora

    Febbraio 19, 2012 at 10:05 pm

    io non so sciare ma spero che johann friso si rimetta presto…

  • elettra

    Febbraio 20, 2012 at 9:13 am

    Uffa…è un’altra volta lunedì! non so a voi, ma a me ricominciare la settimana sapendo che tutto sarà come al solito, mi uccide!….OK Andiamo avanti!
    stavo guardando le immagini su N&R e , non so se si riferiscono sempre alla giornata di venerdì, ma la regina mi sembra sempre più affranta….speriamo abbia al più presto una buona notizia, poveretta!
    Io penso che un’esperienza del genere, anche quando si risolve bene, lascia una traccia indelebile, nel cuore di chi l’ha vissuta,anche stando al fianco dell’interessato….chissà se Beatrice, di qui a qualche mese, non si senta tanto stanca, vecchia e demotivata,da lasciare il trono, ….in Olanda non sarebbe uno scandalo…… l’ hanno fatto , prima di lei sua madre e sua nonna……
    Della regina Guglielmina non so perchè, ma Giuliana, probabilmente, fu influenzata dallo scandalo internazionale, in cui, sembra, fosse coinvolto il marito…..

  • marina

    Febbraio 20, 2012 at 3:58 pm

    nessuna novità, purtroppo. resta lo stato molto grave. davvero una brutta, brutta storia.

  • elettra

    Febbraio 20, 2012 at 4:50 pm

    Purtroppo 20 minuti in debito di ossigeno sono veramente tanti, troppi…. aldilà di qualunque frattura, sarà una ripresa lunga , molto lunga, con una lunghissima riabilitazione, sia motoria che di linguaggio….sperando che tutto vada bene, come tutti noi ci auguriamo!!!

  • elettra

    Febbraio 20, 2012 at 5:11 pm

    E’ una cosa che colpisce molto, vedere Maxima che sta facendo da mamma a una carrellata di bambine, senza il suo solito travolgente sorriso…ha un’aria molto preoccupata! questa famiglia è unita veramente da tanto affetto!La trovate su Myroyals….

  • paola

    Febbraio 20, 2012 at 5:49 pm

    visto su N&R la Regina con Mabel, la Regina è davvero irriconoscibile poveretta… non ho la più pallida idea di come possa essere un decorso dopo un’esperienza del genere, cioè se e come la persona infortunata possa rimettersi in salute, comunque auguro a Johann friso la miglior guarigione possibile

    M. Paola

  • paola

    Febbraio 20, 2012 at 5:55 pm

    @Elettra, dappertutto viene riportato che la Regina Guglielmina abdicò nel 1948 per motivi di salute, all’epoca aveva 68 anni ed era sul trono da quando era bambina

    M. Paola

  • nicole

    Febbraio 20, 2012 at 9:14 pm

    Quello che è venuto fuori sui giornali olandesi è che il suo accompagnatore ed amico, direttore e credo proprietario dell’hotel dove vanno sempre, è uno del servizio di soccorso alpino di Lech.Io sono andata a controllare e ho salvato la pagina,vi posso assicurare che il signore è con tanto di foto e casco fra i numerosi che compongono a vario titolo la squadra di soccorso. E resto di sale!
    Capisco che qualcosa deve essere successo e di grave, pare che a Lech ci siano disdette di prenotazioni, oramai ci son più fotografi che altro, ma son stati pregati di smettere di fare foto ai componenti della famiglia reale in un momento così doloroso. Credo che ci saranno delle grane notevoli, dicono gli olandesi che erano fuori pista.Problemi anche per il neurochirurgo olandese che sere fa ha divulgato ( e lo hanno scritto a chiare lettere quotidiani austriaci) lo stato effettivo del ferito.Insomma , come vedete, qui non è rispetto della privacy, è il dovere al segreto professionale che ogni medico dovrebbe avere ben chiaro visto che la famiglia aveva chiesto il silenzio.Infatti gli austriaci hanno avuto consegna del silenzio( il giornale diceva che trattavano la cosa come fosse un segreto di stato) e così è stato.Quando ho letto sua intervista a giornalista olandese,ho pensato fosse concordato con la famiglia.Che vergogna!

  • elettra

    Febbraio 20, 2012 at 9:32 pm

    @ Grazie Paola.. proprio non l’avrei sospettato fosse stato per la salute! E’ morta tanti anni dopo!
    Certo anche lei ha regnato tanto tempo e in anni non facili!!

  • Lady Vivian

    Febbraio 21, 2012 at 4:17 am

    Purtroppo in questi casi e’ difficile ritrovare una riabilitazione naturale.
    Solitamente queste persone hanno una infusione intratecale per spasticita’ da danno cerebrale.
    Non ne’ ho mai visti guarire perfettamente.
    Importante in questi casi e’ il defict cognitivo e la spasticita’ dei movimenti muscolari.
    Bisogna poi sapere quanto e’ compromessa la capacita’ dei neuroni che riescono ancora ad essere vitali.
    Mah.. speriamo

    ( marina senta, se lo ritiene annulli il commento) grazie
    Viviana

  • elettra

    Febbraio 21, 2012 at 10:19 am

    Come la nostra Nicole, anch’io ho letto dell’amico, accompagnatore, proprietario di hotel e soccorritore del servizio alpino….però io ho letto che questo signore è in stato di choc e che addirittura, sembra non si riesca ancora ad interrogare per capire le dinamiche dell’incidente, e che sia riuscito a salvarsi solo grazie allo zaino-airbag che l’ha spinto in alto sopra la neve che scendeva…. dove sarà la verità? Ha partecipato o no al recupero del principe sepolto? Se era ed è ancora in stato di choc è difficile che questo sia avvenuto e che questo tizio riesca a ricordare qualcosa almeno per un certo tempo…il nostro cervello è programmato per difendersi e “oscura”le cose spiacevoli e ce le fa dimenticare…..
    E’ chiaro che la famiglia reale non voglia far trapelare le dinamiche del fatto tanto più se la “colpa” è di Friso che ha commesso un’imprudenza, sarà una bella gatta da pelare per il direttore degli impianti sia che abbia torto o ragione..comunque esiste un bollettino internazionale che avvisa sullo stato dei percorsi sconsigliati e venerdì 17 (non è vero ma ci credo, diceva Pirandello!) avevano dato una pericolosità di 4 su 5

  • Ale

    Febbraio 21, 2012 at 12:05 pm

    ma le sue condizioni sono sempre stabili? trovo molto sbagliato che la famiglia reale sia assediata dai fotografi e dalla stampa. in momenti come questi c’è bisogno di tranquillità e privacy e non certo di finire in mezzo alle polemiche o sulle copertine dei giornali. anche a me ha fatto impressione vedere per la prima volta maxima non sorridere, non ci sono abituato, ma dopotutto la situazione è drammatica. secondo me, anche se la regina è una donna forte, non è escluso che per questa faccenda beatrice abdichi. speriamo finisca nel migliore dei modi

  • paola

    Febbraio 21, 2012 at 3:04 pm

    @Lady Vivian, grazie delle spiegazioni scientifiche. Io però non capisco come si possa sopravvivere 20 minuti senza ossigeno, cioè come si fa a respirare?

    @Elettra, sinceramente non so se i motivi di salute per l’abdicazione della regina Guglielmina fossero solo una scusa per celare le vere cause (ma quali potrebbero essere state?). Durante la seconda guerra mondiale la famiglia reale olandese andò in esilio prima in Gran Bretagna e poi in Canada, mi sembra di aver letto molto tempo fa da qualche parte che gli olandesi non presero molto bene la cosa in un momento così drammatico (ma non ricordo dove l’ho letto e non mi vorrei sbagliare)

    M. Paola

  • elettra

    Febbraio 21, 2012 at 5:03 pm

    @Paola, in effetti se vogliamo andare a guardare le storia della famiglia reale olandese ,durante le due guerre mondiali è difficile dare un giudizio storico limpido da dubbi….durante la prima guerra mondiale, la regina Guglielmina , diventa una vera eroina nazionale e si oppone con tutte le sue forze all’invasione, minaccia addirittura di aprire le dighe e inondare il Paese, pur di non cedere….mentre durante la seconda il suo atteggiamento diventa più prudente…sembra non voglia lasciare il paese, solo ritirarsi da qualche parte per organizzare una resistenza, ma poi alla fine se ne va, con la figlia e le nipoti…prima più vicino, in Inghilterra,poi arrivano fino in Canada….insomma sembra un po’ incerta sul da farsi, benchè ogni sera, alla radio, ce lo racconta anche Anna Frank, nel suo diario, parli al suo popolo, che intanto soffre, parecchio, anche…solo perchè la regina rappresenta il paese penso che l’abbiano riaccolta,gli olandesi, oppure non hanno pensato che per le stesse cose, altrove i re sono stati cacciati… tra i suoi parenti , da parte materna, i Waldek-Pyremont, c’erano parecchi simpatizzanti nazisti….
    In Danimarca il re girava a cavallo e solidarizzava con i suoi concittadini ebrei, portando egli stesso la stella gialla cucita sul cappotto…. e in Belgio,il re vuoi o non vuoi era trattato come un prigioniero, era prigioniero, e poi è stato costretto ad abdicare, anche se non solo per quello….. in Inghilterra la regina madre diceva a chi la consigliava di mettere al sicuro almeno le due ragazze, tra cui l’erede al trono…..le ragazze restano dove sono io, io resto dove resta il re, e il re resterà qui……i re che fuggono difficilmente tornano sul trono…
    Può darsi che tutto questo abbia influito sull’abdicazione e si è trovato in seguito la scusa della salute, perchè la regina Guglielmina è morta nel 1962…aveva abdicato nel 1948!
    Solo per una curiosità..anche i reali greci durante la guerra, fuggirono, prima in Egitto, poi in Sudafrica, infatti Irene è nata a Città del Capo……

  • elettra

    Febbraio 21, 2012 at 7:14 pm

    @ Paola.. tanto per la nostra curiosità, ma forse interessa anche agli altri…….ho fatto qualche ricerca e sembra proprio che Guglielmina abbia abdicato, perchè nello stesso periodo, 1948, i suoi cugini tedeschi venivano processati, per la loro adesione al nazismo…era una cosa molto molto imbarazzante per la regina…però che fine abbiano fatto i parenti non lo so…in molti siti non mi fanno entrare Verbotten, scrivono…….. mi sembrava giusto chiudere questo capitolo, che io stessa avevo cominciato

  • nicole

    Febbraio 21, 2012 at 8:59 pm

    Eccovi servito un criminale di guerra:

    http://de.wikipedia.org/wiki/Josias_zu_Waldeck_und_Pyrmont

    alto ufficiale delle SS con giurisdizione su KZ lager di Buchenwald.
    Brevissimo:condannato all’ergastolo da tribunale militare americano, poi hanno abbassato a 20 anni nel ’48 sua pena.Ma siccome i criminali (e i potenti in genere)messi in condizione di non nuocere in galera scoprono di avere salute malferma,poverino per motivi di salute è liberato dopo pochi anni.
    Ha vissuto ( fin troppo!) più o meno nascosto nei suoi castelli.

  • nicole

    Febbraio 21, 2012 at 9:06 pm

    Elettra, mi vien da ridere: ma mica cercavi di entrare in siti filo nazi? Lui è considerato un eroe, quindi immagino che i rimandi fossero anche in simili posti da non frequentare.E’ in quelli che si trovano simili sbarramenti. Mi sembri Miss Marple,anche lei con aria innocente e lavoro a maglia si ficcava in situazioni da dimenticare.
    :):) 🙂 🙂

  • marina

    Febbraio 22, 2012 at 12:22 am

    @ nicole che orrore, ma che orrore. io ancora non riesco a spiegarmi come sia stato possibile, come uomini abbiano potuto far questo ad altri uomini. e come tutto il popolo tedesco abbia potuto tacere.
    il padre di Josias von Waldeck-Pyrmont era il fratello di Emma moglie del re Guglielmo dei Paesi Bassi e poi reggente per la figlia Guglielmina ed era anche fratello di Elena che aveva sposato Leopoldo duca di Albany, ultimo figlio maschio (emofiliaco) della regina Vittoria. Loro figlio e quindi cugino di Josias è Carlo Edoardo diventato poi duca di Sassonia Coburgo Gotha e anche lui grande seguace del nazismo. Questo Carlo Edoardo sarebbe anche il nonno dell’attuale re di Svezia che non è che sbandieri tanto la cosa.
    sulla fuga di Guglielmina invece spezzo una lancia, all’epoca tutti i capi di stato apertamente oppositori cercarono più o meno di tagliare la corta per evitare di essere presi in ostaggio e di dover accettare cose non accettabili. Guglielmina come Charlotte del Lussemburgo e Haakon di Norvegia insieme al figlio Olav animarono con forza la resistenza. Roosevelt definì la regina dei Paesi Bassi “l’unico vero uomo della guerra”.
    in Danimarca le cose andarono diversamente, circola la leggenda della stella gialla portata da Cristiano X, ma è solo una leggenda mentre è vero che il re si adoperò molto per proteggere gli ebrei danesi.

  • elettra

    Febbraio 22, 2012 at 10:28 am

    @ Marina, grazie per le spiegazioni… a volte ci costruiamo dei giudizi, che apparentemente sembrano una cosa e invece ne sono un’altra!…certo l’ultima guerra è stata una tale catastrofe, che ha coinvolto tutti, ma proprio tutti…credo che ognuno di noi abbia storie di famiglia da raccontare alle generazioni venute dopo, ascoltate e ascoltate più volte, da chi le aveva vissute, da far raddrizzare i capelli in testa!
    Non deve essere stato facile essere capo di Stato invaso , in un periodo del genere, con un tipo come Hitler, che gironzolava con i Panzer per tutta l’Europa

    @Nicole…AHAHAHA!!!!! Miss Marple!!!!! No, con il lavoro a maglia,no…me la cavo meglio con l’uncinetto e il ricamo a mezzo punto!
    Mamma mia,che strizza!…volevo entrare nei siti Verbotten! mi corre già un brivido per la schiena!

  • paola

    Febbraio 22, 2012 at 10:57 am

    @Elettra, @Nicole, allora ecco spiegata l’abdicazione anzi tempo di Guglielmina… bisogna dire che il filo nero del nazismo, o comunque dell’estrema destra, ha continuato a condizionare la famiglia reale dei Paesi bassi: la Regina Beatrice fu contestata dal popolo perchè sposò un uomo che era stato nella Gioventù hitleriana e nella Wehrmacht, anche se bisogna dire che essendo lui giovanissimo all’epoca si trovò costretto dalla legge a fare parte di queste organizzazioni (in Germania c’era la coscrizione obbligatoria)… e poi il principe ereditario Guglielmo Alessandro che sposa la figlia di un ministro del governo assassino di Videla (anche se le colpe dei padri non dovrebbero ricadere sui figli).

    M. Paola

  • paola

    Febbraio 22, 2012 at 11:25 am

    p.s. per associazione di idee mi è venuto da riflettere sui matrimoni di alcuni principi delle case reali: Johann friso ha sposato Mabel, che era stata legata a un criminale “barone” dello spaccio di droga e a un ex ministro denunciato per illeciti; Haakon di norvegia ha sposato Mette-marit, anche lei in passato legata a uno spacciatore di droga e con problemi di droga lei stessa; Carlo Filippo di Svezia è legato a una spogliarellista… insomma molti principi sono stati attratti da donne un po’ sul “filo del rasoio” tra lecito e illecito, chissà se è un caso, o voglia di trasgressione da ambienti di corte un po’ claustrofobici, oppure affinità particolari con un certo ambiente (!!!)

  • nicole

    Febbraio 22, 2012 at 2:16 pm

    in casa non ho mai sentito da mio padre una sola parola contro Guglielmina,aveva simpatia per Juliana, non molta per il marito,aveva criticato le nozze di Beatrice con uno che definiva allora tout court” nazista”, ma negli anni aveva corretto.Come dice Paola correttamente alla Hitlerjugend era obbligatorio iscriversi, solo il fatto di andare a scuola lo imponeva.Ma in Italia non c’erano i Balilla?Non ricordo come si chiamasse il marito di Beatrice, ma mi pare che nei decenni si sia comportato con decoro, pare fosse un uomo molto colto, sempre cauto,sapeva di non essere gradito a molti.Poi gli animi si son calmati, le cose nel tempo si stemperano.Non mi pare avesse usscio proprio nessuno,mentre per il campio di cui sopra era stato fatto anche un processo per omicidi vari, finito poi nel nulla, ma lasciamo perdere….
    Carlo Edoardo padre di quella odiosa Sibilla era un altro poco raccomandabile.Carlo Gustavo non è che abbia un pedigree immacolato, lui di suo non ha fatto proprio nulla, è solo un uomo poco dotato intellettualmente, di fondo un arrogante,dovrebbe ringraziare sua moglie di tante cose( anche se il padre di lei è stato un industriale che ha trescato con i nazi, e mi fanno ridere i sussulti di
    indignazione di anni fa quando venne fuori una cosa che avevo sempre saputo)

  • elettra

    Febbraio 22, 2012 at 3:35 pm

    @Nicole…il marito di Beatrice si chiamava Claus von Amsberg, e come avete detto voi, si era dovuto iscrivere alla gioventù hitleriana…in Olanda all’inizio fu molto contestato, persino durante la cerimonia nuziale, ci furono degli scontri con feriti, pestaggi della polizia e roba del genere…ci sono molti filmati su youtube, in cui si vede il corteo nuziale passare per Amsterdam e sullo sfondo i fumi dei lacrimogeni….. con il tempo la capacità, l’educazione, i comportamenti corretti del principe Claus, fecero, penso, dimenticare le sue origini e quando morì ,nel 2002,grande fu il dolore degli olandesi……inoltre i suoi ultimi anni furono molto difficili per la sua salute …..e devo dire che era, da giovane e sano, un uomo molto bello, pieno di classe e fascino!
    Il principe Bernardo, invece mi è sempre sembrato un personaggio un po’ ambiguo e arrogante che ,secondo me, mi sbaglierò, ma approfittava del suo status… insomma non l’ho molto in simpatia, non so se si è capito…..

  • Ale

    Febbraio 22, 2012 at 3:54 pm

    avete detto bene, all’epoca era obligatorio fare parte della gioventù hitleriana. mi sembra che anche il papa vi fosse arruolato.

  • Gabriella

    Febbraio 22, 2012 at 11:58 pm

    Spero tanto che ce la faccia….Non perché è un principe, ma perché è un padre, un marito, un figlio…..

  • marina

    Febbraio 23, 2012 at 12:18 am

    purtroppo non ci sono novità di rilievo, la situazione pare stazionaria. e condivido l’ultimo commento di @ Gabriella, speriamo che ce la faccia per le sue bambine.

  • elettra

    Febbraio 23, 2012 at 7:46 am

    @ Il fatto che non abbiano ancora provveduto ad un trasferimento di Friso o in Olanda o in Inghilterra mi fa pensare che la situazione non è buona per nulla….a casa, prima o poi, dovrà pure tornare qualcuno , non può essere che tutta la famiglia reale, resta in Austria per così tanto tempo…invece sono ancora tutti lì…..ormai sono quasi due settimane!!

  • Sisige

    Febbraio 23, 2012 at 9:02 am

    E’nata la bimba di Vittoria di Svezia! AUGURI !

  • elettra

    Febbraio 23, 2012 at 11:34 am

    Evviva..un’altra regina per la Svezia! sono contenta specialmente per Vittoria…la sua gioia arriverà al cielo! AUGURI!!!!!!

  • paola (baldanzi)

    Febbraio 3, 2014 at 9:36 am

    sapete chi è il cavaliere che compare qui accanto a Mabel?
    http://www.newmyroyals.com/2014/02/dutch-royal-family.html

    un parente o il suo fidanzato?

    1. Andrea

      Febbraio 3, 2014 at 10:54 am

      È uno dei figli della principessa Magriet, sorella di Beatrix. Se sia Pieter-Christiaan o Floris non saprei dirlo però, i due più piccoli li confondo sempre. Entrambi erano senza le mogli tra l’altro, infatti il fratello è arrivato con Carolina di Borbone-Parma e il marito di lei.

      1. LadyJane

        Febbraio 3, 2014 at 5:58 pm

        Carolina di Borbone-Parma che aspetta anche un bambino per maggio 2014!!
        E al gala in onore della ex regina Beatrix c’era anche la principessa Viktoria che a breve dovrebbe dare un altro nipote alla
        principessa Irene!!

        argh Annemarie di Borbone-Parma, come si è conciata?!
        http://www.noblesseetroyautes.com/wp-content/uploads/2014/02/PPE14020133.jpg

        1. Dora

          Febbraio 3, 2014 at 9:30 pm

          a me la duchessa di parma sembra che la si vesta come una ragazzotta impacciata bardata per il classico ballo di fine anno dei teen drama americani…
          riesce meglio nelle occasioni meno formali
          però è sempre molto sorridente!!!! 😀

        2. Chloe

          Febbraio 4, 2014 at 8:05 pm

          Sì, la cicogna negli ultimi tempi ha fatto proprio il nido in casa Borbone-Parma! 😉
          Viktoria dovrebbe essere agli sgoccioli, mi pare debba partorire proprio in questo mese. Mentre per Carlo e Annemarie, ho letto su VivaMaxima che il battesimo della piccola Cecilia dovrebbe avvenire ad aprile a Piacenza, ma è ufficiale?

  • maria antonietta

    Febbraio 3, 2014 at 12:26 pm

    è suo cognato

    1. maria antonietta

      Febbraio 3, 2014 at 12:27 pm

      anzi…suo cugino, uno dei figli di Margriet

  • Poche speranze per il principe Friso – Marina Minelli

    Maggio 24, 2021 at 4:17 pm

    […] non so quale motivo non ho mai linkato a questo post  quello sulle nozze di Mabel e Friso nel quale trovate anche tutta la vicenda che ha portato il principe a rinunciare ai suoi diritti […]

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previous Post

Happy birthday regina Margaretha

Next Post

L'amore proibito di una principessa filosofa - I parte

error: Content is protected !!