Happy birthday regina Margaretha

Embed from Getty Images

Il 16 aprile la regina di Danimarca compie 70 anni. Ben portati a dire il vero, nonostante abitudini non proprio da salutista visto che la sovrana ed il marito sono accaniti fumatori. Ma su questo i reali sudditi sono dispostissimi a chiudere un occhio perché, in fondo di Margretha sono proprio orgogliosi. Oltre che per le doti di parsimonia, discrezione e suprema gentilezza, la regina infatti è apprezzata per la sua cultura vasta e versatile. Appassionata di archeologia, la regina quando è ancora solo principessa ereditaria partecipa, insieme al nonno materno il re di Svezia Gustavo VI Adolfo, a diverse spedizioni in Grecia ed in Italia, in Egitto, questo senza trascurare severi studi universitari indirizzati, ovviamente, verso le scienze politiche, l’economia e la filosofia. Ma il vero giardino segreto della sovrana danese sono le arti figurative (suo padre re Federico IX era un musicista di un certo pregio e adorava dirigere l’orchestra della radio nazionale) a cui si dedica con intensità ed amore. Margretha disegna, crea costumi per balletti e spettacoli teatrali, progetta e dipinge personalmente scenografie. E poi si presenta sul palco a raccogliere gli omaggi estasiati di sudditi e famiglia. La regina negli anni ha disegnato francobolli per il Natale, illustrato libri per bambini e una edizione de “Il signore degli anelli”, ha realizzato bozzetti per la celebre manifattura Royal Copenhagen. All’inizio usando, per discrezione, uno pseudonimo, poi il suo nome. Nel 1981, insieme al consorte traduce in danese “Tutti gli uomini sono mortali” di Simone de Beauvoir, poi in francese la trilogia storica di uno scrittore danese. Insomma una regina (le cui funzioni sono essenzialmente quelle simboliche) che però è riuscita a conciliare la sua vita ufficiale con una esistenza privata particolarmente serena, ritagliandosi spazi intimi (lei il giovedì non c’è per nessuno, è la giornata del disegno e della creatività) e momenti da comune cittadina, come quando gira per la capitale (e nessuno naturalmente osa disturbarla se non con un saluto o un sorriso) o durante le annuali vacanze nel sud-ovest della Francia, a Caix, zona da cui proviene il marito Henri de Laborde de Monpezat.

Il quarantanovesimo sovrano danese e prima regina nella millenaria storia della dinastia (il numero due che segue il suo nome lo deve ad una omonima antenata del XIV secolo la quale però fu solo reggente) gode da quasi 40 anni di una popolarità sempre ai massimi livelli, frutto anche di quanto seminato nel corso dell’ultimo secolo dalla sua famiglia. Re Cristiano X, nonno di Margaretha, diventa il simbolo della resistenza ai nazisti e la nascita della piccola principessa il 16 aprile 1940, pochi giorni dopo l’ingresso nel paese dell’esercito tedesco, è vissuta come un silenzioso segnale di speranza. Il nome stesso della bambina, chiamata come la nonna materna, ha un significato speciale perché in Danimarca la margherita è il fiore della resistenza. L’adoratissimo papà e la mamma di Margaretha sono una coppia esemplare, unita, molto innamorata e questa evidente armonia fa si che le tre figlie crescano in un ambiente particolarmente caloroso e sereno. In occasione di un ricevimento ufficiale re Frederick IX si rivolge alla moglie Ingrid per fare un brindisi in suo onore e commosso confida di non aver mai trovato un quadrifoglio, però  con gli anni nella sua casa ne è entrato uno. “Tu amica mia, insieme alle nostre figlie – dice il re – siete state il trifoglio a quattro petali che ha fatto la felicità della mia vita”. La morte del padre, nel gennaio del 1972 per Margrethe è uno strazio immenso, la giovanissima regina si presenta al balcone del castello di Christiansborg con il viso impietrito dal dolore, ma il calore con cui viene accolta dalla folla, confesserà anni dopo, l’aiuta a superare una “difficilissima prova ed un momento di grande disperazione personale”. D’altronde è dall’età di 13 anni che Margaretha “studia” da sovrana, da quando cioè il padre ottiene una modifica della Costituzione che consente alle donne di accedere al trono danese.

A Margarethe a dire il vero qualche pensiero l’hanno dato soprattutto Henri, diventato, poco prima delle nozze nel giugno del 1967, principe Henrik di Danimarca e i due figli. Al consorte, che si mormora ha avuto qualche liason,  i danesi contestano l’ostentata grandeur, le spese sovente esagerate, le divise da operetta e le battute di caccia troppo sanguinose e a volte anche battute salaci sui sudditi della moglie. All’inizio degli anni ’80 la coppia entra in crisi e per un lungo periodo i due vivono in due ali separate dell’immenso palazzo di Amaliemborg, poi tutto rientra nei ranghi, e si mormora grazie anche alle doti di fine diplomatica della reale suocera, la regina madre Ingrid.

Con i figli i pensieri sono di altro ordine, Frederik, il principe ereditario, molto portato per l’alta velocità su strada e meno per la cultura, si è accompagnato per anni con starlette e dive di piccolo calibro prima di approdare in Nuova Zelanda (per le olimpiadi del 2000) e scovare laggiù la perla rara, la bellissima e très chic Mary Donaldson, sposata il 14 maggio del 2004, che gli ha dato due bambini, Christian e Isabella ed è diventata una icona della firma italiana Prada. Il secondogenito Joachim dal canto suo ha mandato a rotoli un primo matrimonio (con la anglo-cinese Alexandra Manley) a causa della notoria passione per le ragazze e le serate molto alcoliche. Archiviate senza fracasso e con molta civiltà (alla nordica) le prime nozze, il principe si è risposato nel giugno del 2008 con la francese Marie Cavalier da cui ha avuto un maschio (il terzo, i primi due sono Nicolai e Felix) chiamato Henrik come il nonno.

Le sorelle minori della regina, ancora oggi molto implicate nella vita sociale danese, sono la principessa Benedikte, sposata con il principe tedesco Richard di Sayn-Wittgenstein-Berleburg (la cui sorella ha sposato Maurizio d’Assia, il figlio di Mafalda di Savoia) e Anne Marie, moglie di Costantino, ex re di Grecia e fratello della regina di Spagna. Le tre sorelle sono molto unite, specie dopo la morte della madre, avvenuta nel 2000, che è sempre stata il centro della vita familiare. (qui sopra re Frederick IX con le figlie, Anne Marie, Benedikte e Margrethe)

In questi giorni la Danimarca festeggia il 70 compleanno della regina con una serie di manifestazioni ufficiali, banchetti, serate di gala alla presenza di un nutrito parterre di altezze reali (e non, uno degli ospiti fissi è infatti l’attore Roger Moore che ha sposato una danese) e con una grande esposizione al castello di Frederiksborg. Qui alcune foto della festa di compleanno n.1, la cena di gala offerta nei saloni del castello di Christiansborg alle autorità civili e militari della nazione. Da notare, come sempre. l’eleganza delle due splendide nuore, la regina è un po’ più sulle stile “classico e magari ricicliamo pure qualcosa”, per esempio la pelliccia di volpe che ormai deve avere gli anni della sua proprietaria.  Altre foto della cena di gala del 13 aprile sono qua e c’è anche con in più un piccolo video che se avete voglia di darci un occhio potrebbe lasciarvi senza parole, anche se non capite un acca di danese. Non dico nulla, aspetto i commenti nella sezione commenti.  I giornali ovviamente hanno colto la palla al balzo per un bel sondaggio da cui è risultato che il 42,6 % dei danesi vorrebbe l’attuale regina sul trono fino alla morte, mentre il 45,6 % preferirebbe che lei abdicasse in favore del figlio.

 

Embed from Getty Images

Comments ( 144 )

  • sisige

    Aprile 14, 2010 at 10:03 pm

    Ottimo articolo come sempre…non sono riuscita a scoprire il video ? Dove lo trovi? grazie! S

  • marina

    Aprile 15, 2010 at 10:40 am

    Ciao Sisige, devi scorrere le immagini della sequenza (nel sito di Purepeople), ad un certo punto trovi il video, non è possibile mettere il link diretto.

  • nicole

    Aprile 15, 2010 at 1:51 pm

    Cara Marina, letto tutto, grazie. Sapevo che gli interessi culturali della sovrana erano nati in un contesto familiare di persone con intelletto vivace e versatile. Non ricordavo che il consorte fosse così di bell’aspetto da giovane. Invecchiato maluccio, decisamente.Lei ancora in forma, con un fisico notevole per l’età e di eleganza notevole l’abito, non sempre è così!!
    In effetti la mise del consorte è proprio da operetta.
    Bellissima la foto del re con le figliole, la attuale regina se lo abbraccia proprio il papà come fosse solo suo. In effetti ci sarà stato qualcosa di speciale in quest’uomo del quale ho sentito solo tessere lodi( parlo in mia gioventù).

  • marina

    Aprile 15, 2010 at 2:59 pm

    Nicole ho pensato la stessa cosa Henri da giovane era proprio bello, ma è invecchiato maluccio. Ci sono delle foto del loro viaggio in Estremo Oriente che sono davvero impietose.
    Ah, dimenticavo, ho fatto una verifica gli abiti “riciclati” sono due, quello della regina, indossato per le nozze del figlio Frederick nel maggio del 2004 e quello di Mary che la principessa ereditaria ha portato la sera della cena di gala pre nozze (http://www.topnews.in/light/files/princess-mary.jpg). Insomma in Danimarca si sfoggiano i gioielli che tanto quelli sono in cassaforte da decenni, ma sulle spese per i vestiti non si esagera.
    Volevo dirvi poi che in questi giorni ci sono una lunga serie di compleanni reali:
    14 aprile Marie Aglae del Lichtenstein, moglie del principe Hans Adam, ha compiuto 70 anni;
    oggi 15 aprile il principe Philippe, duca di Brabante ed erede al trono del Belgio festeggia 50 anni;
    domani 16 aprile sarà la volta di Henri, granduca del Lussemburgo il quale compie 55 anni.

  • Laura

    Aprile 15, 2010 at 6:47 pm

    Donna particolare ed interessante anche se a dire il vero a volte mi combina proprio male fra colori sgargianti, volants e gioielli.

  • Filippo

    Aprile 16, 2010 at 3:45 pm

    Buon giorno Marina e a tutti i lettori.
    Bell’articolo non si smentisce mai.
    Vorrei poter aggiungere qualcosa.
    Inizio con la tiara indossata dalla regina Margarthe, è una delle diverse versioni (forse 6 o 7) delle Lover’s Kont tiare che girano nel mondo (nodi dell’amore), lei Marina ha già dedicato un articolo sulla versione inglese (indossata per ultima dalla principessa Diana).
    A proposito della parsimonia o dalla esagerata follia delle spese, a seconda del punto di vista, ma insomma! mettiamoci d’accordo, sono o non sono re, regine, principi e principesse, se non ci vivono loro negli agi (non dico lusso anche se…), che hanno dei patrimoni da capogiro, chi ci deve vivere, (lasciamo stare la povertà nel mondo, quello è un altro discorso molto ma molto più serio).
    Poi se queste persone sono accorte nel non sperpero ben venga (comunque di loro soldi si tratta).
    Marina le chiedo ma lei la butterebbe una volpe di groellandia, presumo in buonissimo stato, (chissà come viene curata, forse più di una volpe viva) come quella della regina? Credo di no, forse nel suo armadio, come in quello mio e di molti altri conserviamo capi importanti che indossiamo per le grandi occasioni, e perchè non lo deve fare una regina.
    Poi qualcuna delle commentatrici, ma non solo, critica un pò i colori forti delle “mise” o i modelli un pò frù-frù della sovrana, critiche legittime per carità, ma dovremmo soffermarci su un punto “una regina deve essere visibile e deve distinguersi nella folla di gente che la circonda”, tanto è vero che nelle occasioni meno formali ed ufficiose usano degli stili più sobri e moderni, magari indossano degli accessori (cappelli, quanti, …) che rendono comunque lo stile diverso da quello di una comune mortale.
    E ancora l’abito indossato dalla regina nel galà su menzionato e si riciclato, ma non è quello che ha indossato nel 2004 per le nozze del figlio. Infatti questo abito lo ha indossato in un galà di inizio d’anno (se vuole posso essere più preciso dopo una più attenta ricerca), mentre non può essere quello delle nozze del figlio perchè la sovrana indossava un abito floreale e un soprabito, che ricorda molto questo vestito oggetto dei nostri discorsi nel colore e nei ricami, ad una attento esame dell’abito si può notare che l’abito (e voi donne dovreste capirlo) non ha una cucitura centrale sul davanti, quindi non può essere il soprabito, come anch’io a primo acchitto avevo pensato, forse le sarà avanzato della stoffa e ha successivamente realizzato quest’abito, oppure lo aveva nell’armadio pronto per essere poi indossato ad una successiva occasione, quello che ho appena detto può essere visionato in un sito danese che contiene i video delle nozze del principe Frederick.
    Poi un’ultima cosa ma lasciamoli fumare tranquillamente, ma a chi disturbano, si il fumo fa male, ma tante altre cose fanno male nella vita e le facciamo lo stesso.
    Ciao a tutti scusate ma mi sono molto divertito nello scrivere questo commento.
    Filippo

  • marina

    Aprile 16, 2010 at 4:05 pm

    Carissimo Filippo,
    se lei si è divertito a scrivere io mi sono divertita moltissimo a leggere questo suo lungo ed appassionato commento per il quale la ringrazio. Commenti di questo genere mi fanno particolarmente piacere perché vuol dire che il tema del post è azzeccato.
    Sulle economie dei reali si è vero fanno un po’ ridere visto il treno di vita che si permettono ma i risparmi in fatto di vestiti colpiscono molto l’immaginario e vengono notati e commentati. A volte in modo negativo ed altre in modo positivo. Per dire la regina di Danimarca è apprezzatissima per questa abitudine, iquando sono stata a Copenhagen l’vista passare in corteo per il ricevimento di inizio anno con il corpo diplomatico e lei Margrethe indossava un abito di broccato, sempre lo stesso da anni, ma la stampa rilevava questo fatto come una cosa estremamente positiva. In Spagna se Letizia si presenta due volte con lo stesso vestito la massacrano dicendo che non mettendosi un abito nuovo vuole sottolineare che l’evento non è abbastanza importante.
    A proposito grazie per l’osservazione sull’abito che non è quello indossato per le nozze del figlio maggiore, in effetti ho sbagliato a prendere per oro colato quanto detto nel sito francese e non sono andata a controllare di persona, però di certo è un abito non nuovo, l’ho già visto ma non ricordo quando.
    Sullo stile sono d’accordo a metà, ok deve essere visibile (e lei lo è è alta un metro e 80) ma la signora ha un po’ i gusti di una turista nordica in vacanza che a me personalmente fanno un po’ ridere.
    Sulla volpe e sul fumo invece dissento totalmente, non indosso pellicce, non apprezzo il genere e ritengo che la pelliccia stia bene solo al suo legittimo proprietario, possibilmente vivo e vegeto. Quanto al fumo proprio non lo reggo e non sa quanto sono felice da quando lo hanno vietato nei locali pubblici. Un sollievo.

  • PaolaP

    Aprile 16, 2010 at 8:19 pm

    Un personaggio davvero incredibile la regina Margrethe, me la ricordo sempre così sorridente e molto solare. Le foto delle feste di compleanno sono davvero splendide, le due principesse nuore davvero eleganti, ma avete notato le spalle scoperte? Non so davvero come abbiamo potuto resistere visto che il clima danese non è certo “confortevole”.

  • nicole

    Aprile 16, 2010 at 9:02 pm

    Rimango sempre stupita ..dalle spalle così scoperte, ma solo perchè penso ai climi. Anche Maxima è sempre primaverile, non so come faccia. Ma la cosa detta da me suscita ilarità, perchè il mio concetto di freddo non è quello dei comuni mortali, ma comunque vivo in Italia.Vabbè che escono da una porta, entrano in auto, escono, fanno quattro passi ed arrivano in un teatro, sala, ecc..ma qualcuno mi dovrebbe spiegare la faccenda. A meno che non siano poco freddolose. Ma tutte??Anche in trasferta al nord? La più intabarrata è Letizia, in inverno. Non parlo di serate di gala, ma rappresentanza all’aperto.

  • marina

    Aprile 17, 2010 at 11:19 am

    Ed ecco a voi le immagini dell’ultima festa. il ricevimento al castello di Fredericksborg anche qui con un grande parterre di regnanti e principi (con qualche defezione a causa del vulcano) e notevole sfoggio di diademi splendidi, annessi e connessi,
    http://www.noblesseetroyautes.com/nr01/?p=31005#more-31005
    Come potete notare gli abiti delle signore sono scollatissimi e a me personalmente (come a Nicole) viene freddo solo a guardarle.
    Ecco altre foto ed un video
    http://www.ppe-agency.com/show.php?zoektype=2&search=16-04-2010 Gala
    http://www.ppe-agency.com/show.php?zoektype=2&search=16-04-2010 Dinner

    http://nyhederne.tv2.dk/article/29950560/

  • nicole

    Aprile 17, 2010 at 8:17 pm

    Marina, ma io non son per nulla freddolosa!Anzi, mese scorso sciavo con golf e camicia dove altri avevano piumini.Ma rimango sempre stupita davanti a queste mises…cosa non si fa per essere le più belle del reame!E’ proprio il caso di dirlo.Per abito elegante intendevo quello color avio e beige con spilla sul rever, mica quel robo rosa. Già il verde cangiante mi par più indovinato.

  • Titti the first

    Aprile 18, 2010 at 1:31 am

    Cara Marina,
    pur se con un po’ di ritardo mi unisco anch’io al coro di auguri per il 70° genetliaco della regina Margherita di Danimarca.
    La nobile e colta regina è simpatica nel suo bizzarro e nordico senso della moda e, per certi versi, mi ricorda alcune regine della tradizione favolistica europea.
    In tutti i modi: lunga vita alla regina e a noi che le vogliamo bene!! Prosit!!

    Alla prossima!
    Titti the first

  • Sissi

    Aprile 18, 2010 at 9:03 am

    Che meraviglia questa regina, sorridente, dallo sguardo benevolo e dolce.
    Che meraviglia che si renda visibile (è la regina!) con abiti e gioielli.
    Che meraviglia che riutilizzi i look insegnando che quando un abito è bello gli si rende onore indossandolo più volte.
    Che meraviglia che sia una creativa e lasci spazio a questo suo talento.
    Solo la volpe non mi piace, non mi piace sia perchè sono animalista sia perchè non è un tipo di pelo adatto ad occasioni importanti.

  • nicole

    Aprile 18, 2010 at 10:48 am

    E’ vero, ha qualcosa delle regine delle favole, con gli abiti ricchi, i gioielli vistosi. Mi chiedo: ma ai figli di una regina ” vera”, ai suoi nipotini, si raccontano le fiabe ” c’era una volta una regina bellissima, non trovava lo sposo e mandarono per il mondo dei messi..”
    Gli racconteranno anche di “regine cattive”? Chissà a che età iniziano a capire quello che è fiaba e quello che è realtà, perchè loro la regina l’hanno lì, in casa, in carne ed ossa.Ecco è una cosa che mi son chiesta, come può crescere un bimbo sentendo parlare di ” Sua Maestà” e poi scoprire che mammà lo è, si tratta di lei?Scusate digressione, ma quella frase della tradizione favolistica ha indotto tale domanda.

  • Filippo

    Aprile 18, 2010 at 7:44 pm

    Marina,
    lungi da me dal volere suscitare alcun sentimento animalista (era ironia).
    Poi, allacciandomi ai commenti sulle fiabe, forse le vere regine, quando raccontano le fiabe ai loro “pargoletti” iniziano dicendo “C’era una volta una povera donna che viveva in una piccola casa con tanti bambini e un marito manesco che ………..”.
    Magari servirà come parabola per spiegare ai piccoli “pargoli” che sono stati molto fortunati a nascere in una famiglia di nobili origini ricca e soggetta ai riflettori che noi tutti puntiamo su di loro.
    E ancora, anche io mi sono più volte chiesto come facciano ad indossare quei capi leggeri e così scollati in pieno inverno, può essere che si spalmano di grasso come gli antichi popoli inuit.
    Saluti
    Filippo

  • marina

    Aprile 18, 2010 at 8:25 pm

    Bilancio del compleanno reale danese:
    – un numero imprecisato di feste,
    – grande sfoggio di diademi,
    – molti commenti nel sito.
    Da tutto ciò deduco che forse l’attualità reale tira più della storia reale. Vabbè cercherò di fare metà e metà, ma già vi annuncio che con la webmaster sto studiando qualcosa per le nozze svedesi.
    @ Nicole avevo capito che eri freddolosa, ma dovevo immaginarlo, una nordica come te… sulle favole non saprei proprio, avevo letto che al futuro re Edoardo VII legevano edificanti racconti sulla storia inglese e che da uno di questi racconti aveva capito che lui secondogenito era l’erede e non la sorella maggiore. Confusione comprensibile, la sua mamma aveva avuto la precedenza sugli zii.
    @ Titti dice giusto, “bizzarro e nordico senso della moda”, ma la regina è una signora sorridente e colta e questo ci basta per apprezzarla.
    @ Sissi, sulla volpe come sai sono con te, sul riciclo se lo approvi tu, super esperta di moda e di look, allora ci siamo. In Inghilterra Anna, la figlia di Elisabetta si è presentata lo scorso anno ad un matrimonio con il vestito che aveva messo per le nozze del fratello Carlo, cambiando solo il cappello e le scarpe. Beata lei che non ha preso un grammo, ma gli inglesi l’hanno presa in giro per settimane.
    @ Filippo, mi chiedo anche io come possano girare così scollate e con temperature non proprio miti, grasso? Non direi, forse una certa crema “termica” che usano anche gli sciatori.
    Buona domenica sera a tutti!

  • sisige

    Aprile 19, 2010 at 1:24 pm

    Una nota ”cattiva”: cosa è successo alla figlia di Annamaria di Grecia? dimostra il doppio dei suoi anni !
    Seconda nota cattiva: cosa indossava la principessa Maxima..una tovaglia?
    Tutti i restanti erano sinceramente eleganti !
    Bacioni S

  • marina

    Aprile 19, 2010 at 2:59 pm

    @ Sisige (ho visto che per sbaglio sei entrata anonima e il commento era doppio, l’ho cancellato) la figlia di Anne Marie di Grecia, Alexia ha diciamo qualche pensiero. Il marito, l’architetto spagnolo Carlos Morales è sotto inchiesta per questioni legate ad appalti se non ricordo male. Ecco il motivo per cui era sola alla festa.
    Tovaglia? Molto divertente, diciamo ceramiche di Delft? Insomma porella doveva pur abbinare qualcosa alla sua favolosa parure di zaffiri. Se scorri le foto e le allarghi vedrai…

  • sisige

    Aprile 20, 2010 at 10:22 pm

    Bene, ho visionato con calma le foto: stupefacente la bellezza di M.Marit che ogni volta mi sembra più bella, solare, di buon gusto e che non sbaglia un look; se proprio vogliamo essere cattivi (come certi blog tipo ”royaldish” in inglese) sarebbe una meraviglia se perdesse qualche kilo…ma anche così è (ripeto!) fantastica.
    Resto dell’idea che, nonostante i gioielli della corona olandese (qui zaffiri) che sono tra i più preziosi d’Europa, la CP Maxima ha veramente ”cannato” abito. Strano! alcune volte ha dei look perfetti, altre non brilla di buon gusto (vedi il tessuto ‘tovaglia’ che indossa)
    Vogliamo parlare della ‘mise’ della regina Beatrice d’Olanda???? altro che tovaglia! Qui siamo andati direttamente su una bancarella di uno sri-lankese, di quelli che vendono copriletti con disegni cachemire…lasciatemi scherzare, ma veramente B. non ha mai brillato di buon gusto.(vedi i cappelli che porta) Secondo me sono sempre perfette Mary e Marie. La prima molto ‘costruita’ da ex donna manager di mondo, la seconda piu’ spontanea e fresca. Moooolto carina Vittoria, presto sposa.(meglio con i capelli vaporosi piuttosto che tirati). Incrocio le dita che il suo ‘fiancee’ Daniel non la sposi solo per il titolo di Duca di Vest…qualcosa e poi la faccia soffrire. Lei è innamorata pazza e si vede! Lui ha una faccetta da furbo che non mi piace. Per finire i pettegolezzi, sono felice che tra questi ‘crown people’ nordici non ci siano mai gli ‘spagnoli’ (parlo di Letizia e Felipe) che proprio non mi piacciono…soprattutto lei. Salutissimi a tutti ! S

  • marina

    Aprile 21, 2010 at 9:52 pm

    Sisige, dunque dissento solo su Mette Marit che a me piace pochetto. Perfette le due danesi, Mary è di una bellezza da lasciare senza fiato e di un eleganza assoluta, secondo me la più chic fra tutte le giovani royal, ma di uno chic naturale e spontaneo. Dico questo perché l’eleganza di queste ragazza che hanno a disposizione denaro e stilisti di grido non è sempre così scontata. Vedi Maxima che davvero alle volte è un po’ ridicola e per i miei gusti, benché bella, è un po’ troppo “ridanciana”, con ‘sta bocca spalancata. Ok per Vittoria meglio capelli morbidi e lui, bahhhh, che dire speriamo bene. Come si dice in una coppia c’è sempre uno che ama e uno che si lascia amare, ecco direi che lui è quello che si lascia amare. Gli spagnoli non c’erano per via della nube vulcanica, ma concordo su Letizia, su Felipe no su, è così bello! Sulla Leti ho raccolto delle chicche fotografiche, magari ve le posto, però così il sito cala di tono, vi avverto!

  • sisige

    Aprile 22, 2010 at 5:31 pm

    Marina vogliamo correre il rischio ! Ciao !

  • Elizangela von Starhemberg

    Aprile 25, 2010 at 12:45 pm

    ALLA REGINA MARGRETE,
    MIEI CORDIALE SALUTI IN RITARDO….
    SEMPRE BELLISSIMA E CORDIALE, UNA VERA REGINA DISCRETA E RISERVATA…. VIVA LA REGINA, CHE SIA PER SEMPRE….
    UN ESEMPIO DI CULTURA E VITA PRIVATA, LA SUA VITA COME LE MARGARITE DANESE SEMPRE BELLI E SEMPLICE…
    ELIZANGELA von STARHEMBERG

  • sabrina

    Aprile 29, 2010 at 10:11 pm

    Ciao a tutti! Ho scoperto oggi questo meraviglioso sito. Mi chiamo Sabrina e sono anche io un’appassionata di “gossip reale” 😉 Condivido quanto avete scritto sui reali danesi (e sui nordici in generale): sono persone alla mano! Lo scorso anno ho visitato “Amalienborg”, il palazzo dove vive la Regina Margrethe a Copenghan e vi assicuro che è stato emozionante sapere che “solo una porta mi separava da Lei”…quella porta che permetteva l’accesso ai suoi appartamenti privati…
    Ho visto anche la chiesa dove si sono sposati Frederick e Mary…e il cambio della guardia reale, con tanto di banda…una bellissima esperienza!
    Quanto agli spagnoli, ed alla Leti in particolare, so per certo che non è vista bene dagli spagnoli: deve avere un bel pelo sullostomaco…ad ogni modo tutto ciò che la riguarda mi interessa , perchè è talmente vanitosa e piena di sè da diventare…ridicola!!!
    Aspetto con ansia tutte le news su di lei..e non solo!
    Tutto ciò che riuscirò a scoprire quà e là sul web lo condividerò con voi!
    A presto.
    S.

  • sisige

    Aprile 30, 2010 at 1:24 pm

    Benvenuta Sabrina ! vedrai che gli articoli di Marina sono sempre SUPER! Mi piacerebbe molto visitare la Danimarca che, anche grazie alle recenti principesse, è molto piu’ sulla breccia rispetto al passato. Prima o poi ci riusciro’. Un abbraccio S.

  • marina

    Aprile 30, 2010 at 1:34 pm

    Un calorosissimo benvenuto a Sabrina un’altra appassionata di gossip reale alla quale posso confessare qui in segreto che anche io trovo la Leti abbastanza altezzosa e ridicola. Devo decidermi a farvi vedere le foto dei suoi “tacones”…
    Sisige grazie anche a te per la stima… (ti ho dovuta approvare, ma se commenti inserendo la mail poi va in automatico), in Danimarca sono stata nel 1996 d’inverno, per Capodanno, un freddo pauroso e alle 15 e 30 è già notte. In effetti però le atmosfere sono magiche e ad Amalienborg ho visto fra le altre cose (c’è una stanza lasciata così com’era quando era viva la regina Louise all’inizio del secolo scorso) l’abito da sposa con annessi e connessi dell’allora neo (prima) moglie di Joachim. Una meraviglia!

  • sabrina

    Maggio 3, 2010 at 9:32 pm

    Grazie a Sisige e a Marina per la calorosissima accoglienza! Se mi spiegate come fare, Vi posto qualche foto del palazzo reale di Copenaghen (Amalienborg) e anche del Palazzo reale di Oslo 😉
    Sisige…tutto il nord Europa è fantastico: Te lo consiglio!
    Marina, deve essere molto affascinante Copenaghen con la neve: io ci sono andata in estate (ero in viaggio di nozze) e ho visto la sirenetta sotto un temporalone…però l’ho trovata comunque molto affascinante ( e fredda: avevo il piumino in pieno agosto!) Che fortuna aver visto l’abito nuziale della principessa Alexandra (io la trovo molto interessante…anche se mi piace tanto anche Marie)…che coincidenza: Marina è stata ad Amalienborg subito dopo il I matrimonio di Joachim, mentre io subito dopo il secondo 😉 A proposito di Joachim…lo sapevate che, non essendo principe ereditario, non ha diritto all’appannaggio come Frederick?
    Per quanto riguarda la Leti…lo sapevate che esiste un blog spagnolo in cui la ridicolizzano alla grande?
    Questo è l’indirizzo:
    http://diarioprincesaletizia.blogspot.com/
    Sotto titolo: riflessioni di una principessa intelligente…
    Un caro saluto e a presto.
    Sabrina.

  • marina

    Maggio 3, 2010 at 11:25 pm

    Ciao Sabrina,
    troppo divertente il blog di Letizia, peccato che sia pieno di pubblicità, evidentemente è molto letto.
    Per le foto non puoi postare nei commenti, ma le puoi linkare come hai fatto per il blog.
    Copenhagen con la neve è piuttosto bella, ma a me non piace il freddo e ricordo il viaggio non proprio con enorme piacere. Belli i musei e i castelli, Rosenborg collezioni stupende, però non essendo attrezzato con la luce elettrica (per scelta) ad un certo punto ti cacciano perché viene buio. Però prima nel sotterraneo blindato mi sono GODUTA la collezione dei gioielli reali, perché Margrethe non è egoista e i suoi diamanti/smeraldi/perle etc, etc, quando non li indossa li lascia in mostra.
    ps hai visto il contesto? Se lasci anche solo un saluto puoi partecipare all’estrazione a sorte di una copia del libro di Luca Filippi.

  • nicole

    Maggio 4, 2010 at 9:03 pm

    Mi son letta alcune puntate del blog di Leta e Felipìn, ero stesa dal ridere.Un genere un po’ demenziale che a piccole dosi fa ridere. Poverina, quella aria da nevrotichina non la favorisce.Mai spontanea e sembra che sia sotto ” tutela”, non so come dire, forse le stanno troppo addosso.

  • nicole

    Maggio 4, 2010 at 9:04 pm

    Mi son letta alcune puntate del blog di Leta e Felipìn, ero stesa dal ridere.Un genere un po’ demenziale che a piccole dosi fa ridere. Poverina, quella aria da nevrotichina non la favorisce.Mai spontanea e sembra che sia sotto ” tutela”, non so come dire, forse le stanno troppo addosso.Ha voluto la bici, ora deve pedalare : la salita è più difficile delle previsioni.

  • sabrina

    Maggio 4, 2010 at 9:54 pm

    Ciao Marina,
    in effetti non avevo pensato al fatto che al nord le ore di luce in inverno sono poche…
    Non sono capace a linkare foto da me e scaricate sul mio PC, ma magari mi faccio spiegare da mio marito e poi ci provo 😉
    Non ho ancora letto il post sul contesto, ma lo farò e lascerò il mio commento.
    Ciao Nicole,
    anche a me fa ridere il blog sulla Leti: gli autori evidentemente esagerano con la descrizione del personaggio, ma senz’altro una base di verità c’è!
    Non penso che le dia fastidio il fatto di essere al centro dell’attenzione dei media, anzi…ritengo piuttosto che le stia stretto il ruolo di “secondo piano” (si fa per dire) che per ragioni di protocollo deve avere rispetto al consorte!
    So che passa diverso tempo su Internet alla ricerca spasmodica di tutte le notizie che la riguardano!
    Recentemente gli spagnoli la stanno “accusando” di voler imitare lo stile della Regina Rania di Giordania, che secondo me ha una classe innata …inimitabile…

  • marina

    Maggio 4, 2010 at 11:05 pm

    Buonasera Nicole e Sabrina,
    vedo che la Leti non riscuote molte simpatie, nel sito belga (francofono) che trovate qui a fianco i commentatori spesso sono entusiasti e la difendono a spada tratta. Ma io condivido il parere vostro, la trovo “nevrotichina” e desiderosa di avere un ruolo maggiore. Nei giorni scorsi ho visto delle sue foto con Felipin che inauguravano una fiera del formaggio, ecco non so perché però mi è venuto da ridere. Forse ho ripensato a Juan Carlos all’epoca del golpe di Tejero. Il suocero che difende la democrazia, lei e consorte che inaugurano le fiera del formaggio. Come dire sic transit gloria mundi…

  • davide giulio contri di frassineti

    Marzo 22, 2011 at 1:29 pm

    A distanza di quasi un anno dal post, veramente esauriente e gradevolissimo, me lo sto gustando adesso (da ben “ultimo arrivato” eheheh…)…
    Anch’io avevo notato “da tempo” i gusti un pò “forti” di Margherita II quanto a fogge e colori di abiti…ma Marina mi ha fatto comprendere come essa ami il disegno e l’espressione creativa… quindi, a mio modesto parere, ciò che indossa nelle occasioni di rappresentanza sono più le sue “opere” d’arte e teAtrali…che abiti veri e propri…:è una scelta ben precisa, personalissima, nel modo di essere e di porsi che non segue i dettami ordinarii della moda…
    non dimentichiamo poi il bisogno di luce, colore e calore che hanno ardentemente i paesi nordici…
    A me piace Margherita…
    (mi permetti, Marina, solo una piccola, pedante, correzione? il nonno di Margherita II era Cristiano X° e non IX°; Cristiano IX° di Danimarca era padre di ALessandra d’Inghilterra, Giorgio I° di Grecia, Dagmar/Maria di Russia e, ovviamente, Federico VIII° di Danimarca…)

  • marina

    Marzo 22, 2011 at 3:20 pm

    @ davide giulio grazie per la correzione vado a modificare.

  • sisige

    Agosto 12, 2011 at 6:39 pm

    …E gli eredi di Margrethe sembrano due barboncelli (Marina non dirmi che l’abituccio corto di Mary con quelle ballerine senza calze è adatto a farsi fotografare!). Frederik ha delle scarpe sporche con una giacca che non sembra della sua taglia. Vogliamo parlare dei colori ?L’unico a posto è il bimbo!
    http://myroyal-myroyals.blogspot.com/

  • Dora

    Agosto 13, 2011 at 11:36 am

    dai, sisige…
    in genere mary è sempre molto a posto (anche troppo a volte), anche se è vero che lui a volte è un pò kitsch (il pensiero vola al matrimonio monegasco)…
    stavolta probabilmente erano in ritardo e hanno pescato alla rinfusa dall’armadio…

  • nicole

    Agosto 13, 2011 at 7:16 pm

    Mi sembrano dei genitori che accompagnano un bimbo a scuola, non era mica un impegno ufficiale.Lui è combinato così così…vabbè,lei finalmente è normale.Sempre così perfettina, qui è una mamma .
    Il bimbo invece non mi pare proprio sia ben messo, ma immagino che vorrà adeguarsi ai compagni.Personalmente detesto quei microcalzini che appena si vedono e la camicia fuori , sarà à la page, ma non mi piace.

  • sisige

    Agosto 13, 2011 at 7:40 pm

    @Dora non lo vedo proprio un principe che non ha nessuno che gli spolveri le scarpe….va beh! sono un po’cattiva? Approposito ho avuto una folgorazione sulla somiglianza della gemellina di Mary: se vedete una foto in cui è in braccio al nonno (Henrik) è identica a lui. ahahah!

  • nicole

    Agosto 14, 2011 at 7:31 am

    Avranno dovuto dare ferie al personale, siamo a Ferragosto 🙂

  • Dora

    Agosto 14, 2011 at 12:10 pm

    io invece ho notato che a metà agosto indossano felpa e giacche!!!!!!!!!!!!!!! nordici!

  • jacopoamedeo moretti

    Agosto 14, 2011 at 12:33 pm

    buonggiornoooo a tutti
    dopo giorni riesco finalmente a riconnettermi….

    la famiglia di danimarca mi piace molto credo sia il vero giusto equilibrio tra potere privato e jet set … che molte altre famiglie dovrebbero imparare
    e dire che si in danimarca di voci “strane” su alcuni membri della famiglia ci sono, ma nessuno se ne fa né in qua né in la:-)) sono così e va bene!!!

    lei so che spesso gira in bicicletta ( forse appunto il giovedì) e compra il pane… portandolo sotto il braccio o nel cesto… insieme alle cose che prende in giro!!!

    mi piacciono molto
    il fatto che fumino… beh qualcuno che difenda NOI fumatori ci dovrà pur essere ogni tanto!!

    :-))

    bon auguri maggie!!
    ops maestàde:-))

    buon ferragosto a tutti..( forse è l’ultimo che si festeggerà in italia… come propongono alcuni politici…in fondo siamo gli unici in europa a farlo CREDO):-

    baci

    j

  • nicole

    Agosto 14, 2011 at 2:28 pm

    Va a comperare il pane? Magari sa anche quanto costa al chilo.I nostri mantenuti invece non conoscono nulla di tutto ciò.Le ” signore” però, alcune, credo sappiano benissimo quanto costano le costosissime borsette con le quali si agghindano: me lo ha fatto notare un’amica straniera, in particolare una ” molto onorevole” credo ne sia ben provvista.Io non avevo fatto caso perchè quando la vedo sono ” abbagliata” da sua intelligenza e da suo “eloquio signorile”.

  • elettra

    Agosto 15, 2011 at 8:08 am

    Buon Ferragosto a tutti!
    La regina Margarethe è la mia preferita …un misto di regalità e normalità!
    Da giovane era bellissima, ma anche ora ha conservato tutto il suo fascino seppure in maniera diversa…è sicuramente una donna molto intelligente , istruita e preparata..ancora molto curiosa del mondo, desiderosa di coltivare i suoi interessi, pur rimanendo fedele al suo ruolo! mi chiedo se non avesse dovuto fare la regina, dove avrebbe indirizzato i suoi interessi visto che sono così tanti!…forse si sarebbe indirizzata verso la coreografia?Mi sembra l’anno scorso, ho visto una fotografia di lei che dopo uno spettacolo per bambini, agli applausi finali, si inchinava lei, per ringraziare il pubblico!…dove si è mai visto!?Più democratica di così!
    Devo dire che i figli invece, tutti e due non mi sembrano all’ altezza di cotanta madre (..e nonno! è vero Federico IX era molto amato e una gran brava persona!)Se la regina ha una pecca..è il suo modo di vestire…è …così , sì, un pò da turista nordica anni ’60! Sopratutto d’estate sfoggia certi grembiulini demodè, un pò da brava massaia!…certo alla regina così intelligente la cosa non la tocca proprio! ha altre cose a cui pensare!

    Direi che grande importanza e ruolo positivo sulle allora pricipesse danesi, lo hanno svolto i due genitori..tutti e due molto in gamba e innamorati hanno creato una bella famiglia..una famiglia vera ,non di etichetta e basta, ma un clima affettuoso e culturalmente stimolante; ne sono uscite tre belle donne, sotto tutti i punti di vista!

    Lasciatemi dire una parola di salvezza per la piccola Isabel…..non è brutta! …bella non è, però è particolare, un pò gommosetta! è simpatica! ve la ricordate al battesimo dei gemellini? salutava tutti con la manina e sorrideva in continuazione a tutti! ..secondo me verrà carina..ha uno sguardo dolce e furbetto!.. ne riparleremo fra qualche anno!

  • marina

    Agosto 15, 2011 at 10:10 am

    @ sisige le ho viste anche io, secondo Christian ha una bella faccetta da schiaffi, deve essere abbastanza vivace, poi sai quanto nasci sapendo che sarai re, non è che sia proprio una scuola di modestia. si è vero sempre che si siano alzati all’ultimo minuto, è come se Mary quando ha impegni con i figli fosse meno interessata, mahhhh;
    @ Dora ecco vedi lo stesso pensiero…felpe? eh si ma è freddo nel nord;
    @ Nicole come dicevo il bambino sembra mooooolto vivace, di qui il fatto di essere spesso tutto scombinato, a me piacciono di più i figli di Joachim, più posati ed educati. ferie al personale? non credo lassù si torna a lavorare/scuola a metà agosto. i miei amici Finlandesi sono già ripartiti perché la scuola ricomincia il 16;
    @ jam noooooooooooooo non mi dire che fumi, eddai che fa male, dai smetti 😉
    @ elettra si la regina è una donna interessante e da ragazza anche bella, solo che essendo altissima ecco magari fa un effetto strano, sugli abiti be’ lasciamo perdere 😉
    mentre per l’inchino ai bambini penso che la spiegazione sia il fatto che era uno spettacolo di cui aveva curato scenografie e costumi, lo fa abitualmente, ed è considerata un artista di un certo valore. peccato che i figli non abbiano ereditato le sue doti/passioni. vero quello che dici sui genitori di Margarethe. sulla piccola Isabel confido nei miglioramenti della crescita.

  • jacopoamedeo moretti

    Agosto 15, 2011 at 12:20 pm

    BUON FERRAGOSTO A TUTTI

    sapete cosa penso quando vedo le foto di margherethe in cerimonie ufficiali…. e agghindata come piace a lei ??

    mi viene in mente caterina II di russia
    è come se lei (discendente si spera…) ne avesse preso alcune tracce…
    quando la guardo mi viene in mente lei non x somiglianza o altro… ma forse x capacità “diplomatica” tra pubblico e privato e forza di carattere… oltre che stile un po “retro'” in certi casi…

    cmq x bellezze e altezze aspettiamo che superino i venti anni magari avremo modo di dire altro:-))

    avete sentito invece i veleni su kate le sue gravidanze e i “geni” della moda che le si rivoltano contro??

    vivianne westwood (che strana e brutta ricordo sempre e solo x i suoi corpetti stretti in velluto nero) l’ha massacrata e dicono che abbia abortito spontaneamente e in realtà non possa avere figli e l’indiscrezione già da mesi sarebbe uscita da camilla!!
    ma che succede in GB in questo periodo…?? tra rivolte e cattiverie… nemmeno ai tempi di carlo I…

    mi sa che dobbiamo mettere un po d’ordine in quel paese o ci ritroveremo una repubblica antidemocratica da commentare e dei sovrani in esilio…e non mi sembra proprio il caso!!!

    :-))
    kiss kiss
    j

  • paola

    Agosto 16, 2011 at 4:24 pm

    mi dispiace davvero dirlo (e anche pensarlo), ma non tutti i bambini mi stanno simpatici! sono d’accordo con Marina, il piccolo Christian ha la faccina da schiaffi! mentre mi piacciono molto i figli di Joachim e Alexandra, cioè Nikolai e Felix
    http://www.noblesseetroyautes.com/nr01/wp-content/uploads/2011/08/untitled.bmp

    va beh si giudica dalle foto, ma anche in foto vengono fuori le espressioni e gli atteggiamenti tipici di un temperamento

    … mentre da un punto di vista estetico rimango sempre scioccata ogni volta che vedo foto di Henrik consorte di Margrethe da giovane e oggi, penso di averlo già detto ma ogni volta la cosa mi colpisce!! sembra una mutazione genetica 😀

    M. Paola

  • marina

    Agosto 16, 2011 at 4:33 pm

    @ Jam oddio i veleni su Kate li ho sentiti anche io e mi dispiace molto
    @ paola d’accordissimo con te, Nikolai e Felix mi piacciono molto, Christian per quanto bellino – identico al padre infante – deve essere insopportabile. Henrik una mutazione genetica ahahahahahah, ma sempre per restare in Francia l’hai visto come è ridotto Alain Delon e te lo ricordi com’era non bello, di più, ai tempi del Gattopardo. Ora è irriconoscibile.

  • nicole

    Agosto 16, 2011 at 4:42 pm

    Quali veleni?Dovrà mitridatizzarsi per decenni a venire e iniziare subito.
    I bambini? Spesso son piccoli mostri, per tutti, tranne che per i loro genitori che li hanno resi tali.
    Insopportabili e maleducati.Il mio tasso di sopportazione è molto basso, da sempre, anche da madre e in futuro lo sarà anche da nonna.
    Mica perchè si invecchia uno si rinsemisce e tollera…perfettamente d’accordo con voi 🙂
    A me fa tenerezza la piccola di Danimarca.I cugini paiono più “a modino”, in effetti, da sempre.

  • Alby

    Agosto 16, 2011 at 9:07 pm

    Sono d’accordo con Jam, la povera duchessa di Cambridge è considerata veramente male da alcuni.
    Benchè sia comprensibile pensare che la posizione sociale e il denaro di William posano essere un po’ invitanti, non è per niente giusto andare a parlar male di Kate e dire che è un’arrivista, un’arrampicatrice sociale oche so io.
    E poi se è incinta, tanto megio…Avremo un nuovo principe o una nuova principessa di Cambridge

  • elettra

    Agosto 17, 2011 at 7:33 am

    Marina.. Paola ..il piccolo principe erede in seconda in Danimarca, non dimentichiamoci che è figlio di Mary ,che , l’aria un pò altezzosa ce l’ha!……. e anche il padre mi sembra che -meno della moglie – ma uno che se la tiri leggermente! ..e anche che approfitti della posizione che occupa!
    Lunga vita ai sovrani che in questo momento sono seduti sul trono… alla prossima generazione ne vedremo delle belle!
    Marina , dopo le vacanze , se ti dovesse mancare un argomento per fare un pò di gossip e due risate a modo nostro …un bel post sui pargoli reali…oppure mamme e bimbi reali….quante ne dovrei dire anche di mamma Leti!!!!!

    PS io non credo che Kate si lasci impressionare, da ciò che in questo momento la stampa riporta….
    Ma questa Vivianne Westwood -correggetemi se sbaglio – non è la sarta che NON ha cucito l’abito da sposa?
    Se è lei è tutto spiegato!
    in ogni caso Kate è proppo intelligente, per cadere nel tranello!

  • sisige

    Agosto 17, 2011 at 8:11 am

    Mi sa che a Henrik piace mangiare e chissà che non sia uno sfogo per la sua posizione (di inferiorità) ?

  • elettra

    Agosto 17, 2011 at 10:23 am

    La cucina danese è particolarmente ricca di grassi e anche molto buona..a me non dispiace, ma io non faccio testo ..mi piace tutto e ovunque vado assaggio tutto senza preclusioni!
    Però volendo una bella dieta si può fare..la carne danese è tra le più gustose al mondo, e il pesce ce n’è in abbondanza….con un buon contorno e senza salse…..predico bene e razzolo male!

  • jacopoamedeo moretti

    Agosto 17, 2011 at 2:50 pm

    cmq pochissimi anni fa resero pubblico un bilancio…. e copenaghen risultava (non so oggi) la città con il maggior numero di suicidi giovanili del pianeta!!!

    non credo sia per il cibo… chissà cosa non va!!!

    voi che dite?

    j

  • elettra

    Agosto 17, 2011 at 5:48 pm

    Ma sai JAM che spesso me lo chiedo anch’io cosa c’ è che non va?
    Un paese ricco dove i cittadini pagano , sì , molte tasse ma le vedono anche tramutarsi in opere , servizi e strutture sociali…dove tutto sembra filare liscio, con un parlamento che funziona,la giustizia che funziona, la scuola che funziona, gli ospedali che funzionano…boh! proprio non capisco!
    Qualcuno dice sia il buio e la mancanza di sole, a me sinceramente sembra una cretinata, però magari mi sbaglio….
    C’è del marcio in Danimarca? noi ce lo diciamo spesso!

  • sisige

    Agosto 17, 2011 at 8:55 pm

    I più dicono sia il freddo ed il buio come a Stoccolma, anche se io domani mi trasferirei subito in Danimarca o Svezia grazie ai servizi civili/pubblici che hanno. Poi i malpensanti mi ricordano il fattore ”poca luce” e le sue conseguenze anche se io adoro l’inverno. E’ inutile dire che anche il fatto che questi due paesi abbiano la monarchia, mi fa solo piacere. Mi dispiace, JAM non sapevo dei suicidi…

  • sisige

    Agosto 17, 2011 at 9:02 pm

    MA RAGAZZI ! ve ne state proprio sulla spiaggia a far nulla??? Nessuno mi dice che finalmente VITTORIA aspetta un bimbo ??? Sono proprio contenta per lei. E’ la mia preferita! BAcioni

  • elettra

    Agosto 18, 2011 at 11:36 am

    Sissige ..come sono contenta di trovare qualcuno che ama il freddo e l’inverno!…di solito mi sento una mosca bianca e sono molto refrattaria a svelarlo, perchè tutti mi guardano storto!
    Io mi chiedo come si fa a stare bene quando si è eternamente sudaticci, con il trucco sfatto, con le mosche e le zanzare, quando si dorme male per il caldo, con le automobili roventi…poi non me ne vengono altre in mente, ma ce ne sono ancora di disagi, in estate!
    Io più di due tre ore di aereo non le reggo, perchè sono terrorizzata, ma se potessi quando qui è estate , andrei in Nuova Zelanda, dove è inverno!
    Amanti dei ghiacci eterni..palesatevi!

  • Dora

    Agosto 18, 2011 at 2:53 pm

    @ elettra e sisige
    anch’io preferisco l’inverno! 🙂

  • marina

    Agosto 18, 2011 at 3:26 pm

    @ elettra, sisige, Dora io sono per le stagioni calde e per le giornate tipo il 16 agosto qui che era caldo ma ventilato e si stava una meraviglia o anche la settimana prima di Ferragosto idem, caldo e vento fresco. l’inverno noooo, brrrrrrrr.

  • sisige

    Agosto 18, 2011 at 3:27 pm

    @Dora, Elettra, vi adoro!

  • nicole

    Agosto 18, 2011 at 3:41 pm

    Suicidi: ricordo statistiche OMS di qualche anno fa, in testa c’era Islanda, seguita da Paesi Baltici,Russia.Danimarca era forse i primi 10, in Europa.Prima ancora c’era Ungheria, che per anni ha mantenuto dei record, anche se le statistiche riguardo suicidi e tentamen sono da prendere con le molle molto spesso.
    I suicidi giovanili son quelli fra 15-25 anni, prima li si chiama adolescenziali.Molte volte è proprio la mancanza di riferimenti, di regole anche severe, di confronti con relative delusioni che impediscono la crescita di una personalità armonica e capace di adattarsi alle inevitabile ” disavventure” e ai dolori dai quali nessuno è immune.
    Credo che queste società in fondo ” protette”, dove tutto funziona a regola ( più che qua) siano alla fine causa di malessere, ci sono aspettative superiori che la realtà disattende.
    Il buio, mah! Non da solo però ..bisogna anche pensare che ognuno di noi è differente.Non dimentichiamo l’acool che nel nord Europa si consuma in dosi notevoli/ pro capite.Lo stare in casa perchè non si può uscire a passeggio con -25 nella neve…avrà anche la sua parte.
    E poi il suicidio di un giovane non è che la fine di un percorso, prima i segnali ci sono, solo nessuno li ha riconosciuti.Una madre era convinta che suo figlio fosse molto generoso, regalava tutte le sue cose ( anche a persone conosciute da poco), mi vengono i brividi a pensare, quel ragazzo molti anni fa, dopo aver regalato gli oggetti cari, decise di farla finita e poi parlando i segnali erano stati tanti, ma non colti.Quindi genitori e educatori hanno grandi responsabilità.

    Ghiacci: eterni o no, neve, freddo ma freddo vero, laghi ghiacciati da attraversare con slitte con cani..bellissimo!Ovvio che sono una patita dello sci e dei monti, ma non quando orde di turisti invadono.Adoro il silenzio.

  • elettra

    Agosto 18, 2011 at 5:54 pm

    Sì Nicole penso che tu abbia ragione..quando si vive troppo protetti poi non si sanno affrontare le difficoltà!
    Ora non vorrei dire le stesse parole di mio padre..si stava meglio quando si stava peggio… però certo nei periodi sociali difficili la depressione non si conosceva!

  • minciarelli dante

    Settembre 28, 2011 at 9:09 am

    sono estimatore dei danesi . un popplo amico e leale . ammiro henry e sua moglie margaret e i suoi figli federico e joachin e tutta la danimarca.

  • Angie

    Settembre 28, 2011 at 10:45 am

    Ho trovato solo ora questi commenti e voglio aggiungermi anch’io tra gli amanti del freddo: adoro la neve, i maglioni di lana, il fuoco della stufa…il caldo mi fa stare malissimo.

  • Antonella

    Settembre 28, 2011 at 3:28 pm

    Anche io,anche io…non sopporto il caldo,amo invece le atmosfere romantiche di autunno,inverno e primavera.Ma l’estate ! significa solo sentirsi come pesci fuor d’acqua,dormire male,il sudore che infastidisce,la folla delle spiagge e basta,altrimenti continuerei all’infinito.

  • minciarelli dante

    Ottobre 13, 2011 at 10:57 am

    desiderei andare in danimarca e forse in primavera questo desiderio si realizzera’

  • paola

    Ottobre 13, 2011 at 2:09 pm

    @Dante, andrà anche a visitare le regge reali? non so se è possibile, non sono mai stata in Danimarca, ma amici che ci sono stati me l’hanno consigliata perchè sembra sia un paese molto piacevole, tra le altre cose con musei interessantissimi (non solo pittura, ma c’è anche il museo delle navi)

    M. Paola

  • elettra

    Ottobre 13, 2011 at 3:47 pm

    La Danimarca dà l’idea di essere un paese rilassante e tranquillo, dove il problema ambientale è molto sentito e si rispetta molto la natura….nelle campagne molta gente prepara prodotti da conservare in vetro, o dolci o formaggi ,poi si allestiscono dei banchetti chi li ha preparati li vende ai viaggiatori,se il proprietario non è presente c’è una scatola dove chi arriva può porre i soldi, prendere il prodotto e andarsene….sembra quasi impossibile ma nessuno prende il barattolo e va via senza pagare….oltre a questa curiosità, che colpisce moltissimo per l’educazione e il rispetto del prossimo, i danesi amano molto il loro paese, il mare la loro bandiera,che la mettono ovunque giovani ed anziani…e visto che siamo qui anche la loro famiglia reale !

  • deda

    Marzo 6, 2012 at 4:13 pm

    come posso fare per riuscire a risalire alla provenienza della foto con didascalia “Una giovanissima Margrethe insieme al nonno, re Gustavo VI Adolfo di Svezia, durante una campagna di scavi in Italia” ?

  • Laura

    Maggio 17, 2012 at 9:05 am

    Ho visitato qualche giorno fa la mostra con gli elaborati della regina Magrethe relativi al film The wild swan a Palazzo Massimo a Roma. Devo ammettere che in primo momento ero un po’ scettica sul decupage ma quando ho visto i lavori sono rimasta senza parole : sono magnifici e l’idea di fare una film su una favola di Andersen utilizzando i decupage come scenografia e’ geniale.
    Viva la mia regina preferita !

  • paola

    Maggio 17, 2012 at 11:18 am

    @Laura, sai se c’è un link per poter vedere questi lavori di decupage sul web? grazie

    M. Paola

  • Laura

    Maggio 17, 2012 at 1:24 pm

    @Paola qui ci sono le info sulla mostra. Naturalmente Palazzo Massimo vale una visita soprattutto per gli affreschi della villa di Livia a Prima Porta con il famoso giardino recentemente ricostruito nel peristilio della casa di Augusto sul Palatino altra cosa da vedere assolutamente. Io ho le mie foto dei decupage ma e’ un po’ complicato inviarle qui

    http://archeoroma.beniculturali.it/en/exhibition/imaginary-realms-within-fairy-tale-wild-swans-hc-andersen-works-hm-queen-denmark-margreth

  • sisige

    Maggio 17, 2012 at 1:26 pm

    Un po’ patetiche e ridicole le immagini di Margrethe che balla…ve la immaginate la regina Elisabetta su un palcoscenico?

  • Laura

    Maggio 17, 2012 at 1:27 pm

    Questo e’ il trailer del film : anche i costumi sono della regina oltre le scene.

    http://vimeo.com/9916765

  • Laura

    Maggio 17, 2012 at 1:34 pm

    Ecco ho trovato anche un sito con i decoupage : mi dispiace di inviare diversi commenti con i vari link che trovo ma non so come unificarli : magari Marina ci riesce

    http://wildswansfashion.blogspot.it/2010/03/wild-swans-decoupage-by-queen-margrethe.html

  • marina

    Maggio 17, 2012 at 3:34 pm

    @ Laura GRAZIE! il trailer è stupendo e questi collages sono davvero da lasciare senza fiato. Hai ragione sono una idea fantastica ed estremamente suggestivi e danno proprio la dimensione della favola. Un sogno, davvero. Meriterebbero un post.

  • Laura

    Maggio 17, 2012 at 4:12 pm

    @Marina, piu’ che felice di avere fatto cosa gradita. Io ho un bel po’ di foto dei decoupage e anche dei video. Sono files abbastanza pesanti ma se pensi possa essere utile te li posso inviare.

  • elettra

    Maggio 17, 2012 at 8:19 pm

    @Laura..grazie anche da parte mia!trovi sempre dei bellissimi link, e dopo un giornata di sfinimemento, è un vero piacere sedersi e rilassarsi con cose belle!….ma tu abiti a Roma?….puoi anche non rispondere , ovviamente!

  • Laura

    Maggio 17, 2012 at 10:11 pm

    @ Elettra , sono contenta che i link che trovo saltellando qual e la’ sul web siano di tuo gradimento ; io abito a Catania ma quando vado a Roma cerco di vedere le novita’ . Questa volta ho visto la mostra di Palazzo Massimo e i nuovi giardini del Palatino che sono bellissimi : consiglio di vedere la sistemazione del peristilio della casa di Augusto riproduzione del famoso affresco della villa di Livia di Primaporta.

  • paola

    Maggio 17, 2012 at 10:14 pm

    @Laura, anche da parte mia grazie per il link! questi decoupage sono veramente belli! la regina Margrethe è bravissima!

    M. Paola

  • PANDORA Fabric Cord Necklaces

    Luglio 9, 2012 at 11:56 am

    If you would like to grow your familiarity only keep visiting
    this site and be updated with the most up-to-date gossip posted here.

  • Lady Vivian

    Luglio 13, 2012 at 2:36 am

    Credo che tradotto, quello che dice Pandora il senso sia questo o meglio a getto mi viene da tradurlo cosi’:

    “Se vuoi saperne di piu’, visita questo sito, sarai aggiornato con piu’ pettegolezzi, clicca sopra!
    ( clicca qui’!)”

  • Laura

    Febbraio 16, 2013 at 5:59 pm

    La televisione danese produce dei documentari che sono dei capolavori : questo e’ del 2003 e anche se e’ in danese contiene numerose interviste in inglese, oltretutto gli intervistati sono le teste coronate di tutta Europa …

    http://www.dr.dk/bonanza/serie/Tema_royalt_bonanza/En_kongelig_familie.htm

    da vedere e rivedere !

  • sisige

    Febbraio 17, 2013 at 12:14 am

    Brava Laura, grazie

  • elettra

    Febbraio 17, 2013 at 3:45 pm

    @Laura…bellissimi i filmati e molto ricchi di materiale…finora sono riuscita a vederne solo un paio, ma conto di potermi dedicare anche agli altri, anche perchè ho visto che sono a tema…spero solo di fare in tempo e che non spariscano dal web, anche perchè sono tutti lunghi quasi un ‘ora ..ti ringrazio molto…da vedere e rivedere, hai proprio ragione!

  • Laura

    Febbraio 18, 2013 at 6:07 pm

    @ Elettra, Sisige, lieta di avere fatto cosa gradita. La televisione danese produce questi meravigliosi documentari che pero’ sono fatti per un pubblico internazionale. In questo caso poi le interviste in inglese non hanno nemmeno i sottotitoli in danese come nei due documentari sui gioielli probabilmente perche’ l’inglese e’ largamente compreso nei paesi scandinavi. Dal momento che la maggior parte degli intervistati non sono madrelingua inglese e parlano piuttosto lentamente questo permette di comprendere abbastanza bene cio’ che viene detto. Mi ha colpito la quantita’ e la qualita’ degli intervistati che sono anche elencati nella introduzione: io pero’ me ne sono accorta dopo e quindi ogni volta che appariva un nuovo volto era una sorpresa : praticamente tutto il gotha europeo e’ in questo documentario e ognuno di loro ha un ricordo su questi antenati a loro comuni, veramente una bella formula.

  • Alex

    Febbraio 18, 2013 at 7:00 pm

    @Laura grazie, questo documentario fortunatamente si trova in vendita anche su internet in inglese, l’ho acquistato un anno fa circa ed è molto interessante; illustra brevemente le discendenze di Cristiano IX di Danimarca, è in più cd e si intitola “A royal family: the father in law of Europe”.

    Alessandro

  • Laura

    Febbraio 19, 2013 at 5:33 pm

    @ Alex , grazie per la dritta : ho trovato il DVD di cui parlavi .

    http://shop.abc.net.au/products/a-royal-family

  • Laura

    Maggio 28, 2013 at 10:06 pm

    Interessante questo articolo sul cambiamento che nel 1953 ha permesso a Daisy di salire al trono. A quanto pare non fu una idea del re suo padre, ma del primo ministro e solo perche’ voleva catturare l’attenzione degli elettori e spingerli a votare, insieme una nuova successione al trono, una nuova costituzione

    http://trondni.blogspot.it/2013/05/on-this-date-danes-voted-for-altered.html

  • elettra

    Maggio 29, 2013 at 8:11 am

    @Laura..articolo interessante , ma credo che non sia veritiero al 100%….anch’io sapevo che i rapporti tra i due fratelli erano gelidi e che in questa revisione della costituzione ci fosse lo zampino della regina Ingrid…perchè mai Federico e Knud, non si sarebbero più parlati se fosse stata solo una decisione del primo ministro?…cosa c’entravano loro?… e perchè anche tra cugini ha continuato ad esserci una certa freddezza?i reali, almeno quelli costituzionali , da sempre accettano il parere del parlamento , altrimenti lasciano il posto e dovrebbero essere educati a tale accettazione, e allora perchè mai Knud, avrebbe dovuto prendersela con il fratello e tutta la sua famiglia?
    Penso che in questo articolo, per spiegare certi fatti e non urtare la sensibilità della regina,del tutto innocente, si siano volute sdoganare le figure dei genitori da una situazione certamente incresciosa ed edulcorare un po’ le cose…tanto i 4 protagonisti sono tutti morti, ormai da tempo!
    Se le cose fossero andate secondo le regole di allora, la persona che è morta in questi giorni ,sarebbe stato il re di Danimarca e qualcosa bisognava pur dire! mica lo si poteva sotterrare senza scrivere neppure due righe !

  • Laura

    Dicembre 30, 2013 at 2:05 pm

    Ed ecco il documentario 2013 per la famiglia reale danese :
    http://www.dr.dk/tv/se/aret-i-kongehuset-2013/aret-i-kongehuset-2013#!/

  • Laura

    Gennaio 2, 2014 at 7:02 pm

    Ecco un nuovo blog dedicato ai gioielli : questo post parla dell’odine dell’elefante
    che abbiamo ammirato ogni inizio dell’anno al collo dei componenti della famiglia reale danese
    http://thecourtjeweller.blogspot.com/2014/01/the-order-of-elephant.html

  • Laura

    Gennaio 7, 2014 at 4:14 pm

    E’ il mio terzo commento di fila ma che ci posso fare se mi piace la famiglia danese ?
    La cara Margrethe continua a riciclare alla grande : al ricevimento per il corpo diplomatico si presenta oramai da anni con lo stesso vestito una vera e propria divisa ! Anche Mary ha replicato

    http://orderofsplendor.blogspot.it/2014/01/royal-outfit-of-day-january-7.html

  • Dora

    Gennaio 7, 2014 at 6:44 pm

    sì, la regina dà l’esempio alle nuore!!! XD
    ma a me l’abito blu e quello rosso di mary non piacciono, la sembrare la signorina rottelmeier!!!

  • Chloe

    Gennaio 7, 2014 at 11:00 pm

    @laura – …e fai benissimo a inserire video e notizie! Sai, volevo vedere i due video-documentari 2013 di Danimarca e Svezia che hai postato, ma non ne ho avuto ancora il tempo materiale. Sono tornata sabato pomeriggio, oggi ho ripreso il lavoro, e in questi giorni ho piantato a metà la lettura del diario di Maria Valeria d’Asburgo … e mi spiace, perché è una lettura piacevole e interessante e devo riprenderla assolutamente al più presto.
    Ho visto le foto di Margrethe e Mary: sì, insomma, un riciclo che praticamente sta diventando tradizione! Certo che l’abito in velluto di Mary è molto elegante oltre che d’impatto scenico. Credevo che desse troppa pesantezza, invece quell’abito mi stupisce, a mio avviso le dona davvero molto. E con quei gioielli, poi …

    Sempre di oggi questo video interessante: fervono i preparativi nelle scuderie reali …

    http://www.youtube.com/watch?v=ZzZCIHD8ttQ

    E il risultato è perfetto!
    http://www.youtube.com/watch?v=It5i0JfQDmg

  • Chloe

    Gennaio 8, 2014 at 8:47 am

    @laura – PS: dimenticavo … ma i due video-documentari sul 2013 di Svezia e Danimarca sono come al solito visibili solo per un mese?? Mi sa di sì … mi affretto a vederli, il tempo passa così veloce che arriva fine gennaio senza accorgersene! 😉

  • elettra/cristina palliola

    Gennaio 8, 2014 at 11:52 am

    @Laura e @Chloe….grazie per i bei supporti che ci avete linkato e anch’io sono molto “innamorata” di questa famiglia unita
    La regina certi vestiti li deve sentire molto cari, credo, perchè non perde occasione per sfoggiarli, non credo che sia solo una questione di risparmi…anch’io ho delle cose vecchissime, che continuo a mettere perchè “me le sento addosso”…e poi la nostra Margarethe, non si perde in quisquiglie e pinzellacchere di mode ..lei ha ben altro nella testa…ha il suo teatro, la sua arte, i suoi disegni, la storia….che volete che siano pochi metri di stoffe, in confronto?

  • Ale

    Gennaio 8, 2014 at 4:59 pm

    ahh carrozza!!!! 🙂 e pure dorata. mi sono documentato, dovrebbe risalire al 1840.
    anche a me piace molto la famiglia reale danese, pur essendo una monarchia moderna e all’avanguardia, tiene in vita molte tradizioni e mantiene per le grandi cerimonie di stato le uniformi storiche della fine dell’800, che mi piacciono tanto. senza contare che spesso portano le onorificenze interamente fatte di diamanti e pietre preziose, come usavano i sovrani fino a ceto anni fa. per certi aspetti (arte, gusti per l’arredamento) sono modernissimi, mentre per altri mantengono le cose immutate. un bel mix!
    guardate per esempio questi gobelins:
    http://www.noblesseetroyautes.com/2014/01/les-17-gobelins-modernes-du-chateau-de-christiansborg/

    tra l’altro se non sbaglio oggi è anche il compleanno dei gemellini dei principi ereditari, credo facciano tre anni.

  • Laura

    Gennaio 8, 2014 at 6:29 pm

    @ Cloe e Elettra : non so se i video spariranno dopo un po’ , ovviamente sono in danese, svedese e norvegese (si, ho anche messo il link per la Norvegia) e quindi in gran parte incomprensibili anche se si segue l’argomento generale (i viaggi della coppia ereditaria, i ricevimenti a corte e la presentazione dell’orrendo quadro da noi ampiamente commentato…). Io adoro i danesi e Margrethe perche’, nonostante la semplicita’ di una famiglia molto unita (si vede ancora il forte legame tra le tre sorelle) ancora mantengono una certa pompa nelle funzioni pubbliche : vedi le varie cene di stato e le loro cerimonie di nozze. Mi piace anche Mary e ho molto apprezzato fra l’altro il discorso da lei tenuto a New York inserito anche in questo video sul 2013.
    Lo spezzone e’ qui :
    http://www.youtube.com/watch?v=f5B43QOYToQ
    lo avevo anche linkato questa estate.

  • Ale

    Gennaio 8, 2014 at 7:28 pm

  • Angie

    Gennaio 10, 2014 at 11:03 am

    Anche a me piace molto la regina Margarethe. l’unica cosa che le rimprovero è quella di portare le pellicce. Anche se in Danimarca fa molto freddo e lei, ormai, ha già una certa età, una donna con il suo carisma potrebbe evitare.

  • Ale

    Gennaio 10, 2014 at 12:53 pm

    @angie la famiglia reale danese deve essere molto tradizionalista. pensa che non solo mantengono la tradizione di andare a caccia, ma diverse volte hanno organizzato vere e proprie battute di caccia come facevano una volta tutti i sovrani. mi sembra che l’anno scorso abbiano invitato anche alcuni principi tedeschi e c’erano anche i borbone delle due Sicilie. quindi mi sa che la regina non se lo pone neanche il problema delle pellicce. è solo una mia impressione ma credo che sia una sensibilità tutta nostra, mediterranea, nei paesi nordici le pellicce sembrano ancora molto popolari.

    1. marina

      Gennaio 10, 2014 at 2:19 pm

      🙁 🙁 🙁
      no mi sa di no, non è questione di paesi nordici. in Inghilterra sono attenti, Kate mi pare di averla vista solo con un collo o qualcosa del genere, ho amici in Finlandia che aborrono le pellice.
      e adesso la pellicciona lunga fino ai piedi è anche proprio fuori moda, per fortuna.

      1. Angie

        Gennaio 10, 2014 at 2:58 pm

        Speriamo che la Regina ricicli e ricicli e ricicli anche quelle!!
        Almeno.
        @Ale, è vero, sono anche tutti cacciatori, e cominciano anche da piccoli!

        1. Dora

          Gennaio 10, 2014 at 10:06 pm

          CERTO che margherita ricicla le sue pellicce: ha quella lunga, una stola grigia e un’altra che ora non mi rammento, inoltre uno dei suoi abiti evidentemente preferiti, ha il collo (e mi pare anche i polsi) bordato di pelliccia.
          ma poi mi sembra che finisca là

  • Laura

    Gennaio 10, 2014 at 7:01 pm

    Ma quelle volpi la regina le mette per ogni cerimonia di inizio anno da molto tempo … devono essere un reperto archeologico ! Comunque e’ vero per le battute di caccia ricordo anche una foto dove persino i bambini erano in posa accanto alla cacciagione .. una cosa orribile per me, ma evidentemente per loro del tutto normale. Persino l’ecologico Carlo va a caccia in Scozia : evidentemente si tratta di tradizioni difficili da cancellare

  • Ale

    Gennaio 10, 2014 at 7:16 pm

    @marina concordo per l’inghilterra, ma per esempio in svezia e Danimarca abbiamo visto diverse volte anche le principesse più giovani con pellicce, ovviamente corte (o stole) come usano adesso sui vestiti da sera.
    @angie le ricicla di sicuro, le pellicce di solito per via del loro valore si passano di generazione in generazione. almeno è così che capita alle persone che conosco io e nella mia famiglia, ci sono visoni che hanno passato già due generazioni e oggi in italia si mettono praticamente pochissimo.

  • Laura

    Gennaio 11, 2014 at 11:30 am

    Il principe Consorte di Danimarca e’ un patito della caccia : persino immediatamente dopo il funerale della contessa di Rosenborg aveva pronta un’auto che lo ha direttamente trasportato ad una battuta di caccia !

    http://www.noblesseetroyautes.com/2014/01/funerailles-de-la-comtesse-anne-dorthe-de-rosenborg/

  • Laura

    Gennaio 16, 2014 at 7:21 pm

    Su royal watcher oggi e domani una due giorni dedicata alla cara Margrethe : carina soprattutto questa foto anni Ottanta con Margrethe a braccetto con re Olav seguiti da Sonia (che allora in Norvegia fungeva da first lady) a braccetto con un ragazzo che secondo me e’ Haakon, dietro credo sia Ingrid a braccetto col nipote Carl Gustav e dietro ancora Harald ancora principe ereditario con ????

    http://royalwatcher.tumblr.com/post/73448865697/royals-in-norway-in-the-1980s

    (io adoro le foto anni Sessanta-Ottanta delle monarchie scandinave)

  • Laura

    Gennaio 16, 2014 at 7:33 pm

    A quanto pare la foto che ho messo sopra e’ stata scattata in occasione della cresima di Haakon nel 1988. Qui le foto della cresima anche di Martha Louise e Mette Marit

    http://royaldish.com/index.php?topic=11477.msg513692;topicseen

    Il momento della Confirmation nel mondo protestante era considerato tradizionalmente come una sorta di ingresso in societa’ in particolare per le ragazze. Da notare che per l’evento le ragazze in Norvegia indossano il costume tradizionale.

  • elettra/cristina palliola

    Gennaio 17, 2014 at 8:26 am

    @Laura …così a occhio, a braccetto di Harald, c’è Silvia…così, mi sembra

  • Laura

    Gennaio 18, 2014 at 10:21 am

    @ Elettra, probabilmente hai ragione anche perche’ nel 1988 Silvia era gia’ in circolazione da molto tempo ! Anche ieri lo stesso sito ha postato foto di Margrethe degli anni Ottanta riprese durante i ricevimenti di inizio anno (years courts) quando la regina indossa dei vestiti particolarmente eleganti spesso insieme alla famosa stola di volpe.

  • Dora

    Febbraio 1, 2014 at 10:36 pm

    medaglia di platino, d’oro, d’argento e di bronzo insieme per il riciclo: la principessa benedikte ai 60 di una scuola materna con la pelliccia con cui c’era andata 20 anni fa… (scorrete tutte le foto)
    http://www.noblesseetroyautes.com/2014/02/benedikte-de-danemark-a-valby/#more-81076

  • elettra/cristina palliola

    Febbraio 2, 2014 at 7:13 am

    @Dora…. la prima a dare l’esempio è la regina , ultimamente seguita anche dalle nuore, ma io penso che oltre all’attenzione che queste persone hanno verso i loro sudditi, dimostrando di non sprecare il denaro dei contribuenti, sia stata, a suo tempo, un’ educazione impartita alla tre ragazze dai loro genitori ( anche la regina Annamaria, spesso usa gli stessi vestiti) e, forse, proprio una forma mentis, per i reali danesi. Anche altre tre famose sorelle Alessandra, poi regina dell’ UK, Dagmar, poi zarina di Russia e Tyra, poi principessa di Hannover, si dice che sapevano cucire, e, i vestiti , se li passavano dalla più grande alla più piccola, e rigovernavano la loro camera da letto
    In questo caso, io penso che Benedikte,abbia avuto un pensiero romantico e carino, un modo per ricordare la sua amatissima mamma e sentirla vicina e presente, indossando la stessa pelliccia, di quel giorno , in cui era con lei a visitare lo stesso luogo….però, davvero una medaglia queste sorelle danesi, se la meritano..non buttano niente e il riciclo va alla grande:brave! un esempio per tutti!

  • Laura

    Aprile 18, 2014 at 7:53 pm

    Ecco il video del compleanno di Daisy il mio preferito personaggio reale. La famiglia festeggia in massa : da notare le monellerie dei gemelli e l’imbarazzo di Nicolas, il maggiore dei nipoti ormai grandicello

    https://www.youtube.com/watch?v=2r3VcrEUtNU

  • Chloe

    Aprile 19, 2014 at 12:31 pm

    @laura – Sono sempre belle le immagini delle “riunioni di famiglia” (la piccola Athena non c’era?). Certo che Vincent e Josephine devono essere delle piccole pesti incontenibili di 3 anni 😉 , tra smorfie varie e vani tentativi di scavalcare il balcone … Hai ragione sull’imbarazzo del maggiore dei nipoti, mentre Christian sembra proprio già un ometto, tutto il tempo vicino alla nonna, che gli riserva tutte le attenzioni di erede dell’erede.

  • Ale

    Aprile 19, 2014 at 12:33 pm

    una famiglia reale che mi piace molto 🙂

  • Laura

    Aprile 19, 2014 at 5:43 pm

    Sempre in tema di famiglia danese (simpaticissima ) ecco dei video che avevo linkato molto tempo fa da Bonanza e che adesso sono apparsi anche su youtube. Sono due parti della festa di nozze di Frederik a Mary. Sono passati 10 anni ed e’ interessante vedere tutti gli ospiti, personaggi a noi ben noti, come erano 10 anni fa : Madeleine e Carl Gustav di Svezia giovanissimi e poi tutti i sorridenti e splendidamente ingioiellati : c’e’ un Guglielmo di Lussemburgo quasi irriconoscibile senza barba. Sono in attesa dell’arrivo degli sposi come si vede nel video successivo

    https://www.youtube.com/watch?v=DWyq8TxoXgg

    Qui gli sposi arrivano per il tradizionale brudenvalse danese che consiste nel fare un cerchio attorno gli sposi mentre questi danzano il valzer e poi ad un certo punto avvicinarsi progressivamente tutti insieme in modo da non lasciare nessuno spazio e “costringere” gli sposini ad un bacio. Si vede bene Margrethe dare il via all’avvicinamento. Sempre su Bonanza ci sono anche i video del brudenvalse di Jaochim e della stessa Margrethe.

    https://www.youtube.com/watch?v=yVQarqT61ss

    Su queste belle note auguro a tutti BUONA PASQUA

    1. marina

      Aprile 19, 2014 at 6:52 pm

      belle immagini, dieci anni fa ormai, tutti giovani e spensierati, e allegri. molto molto in confidenza anche i giovani royal

      1. Alessandro (Aigrette)

        Aprile 23, 2014 at 1:24 pm

        A proposito di giovani e spensierati ecco una carrellata di foto (56) tratte dalle copertine di Vanity Fair che ritraggono quasi tutti i reali.

        p.s. c’è anche William…. con ancora tutti i capelli 😉

        http://www.vanityfair.com/society/features/2011/04/portraits-of-royalty-slide-show-201104

  • Alex

    Aprile 20, 2014 at 7:43 pm

    @ Laura grazie per i video; tutti allegri, solo Mary molto troppo tesa sia durante la cerimonia che al ricevimento e al ballo.

  • mau

    Aprile 21, 2014 at 4:43 pm

    Che bei video. Grazie!!!!

  • Laura

    Aprile 21, 2014 at 11:18 pm

    Questo e’ il brudenvalse di Joachim e Alessndra nel 1995. Si vede una giovanissima Victoria fare la riverenza alla regina Ingrid e Haakon quasi irriconoscibile

    http://www.dr.dk/bonanza/serie/Tema_royalt_bonanza/bryllup_joachim_alex.htm

    1. marina

      Aprile 22, 2014 at 10:20 am

      bello! Joachim e Alexandra ballano meglio di Mary e Frederick. e vi dirò inoltre che Alexandra mi piaceva di più di Marie.

      1. Dora

        Aprile 22, 2014 at 10:36 am

        alexandra aveva uno charme e una levatura che mary sta acquisendo a poco a poco mentre marie, per quanto carina, ha in veramente minima parte.
        credo che margarethe sia stata sinceramente dispiaciuta per il divorzio

      2. Laura

        Aprile 22, 2014 at 9:36 pm

        Vero Marina lo avevo notato anche io Frederik sembrava veramente impacciato … non so se esiste in circolazione anche il brudenvalse del secondo matrimonio di Johachim che a quel punto era gia’ diventato un esperto !

  • annarita

    Aprile 22, 2014 at 11:37 am

    Come sapete, ho conosciuto la regina ( allora principessa ereditaria ) a lucca negli anni ’60. Era bellissima ma penso che indossasse un abito di sua madre ( anche lei presente) tanto era fuori moda ma a lei non importava. Suo marito era molto bello da giovane ma ora è ingrassato in modo esagerato. comunque avete ragione, quella pelliccia di volpe deve essere tarmita, per fortuna che sono passate di moda.

  • Chloe

    Maggio 4, 2014 at 5:46 pm

    @laura – Grazie dei link ai video dei brudevalse principeschi, peccato non avere in rete anche quello di Joachim e Marie, chissà che non provvedano presto.

    E a proposito di Joachim&Marie, oggi Henrik festeggia 5 anni, e per l’occasione sono state diffuse tre nuove foto, in una compare anche la piccola Athena:

    http://kongehuset.dk/Menu/foto–video/hh-prins-henrik-5-ar

  • luka

    Aprile 9, 2015 at 9:05 pm

    Sono trascorsi cinque anni da questo post e la regina Margrethe sta per compiere 75 anni!
    Proprio oggi sono iniziati il festeggiamenti ufficiali in attesa del 16 aprile: fosse che fosse l’occasione per un annuncio di abdicazione.???

    Mary e’ sicuramente pronta, Federico sembra un po’ meno….ma ve li immaginate i quattro pargoli sul balcone per i saluti al popolo? 😉

  • Queen B.

    Aprile 10, 2015 at 12:47 am

    Mary Donaldson viene dalla Tasmania e non l’ha trovata in NZ ma a Sydney durante le olimpiadi. Si sono conosciuti allo Sleep In a Darling Harbour e maledetta me che abitavo a 300 m e non ci sono andata! !

  • mau

    Aprile 10, 2015 at 8:14 am

    Re Frederick e Mary regina, non credo manchi tanto, Margareth grande a prescindere…. poi una bella artista.

  • Elena Danemark

    Aprile 18, 2015 at 6:39 pm

    Non ho visto tra gli invitati Paolo e Chantal di Grecia e il padre e la matrigna di Mary….

    1. marina

      Aprile 18, 2015 at 9:54 pm

      si il padre di Mary c’era, la sua seconda moglie no, ma in genere è sempre presente e in prima fila. non pervenuti anche tutti i nipoti, i figli delle sorelle Annemarie e Benedikte

      1. Dora

        Aprile 19, 2015 at 9:04 am

        oltretutto la marghe ha insignito il suocero dell’ordine del dannerbog, l’aveva anche il giorno del matrimonio di mary

  • Chloe

    Aprile 18, 2015 at 11:10 pm

    E quindi pian piano, anniversario dopo anniversario, con i doni del consorte, Margrethe si sta creando una nuova parure di turchesi …
    La spilla a soggetto mitologico nel 2000 per i suoi 60 anni, con tre grandi turchesi, gli orecchini per il 70° compleanno, che Margrethe indossa in diverse combinazioni, senza, con uno o con più pendenti, e ora il collier per i 75 … chissà il prossimo! 😉 Che ne pensate?

    http://imagizer-cv.imageshack.us/a/img404/13/k2w0.jpg

    http://imagizer.imageshack.us/a/img845/7365/xfz5.jpg

    http://41.media.tumblr.com/2de9d6dc6e770cbf0f1384d61ad805ce/tumblr_nmx4nmPlz41r6jme9o1_500.jpg

    1. nicole

      Aprile 19, 2015 at 8:25 am

      Non mi piace proprio la parure! De gustibus..

      1. marina

        Aprile 19, 2015 at 11:25 am

        Concordo, adoro i turchesi ma la parure è pesante

    2. elettra/cristina palliola

      Aprile 19, 2015 at 8:29 am

      @Chloe….a questa parure manca solo l’anello e poi è completa!
      Devo dire che non mi fa impazzire la trovo piuttosto pesante, in particolare se indossata tutta insieme, come ha fatto la regina , alla cena di famiglia. Mi spiego meglio. sicuramente questi oggetti sono di grande pregio e usciti da mani abili ed esperte, di grande valore anche per il peso e la caratura…per fare un lavoro del genere bisogna essere dei veri scultori, pensa solo che maestria è necessaria per modellare quella testa di cervo! E’ un lavoro fatto con la tecnica della cera persa, che una tecnica antica, ancora oggi usata pressapoco come nell’antichità. Con la cera o paraffina si fa il modello o meglio si scolpisce quella che dovrà essere l’opera in oro, poi questo modellino viene inserito in un contenitore in argilla o gesso e vi deve aderire perfettamente in tutte le sue parti, senza lasciare spazi vuoti,in modo che risulti come uno stampo; in questo stampo vengono praticati dei fori di entrata e di uscita e posto in forno dove diventa solido. A questo punto la cera , con il calore si scioglie e per così dire “si perde” lasciando uno stampo al suo interno vuoto. Si tolgono o chiudono i canaletti di uscita e si lasciano solo quelli di entrata da dove si fa colare l’oro fuso. Si lascia raffreddare e solidificare,e in seguito si rompe lo stampo di argilla o gesso, e si ha l’opera finita. L’oro che ha subito questo trattamento assume una colorazione molto calda, e vivace, tendente leggermente al verde, un giallo limone e resta , in superficie delicatamente opacizzato, …volendo si possono lucidare e rendere a “specchio” alcune parti, per dare più movimento e brillantezza all’opera e rifinire, se è il caso, con il bulino o un po’ di cesello
      Il principe non ha badato a spese, per questo regalo che è sicuramente in oro massiccio e, oltre ai turchesi ha anche alcuni zaffiri.
      Mi sfuggono i particolari del girocollo, ma sicuramente non sarà dissimile e riprenderà il tema della spilla, che dovrebbe essere la caccia, se intuisco bene.Quella ragazza scolpita dovrebbe essere Diana con il suo immancabile cervo, anzi ci sono altri due cerbiatti tra le due turchesi superiori…anche negli orecchini, i castoni sono corna di cervo e e compaiono alcuni piccoli zaffiri……che lavoro, oserei dire celliniano!
      Sicuramente la regina l’ha indossato, perchè era il regalo del marito, ma devo dire che, a mio avviso, queste turchesi perfette, mal si accompagnavano al colore dell’abito, che era tra il celeste-lilla-grigio e poi, come ho già detto tutto insieme è un po’ pesante, in particolare il girocollo che è a tutto giro…..io lo avrei preferito con qualche turchese in meno